Come proteggere i mobili da giardino in vimini

Tramite: O2O 26/10/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il vimine, solitamente intrecciato, è molto utilizzato per la costruzione di accessori da giardino: mobili, tavoli, sedie. Si tratta di un legno molto resistente ma al tempo stesso facilmente lavorabile grazie alla sua flessibilità. Una volta essiccato acquista una considerevole durezza. Un altro aspetto positivo di questo materiale è la leggerezza. I mobili da giardino realizzati in vimini si presentano quindi facili da spostare ma al tempo stesso resistenti all'uso. Possono essere lasciati sempre all'esterno, anche se è necessario prestarvi un'adeguata manutenzione che permetta di mantenerli nel tempo sia in robustezza sia in bellezza. Vediamo insieme come proteggere i mobili da giardino in vimini.

26

Occorrente

  • pennello, olio paglierino, coppale
36

La prima accortezza che dobbiamo avere con i nostri mobili da giardino è garantirgli il giusto nutrimento che li mantenga nella loro robustezza e bellezza. Utilissimo a questo scopo è l'olio paglierino. Potete acquistarlo in una ferramenta o anche nella grande distribuzione. Di solito è contenuto in bottiglie di plastica di un litro. Servendovi di un pennello intingetelo in una scodella, dove avrete in precedenza messo un po' di olio. A questo punto passate il pennello imbevuto sul vostro mobile. L'operazione è semplice e veloce.

46

A questo punto tenete i mobili all'aria e alla luce perché asciughino bene. Non potrete sedervi sulle sedie o utilizzare i tavoli fin tanto che l'olio non sarà perfettamente asciugato e assorbito dalle fibre dei vimini. Il processo di asciugatura potrà andare da 8 a 15/16 ore secondo la quantità di olio che avrete utilizzato. Dopo una prima mano potrete decidere di darvi anche una seconda. Le fibre dei vimini acquisteranno subito un aspetto nuovo e brillante.

Continua la lettura
56

Un passo altrettanto importante è quello della protezione. I mobili in vimini se utilizzati all'esterno sono soggetti agli agenti atmosferici: sole, vento, pioggia. È importante proteggerli al meglio per preservare la loro bellezza e la loro robustezza. Vi sarà utile procurarvi della coppale per legno. Potrete decidere di utilizzarne una versione lucida se vorrete dare lucentezza ai mobili o un?opaca nel caso vogliate solo proteggerli senza che appaino lucidi. Vi servirà anche in questo caso un pennello. Dovrete stendere bene la coppale facendo attenzione che copra tutte le fibre. Il lavoro non sarà faticoso ma ci vorrà accortezza e pazienza. Una volta applicata la coppale dovrete attendere che secchi prima di poter utilizzare nuovamente i mobili. Se necessario passate una seconda mano. Così proteggi i vostri mobili non risentiranno dell'azione di sole, acqua e vento e dureranno più a lungo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come verniciare i mobili da giardino

Il giardino è un luogo splendido in cui potersi godere un bel po' d'aria fresca nella propria abitazione. Molti giardini sono talmente ampi, che è possibile arredarli con mobili adatti e specifici per l'aria aperta. Mobili in legno, in vimini e in ferro,...
Esterni

Come pulire e conservare i mobili da giardino in legno e fibre

Non di rado chi possiede una casa con giardino è solito adornare quest'ultimo con mobili generalmente in legno oppure in fibre. Questo tipo di arredamento però richiede numerose cure ed attenzioni affinché possa risultare sempre bello ed in ordine....
Esterni

Come scegliere i mobili da giardino in ferro battuto

Avere un giardino in casa, è sicuramente una grande fortuna, perché si ha la possibilità di poter trascorrere parecchio tempo all'aria aperta restando in casa. Ogni giardino però, necessità di un arredamento specifico, in grado di resistere a tutte...
Esterni

Il modo migliore per riporre i mobili del giardino in inverno

Se possedete un giardino sapete bene quanto sia confortevole e divertente passare delle serate estive seduti su una sdraio a parlare con degli amici o semplicemente organizzare una cenetta all'aperto. Tuttavia con l'arrivo dell'inverno e delle prime piogge...
Esterni

Come rimuovere la ruggine dai mobili da giardino

A causa dell'umidità eccessiva nell'aria, sulla superficie dei mobili (soprattutto quelli da esterno), si forma la ruggine. Tuttavia, la rimozione della ruggine dal metallo non è così difficile come si potrebbe pensare; è possibile infatti, utilizzare...
Esterni

Mobili in legno da giardino: come trattarli e progetterli

I tavoli, le sedie e qualsiasi tipo di mobile costruito in legno donano un tocco pittoresco al nostro giardino, tuttavia la natura piuttosto delicata di tale materiale, le intemperie, l'usura e la nostra stessa incuria, possono arrecare gravi danni alla...
Esterni

Come restaurare i mobili da giardino

I mobili da giardino sono soggetti a pioggia, sole, caldo, umidità e forti cambi di temperatura ed è per questo motivo che possono fare in fretta a rovinarsi. Oltre a prestare attenzione alle intemperie (portandoli magari in garage nei periodi di disuso...
Esterni

Come decorare un giardino pavimentato

Avere un giardino all'interno della propria abitazione è sicuramente una grande fortuna. Il giardino riesce a dare uno spazio in più all'esterno di ogni casa e riesce ad essere uno sfogo piacevole dove poter trascorrere il tempo libero in mezzo alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.