Come progettare un giardino pensile

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Avete mai notato che, gli alberi e i fiori, attirano sempre la nostra attenzione? Chissà quante volte, passeggiando, vi sarete fermati ad ammirare balconi ricchi di piante e fiori. Anche gli spazi verdi comunali, se ben curati, meritano attenzione e apprezzamenti. Questo succede perché l'occhio viene rapito dai colori e, quelli che ci regala la natura, sono in assoluto i più belli. Se avete a disposizione una terrazza abbastanza spaziosa e desiderate riprodurre un'area verde, dovreste progettare un giardino pensile. Vediamo insieme come procedere per la realizzazione.

25

Occorrente

  • Putrelle in ferro da 10 cm.
  • Cemento e terra per edilizia.
  • Rete metallica.
  • Mattonelle e piastrelle.
  • Mattoni grezzi.
  • Terriccio per piante.
35

Oggigiorno, il giardino pensile è diventato di gran moda e, sotto il profilo economico, alla portata di tutti. Recenti studi olandesi hanno, persino, dimostrato che, questo tipo di "decorazione verde", ha anche una funzionalità di grande importanza: riesce a trattenere il caldo ed il freddo per chi abita nella parte sottostante. In caso di piogge torrenziali, inoltre, agisce come una vera e propria spugna evitando, così, pericolosi allagamenti.
Per la costruzione, vi serviranno delle putrelle di ferro di circa 10 centimetri di altezza, da posizionare lungo tutto il perimetro della terrazza. Una volta deciso dove posizionarle, dovrete fissarle con il cemento.

45

Se avete fissato per bene le putrelle, passate a rivestire il pavimento. Dovete saldare una rete metallica (per pavimenti), a maglie strette, e ancorarla ai muri di cinta della terrazza. In questo modo, otterrete una base sollevata rispetto alla pavimentazione preesistente. Ora, con del terreno e del cemento, andrete a realizzare la pavimentazione del giardino. Distribuite questi materiali per tutta la superficie. Accertatevi di non aver lasciato spazi bianchi. Aspettate che si asciughi il tutto. Una volta essiccato, non vi resta che ricoprirlo con apposite tavelle in gres o con scarti e ritagli di vecchie mattonelle e piastrelle.

Continua la lettura
55

Per completare la costruzione del vostro giardino pensile, dovete creare un recinto perimetrale al nuovo piano di cemento. Dovete raggiungere un'altezza di, almeno, trenta o quaranta centimetri. Così, questa sorta di vasca venutasi a creare, riuscirà a contenere un buon quantitativo di terreno fertile per piantare fiori e frutti, aventi anche radici profonde. Terminata la copertura del vostro giardino pensile, compreso il terriccio per la coltivazione, potete iniziare la semina. Potete sbizzarrirvi nel piantare tutto ciò che volete: fiori, piante e, se vi piacciono, anche piccoli alberelli da frutto. L'idea del moderno giardino pensile è davvero geniale. Avrete i vantaggi di vivere in città e, quando vorrete un po' di pace e serenità, nel vostro giardino, (con un po' di immaginazione!) vi sembrerà di stare in aperta campagna.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come arredare un giardino pensile

Il giardino pensile è uno spazio verde ricavato dalle terrazze dei piani rialzati, dai tetti o anche dai balconi più o meno grandi. Può capitare però di non sapere come arredare nel modo giusto questo ambiente, perché ad esempio lo spazio a disposizione...
Arredamento

Come scegliere un pensile per il bagno

Se il nostro bagno è piccolo ed ha spazi limitati, può esserci bisogno di un pensile, un mobiletto applicato al muro, che ci aiuterà a tenere tutto in ordine e dove si possa raccogliere il necessario, i prodotti per la cura e l'igiene personale o i...
Arredamento

Come riutilizzare un vecchio pensile da cucina

Il riciclo creativo dà la possibilità di poter recuperare vecchi oggetti e vecchi mobili utilizzandoli in maniera originale, pratica e davvero utile. Se ad esempio si è cambiata da poco tempo la vecchia cucina è preferibile non buttare i pensili,...
Ristrutturazione

Come fissare i pensili in cucina

Montare e fissare i pensili della cucina è un'attività molto semplice da eseguire; tuttavia, per montare i pensili in modo rapido e corretto è opportuno seguire alcuni alcuni accorgimenti: in primo luogo, è necessario ricordare che quest'operazione...
Ristrutturazione

Come Progettare Una Cucina Modulare

La casa rappresenta un luogo dove sentirsi a proprio agio. Infatti le varie camere vengono abbellite in base ai propri gusti personali. La parte essenziale della propria casa, è il salotto. Questo perché gli ospiti vengono accolti all'interno di esso....
Ristrutturazione

Come progettare i punti luce in una casa

Molta più importanza, rispetto a quella che solitamente le viene prestata, va attribuita alla luce durante la progettazione di un ambiente. Infatti l'impianto illumino-tecnico e i punti luce sono essenziali affinché uno spazio possa funzionare bene...
Ristrutturazione

Come Montare Una Cucina

Comprando una nuova casa, a volte si risparmia nella ristrutturazione e nei mobili. Giunge però, ad un certo punto, il momento di sostituire la cucina. Dopo tanti anni di uso giornaliero, infatti, non è più adeguatamente funzionale ed è necessario...
Arredamento

10 idee per organizzare una cucina piccola

Se abbiamo un ambiente cucina decisamente piccolo, non è il caso di disperarci poiché è sufficiente renderla completa e funzionale, facendo alcune semplici trasformazione dei mobili, e creando anche una serie di vani negli spazi disponibili o nelle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.