Come proteggere la biancheria da luce, polvere e muffe

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Molto spesso la biancheria lasciata negli armadi assume un fastidioso cattivo odore, poiché gli indumenti non riescono a respirare adeguatamente. Un consiglio importante risulta essere esattamente quello di lasciare i capi un po' di tempo all'aperto prima di riporli in armadi e cassetti dopo la loro stiratura; questo perché perdano il più possibile l'umidità, consolidino la stiratura ed evitino così di sgualcirsi prima ancora di averli indossati. Non sempre si pensa alla salubrità di questi armadi i quali, restando chiusi perla maggior parte della giornata, possono accumulare un eccesso di umidità che genera poi muffe, batteri e funghi, danneggiando i nostri indumenti. Dedicando la giusta ed adeguata cura alla vostra biancheria, eviterete di farla rovinare spesso in modo irreparabile. Dunque, continuate a leggere gli interessanti passi di questa semplice ed utile guida per apprendere in modo tempestivo come proteggere la biancheria da luce, polvere e muffe.

25

Occorrente

  • spazzola per indumenti
  • vecchie lenzuola
  • vecchie tende o camicie
  • carbone per barbeque
  • una pezza inumidita con aceto aromatizzato
  • buste in tessuto
35

La prima cosa che dovrete fare, risulta essere precisamente quella di spazzolare vigorosamente e sbattere gli indumenti per liberarli perfettamente dalla polvere. Lenzuola vecchie riciclate possono rappresentare un valido ed utile aiuto per avvolgere e proteggere accuratamente i vostri capi in modo da proteggerli il più possibile. Se avete la necessità di riporre i vostri abiti in scatole sotto il letto, assicuratevi prima di togliere in modo adeguato la polvere con l'aspiratore piuttosto spesso. Questa semplice ma utile operazione, dovrà essere ripetuta almeno una volta ogni quindici giorni per evitare che la polvere si accumuli fastidiosamente.

45

I maglioni vanno collocati nell'armadio ripiegati e non appesi, possibilmente in buste di tessuto. Si eviterà così l'esposizione della polvere, che si infiltra fastidiosamente anche nei cassetti e nelle armadiature chiuse. Per risolvere il problema delle muffe, dovete tenere presente, che queste si sviluppano in luoghi umidi e bui. Non riponete quindi abiti umidi e mettete alcune ore davanti all'armadio aperto una lampada accesa oppure, introducete all'interno dell'armadio del carbone di legno, comunemente usato per il barbecue. Una volta che il carbone si sarà impregnato di umidità occorrerà sostituirlo.

Continua la lettura
55

Se avete dei capi inamidati oppure macchiati risulta essere estremamente necessario trattarli prima di riporli, questo perché macchie e appretti facilitano la formazione di muffe e attirano gli insetti, non ultime le tarme. Evitate i contenitori ermetici soprattutto per tessuti come lana, seta e cotone, che hanno bisogno di respirare. Se gli armadi o i cassetti hanno il caratteristico odore di muffa passate una pezzuola inumidita con aceto aromatizzato, poi lasciateli aperti in modo che asciughino perfettamente. Questi sono solo alcuni dei molteplici tentativi utilizzati per proteggere in modo adeguato la biancheria, sul web potrete trovare molti altri utili consigli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come piegare la biancheria intima

I cassetti della biancheria traboccano di calzini spaiati? Non riuscite a trovare lo slip coordinato a quel bel reggiseno di pizzo nero che volete indossare stasera?Se vi trovate in questa situazione è perché, come molte persone, ritenete che piegare...
Pulizia della Casa

Come usare le saponette come profumatori

Nei cassetti degli armadi, specialmente quando si ripongono gli indumenti del cambio stagione, possiamo avvertire qualche sgradevole odore, che impregna anche le nostre maglie e tutto ciò che avevamo riposto. La stessa cosa succede per la biancheria,...
Pulizia della Casa

Come combattere germi e batteri in casa

Germi e batteri sono tra i nemici che si nascondono tra le mura domestiche e quindi dobbiamo fare molta attenzione a ciò che mangiamo ed all'aria che respiriamo, specie in caso di allergie. Dobbiamo anche pensare a quando ci sediamo sul divano, a quando...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di umido dalla biancheria

Durante le stagioni più umide, facilmente la biancheria si impregna di quell'odore tipico di muffa, molto fastidioso e pungente. In genere, capita a seguito di una cattiva asciugatura. Altre volte, invece, quando i panni vengono lasciati in lavatrice...
Pulizia della Casa

Come profumare gli armadi

Capita talvolta che, se riposti in piccoli spazi come gli armadi o i cassetti, i nostri vestiti, anche se appena lavati e freschi di bucato, assumano un odore di stantio. Come fare per ovviare al problema e avere vestiti che emanano un profumo delizioso?...
Economia Domestica

Come tenere in ordine i cassetti della biancheria intima

Tenere in ordine i propri cassetti è un’operazione indispensabile. Vi permette di trovare tutto più facilmente e di sfruttare al meglio gli spazi a disposizione. Per ottenere dei buoni risultati è necessario solo un pizzico di organizzazione ed il...
Economia Domestica

Come sanificare la lavatrice

Come tutti sappiamo, la lavatrice è un elettrodomestico adatto alla pulizia automatica della biancheria e per questo motivo deve essere sempre igienizzata in modo che renda al massimo e duri nel tempo. Mantenere la lavatrice pulita, è un modo sicuro...
Pulizia della Casa

Come lavare la biancheria intima

Se c'è un indumento che è particolarmente caro ad ogni donna, questo fa parte sicuramente della propria lingerie. Quante volte ti è capitato di dover buttare un bel reggiseno o degli slip a causa di un lavaggio sbagliato? Oggi scriverò una piccola...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.