Come proteggere il rivestimento delle padelle

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Ogni tipo di padella è provvista di uno speciale strato protettivo in grado di garantirne l'affidabilità per molti anni. Pur tuttavia, a causa dell'usura o di un assiduo utilizzo, può risultare utile effettuare un intervento di manutenzione periodico della padella, proprio per rinforzarne in modo adeguato il rivestimento di cui è composta. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come proteggere in modo semplice, duraturo ed efficace il rivestimento delle vostre padelle da cucina. Effettuate questa azione almeno una o due volte l'anno.

28

Occorrente

  • Forno
  • Lardo
  • Grasso vegetale
  • Olio d'oliva
  • Salvietta di carta
  • Sapone da cucina
  • Spazzola per piatti
38

Riscaldate il forno

Per prima cosa dovrete preriscaldare il forno ad una temperatura di circa 170 gradi. Raggiunta tale temperatura, spegnete l'elettrodomestico, continuando tuttavia a tenerlo ben chiuso. Condizione essenziale è che il forno sia stato precedentemente pulito e che non vi siano stati cotti in precedenza altri cibi, i cui residui potrebbero infatti inficiare il processo di trattamento che si desidera dare alla padella.

48

Lavate la padella

Ora occorrerà prendersi cura della padella, lavandola ed asciugandola. Per lavarla bisognerà utilizzare del normale sapone da cucina e una spazzola per piatti. Sfregate delicatamente la padella lungo tutta la sua superficie, avendo cura di toccare nella pulizia anche gli angoli più nascosti. Sciacquate dunque la padella sotto acqua corrente ed asciugatela con molta attenzione. La padella non dovrà contenere aloni di bagnato.

Continua la lettura
58

Intervenite sul rivestimento della padella

Ora dovrete porre in essere l'intervento di protezione vero e proprio. Ricoprite la padella sia all'interno che all'esterno di uno strato di lardo. In alternativa al lardo, potreste utilizzare del grasso di tipo vegetale, oppure anche dell'olio di oliva. Assicuratevi dunque che la padella risulti totalmente rivestita di uno di questi prodotti e strofinatela poi con un tovagliolo di carta.

68

Mettete la padella nel forno

Senza sciacquare la padella, dovrete successivamente collocarla nel forno che già in precedenza avevate provveduto a preriscaldare alla temperatura indicata di 170 gradi. Attendete circa 60 minuti, lasciando che il grasso o l'olio cuociano all'interno della padella. Trascorso questo tempo, togliete la padella dal forno e lasciate che si raffreddi completamente. Avrete così portato a termine un intervento di protezione del rivestimento delle vostre padelle davvero ottimale e potrete utilizzare questo utile strumento da cucina ogni volta che lo vorrete per la cottura di qualsiasi tipo di cibo, dalla carne al pesce, fino alle verdure. Sarete infatti sempre sicuri di cuocere i vostri cibi all'interno di una padella in ottima efficienza ed igienicamente perfetta.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il trattamento di protezione delle padelle va svolto per almeno tre volte, applicando ogni volta una nuova quantità di grasso o olio di oliva
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come scegliere le padelle in pietra

Per scegliere la migliore padella, è necessario considerare due fattori: la funzionalità e il materiale. Le padelle sono comunemente prodotte con una varietà di metalli diversi. Le pentole che si usano per friggere i cibi sono spesso realizzate in...
Economia Domestica

Come scegliere le padelle in ceramica

Padelle in pietra, ghisa, acciaio e antiaderenti, tanti prodotti, tanti modelli per lo stesso scopo: cucinare dei piatti buoni e salutari. Ma la padella fa davvero la differenza tra cibi ben cotti e cibi privi di grassi aggiunti. Le padelle in ceramica...
Economia Domestica

Come scegliere le padelle in rame

Se per la vostra cucina intendete optare per un set di padelle in rame che magari si adattano perfettamente ad un arredamento rustico dell'ambiente, prima di sceglierle è importante conoscerne alcune caratteristiche e nel contempo valutare l'uso a cui...
Economia Domestica

Come scegliere le padelle in acciaio inox

Se dovete acquistare delle padelle e la vostra scelta è orientata verso quelle in acciaio inox, prima di procedere con la spesa è importante sapere alcune cose fondamentali che riguardano questo materiale. L'acciaio inossidabile infatti contiene un...
Economia Domestica

Come usare le padelle in pietra

Per cuocere al meglio i cibi, la pietra è un materiale davvero perfetto. Molte padelle in commercio sono difatti disponibili in questo materiale che resiste alle alte temperature. Una buona padella in pietra consente di portare a termine una cottura...
Economia Domestica

Come scegliere le padelle in alluminio

L'alluminio, essendo leggero e dotato di eccellenti capacità di conduzione del calore (è secondo solo al rame), permette di risparmiare tempo e consumi energetici quando si tratta di cucinare. Il pentolame in alluminio consente di distribuire rapidamente...
Economia Domestica

Come proteggere il lavello smaltato nero

La cucina è una delle cose più costose, soprattutto se viene creata su misura e installata in base alle vostre esigenze. Ogni cucina è creata da varie componenti e oltre agli elettrodomestici, molto spesso, è necessario anche scegliere la tipologia...
Economia Domestica

Come proteggere le tubature dal gelo

Il problema della rigidità del clima invernale spesso si ripercuote anche sulle tubazioni. Queste, infatti, possono gelare, con grave danno per l'intero impianto idrico della propria abitazione. Soprattutto dunque se si vive in luoghi particolarmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.