Come progettare un giardino rustico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Progettare il giardino dei propri sogni e vedere il progetto realizzato è un sogno che molto vorrebbero realizzare. Un bel giardino curato e ben tenuto ha un fascino unico che può regalare delle emozioni inaspettate. Nello specifico in un giardino rustico, la forma delle linee si muove nelle curve e nelle linee irregolari che potrebbero sembrare disordinate ma in realtà sono inserite in un progetto unitario e affascinante. In questi giardini l'accento è posto sulle aiuole piene di arbusti, erbe e piante perenni. Le piante aromatiche e il gioco tradizionale hanno un ruolo fondamentale come importanti sono le rose e soprattutto i vitigni che crescono sulle recinzioni. Vediamo quindi in questa guida come realizzare progettare un giardino rustico.

25

Innanzitutto è necessario pulire e controllare l'area, controllandola con attenzione e cercando di incorporare e in questo primo momento immaginare gli elementi necessari. Provate a fare degli schizzi in un foglio di carta o attraverso degli strumenti professionali ma senza entrare troppo, nei dettagli. E’ fondamentale infatti, creare innanzitutto un percorso pedonabile utilizzando un misto di pietre e mattoni, con l'erba che fuoriesce leggermente al centro e dai bordi adiacenti. Infatti, a differenza dei giardini formali, che richiedono un percorso completamente pianeggiante, il percorso di un giardino rustico può essere un po' irregolare e instabile, secondo l’architettura da voi scelta.

35

Potete quindi a questo punto immaginare, alcune travi di legno riciclato, posizionandole tutt'intorno al giardino e usandole come panchine per sedersi oppure come porta fioriere. È consigliato piantare piante però speciali, come ad esempio la clematis o l'edera inglese. Prevedete poi l’azione di rose rampicanti su pali, usando quest'ultime per fornire delle zone d'ombra. Create quindi un angolo appartato dove potersi rilassare su un'amaca nascosta tra i cespugli e posizionabile al sole d’estate e all’ombra nelle giornate roventi. Pensate infine degli arbusti di piante erbacee che richiedono poca manutenzione come le azalee o le ortensie, che fioriscono in primavera ed hanno bisogno di essere potate solo in inverno.

Continua la lettura
45

Importante è anche la cura del manto erboso, immaginate ad esempio un prato con ciuffi informali. A differenza dei giardini formali, in quelli rustici non vi è alcuna necessità di scegliere i fiori adatti per creare le simmetrie rigorose o i grumi, ma è possibile progettare una sorta di caos organizzato che riesca a rendere perfetto il vostro giardino. È possibile coltivare piante di tutti i colori, forme, consistenze ed aromi, senza alcun accenno di linee rette. Decorate tutto il giardino con fiori annuali e stagionali per dare al luogo un tocco di colore. Inoltre, prendete in considerazione l'idea di piantare erbe aromatiche, dal momento in cui queste, insieme ai fiori in vasi, creano spesso una combinazione interessante e che potrebbero ammaliare i vostri ospiti.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come progettare un giardino di design

Progettare il proprio giardino di design richiede una certa organizzazione. Innanzitutto è necessario avere un budget prestabilito, in questo modo potremmo orientarci in maniera più chiara su come intervenire. Quindi bisogna avere delle idee chiare...
Esterni

Come progettare un giardino a terrazze

Come vedremo insieme nei pochi passi di questo tutorial, con un po' di fantasia e impegno è possibile progettare un giardino a terrazze molto elegante e originale, senza nemmeno investire cifre economiche esagerate. Se quindi possiedi un grande spazio...
Esterni

Progettare un giardino: 5 errori da evitare

Avere la possibilità di riempire uno spazio esterno con un giardino, ricco di fiori, piante, alberi, cespugli, gazebi, ecc., è senza dubbio una fortuna. Se avete una villa o una casa e avete intenzione di creare un bel giardino attorno alla casa, è...
Esterni

Come progettare un giardino di roccia

Il giardino rappresenta quella cornice che abbellisce ed impreziosisce un fabbricato. Quest'ultimo potrebbe essere una villa, una villetta a schiera, o addirittura un palazzo, ed in tal caso il giardino costituisce una pertinenza di comune proprietà...
Esterni

Come progettare l'impianto di irrigazione in giardino

Generalmente un giardino che si rispetti necessariamente ha bisogno di un impianto d'irrigazione, per fornire acqua su tutta la superficie e alle piante che vi si trovano, facendoli crescere belle e rigogliose. Oggi è possible trovare degli impianti...
Esterni

Come progettare il giardino di un ristorante

La parola francese "Restaurant" deriva da “restaurer” che sta ad indicare “un cibo che ristora”. Tale termine non vede solo un tipo di cucina ma i tanti generi che a volte rispecchiano tradizioni particolari, perché di paesi diversi rispetto...
Esterni

Come progettare un giardino sul terrazzo

Se abbiamo la fortuna di avere un'abitazione con una terrazza adiacente, sicuramente per poterla sfruttare al massimo dovremo sistemarla in base ai nostri gusti, realizzando magari un'area per mangiare all'esterno durante le giornate estive, oppure creare...
Esterni

Come progettare un giardino

Coloro che hanno la fortuna di abitare in un'unità abitativa indipendente (villa singola, bifamiliare, a schiera), generalmente hanno anche un bellissimo giardino. Quest'ultimo si presta per qualunque occasione, da un pasto all'aria aperta in estate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.