Come progettare un armadio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tanti desiderano avere in casa un ampio armadio dove tenere in modo ordinato vestiti ed accessori. Il guardaroba è sicuramente un elemento indispensabile in ogni casa e va scelto in base alle proprie esigenze e allo spazio disponibile. Se tuttavia non riesci a trovare un armadio che soddisfi le tue esigenze, potrai scegliere di progettare tu stesso un guardaroba. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo insieme proprio come progettare un armadio.

27

Occorrente

  • Foglio
  • Matita
  • Gomma
37

Progettare un armadio non è un'operazione difficile: basterà tanta inventiva e creatività. Per iniziare ti sarà utile un foglio di carta dove tracciare uno schema generale che potrai perfezionare ed arricchire poco a poco e dove potrai appuntare ogni idea o preferenza. In alcuni casi, è bene esporre le proprie idee nel miglior modo possibile per renderle più facilmente realizzabili; quando, ad esempio, presenterai il progetto nel negozio di arredamenti oppure al falegname, il lavoro sarà sicuramente più facile da svolgere!

47

Per un progetto ben definito è necessario tenere conto di alcuni fattori fondamentali: la progettazione dell'armadio deve essere eseguita in base alle dimensioni della stanza, la disposizione degli altri elementi di arredo, la forma più o meno regolare delle pareti e le loro eventuali particolari altezze. Il progetto di un guardaroba comprende anche la ricerca della sua massima funzionalità, per questo occorre organizzare al meglio la sua struttura interna, organizzandola, ad esempio, secondo i differenti capi di abbigliamento, di biancheria e accessori che andrai a riporvi.

Continua la lettura
57

Solitamente, per i vani che contengono vestiti, giacche e cappotti, puoi prevedere un'altezza che parte da 80 centimetri e va fino a 1 metro e 60, e una larghezza che in genere è pari a 90 centimetri. I ripiani, oppure i cassetti, che conterranno magliette e maglioni, dovrebbero preferibilmente avere un'altezza di circa 25 centimetri, mentre quelli in cui riporre la biancheria, possono anche essere alti 12 centimetri. È inoltre praticissima l'asta estraibile per i calzoni, alta 60 centimetri, come sempre utilissimi sono anche i vassoi con scomparti divisori rigidi per riporre cravatte e cinture. Il tuo armadio potrà essere in legno massello, in laminato, impiallacciato ecc. La decisione sulla tipologia di materiale da utilizzare spetta ovviamente a te, in base al budget disponibile, alle tue esigenze o semplicemente in base ai tuoi personalissimi gusti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Importante è essere originali, tenendo conto inoltre delle proprie esigenze.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come progettare un letto a castello a scomparsa

Nella nostra casa molti aspetti sono importanti dall'ambiente esterno come ad esempio il giardino che deve sempre essere ben sistemato, a quello interno che è composto dalle varie stanze che formano l'abitazione. Dalla cucina al bagno, dal soggiorno...
Arredamento

5 idee per rimodernare un armadio a muro

Un armadio a muro è un elemento di notevole utilità. Permette di riporre ordinatamente gli oggetti più disparati, dagli indumenti agli utensili di ogni genere. Se desiderate ristrutturare un vecchio armadio a muro, continuate a leggere. Nei passi che...
Arredamento

Come decorare un vecchio armadio con la tecnica del decapè

Il recupero di un vecchio armadio, riportandolo al colore originale del suo legno, è un lavoro realizzabile anche in casa, che prende il nome di decapè. Con la tecnica del decapè riusciremo a rinnovare e a decorare un mobile con molta semplicità....
Arredamento

Come progettare l'arredamento in 3D

Al giorno d'oggi, è possibile trovare sul web diversi programmi che consentono di creare disegni in 3D in modo del tutto gratuito. Con questo tipo di programmi, potrete progettare ogni aspetto della vostra casa, che sia l'interno delle stanze, il giardino...
Arredamento

Come arredare una cabina armadio per bambini

In questo articolo tratteremo un argomento che piacerà sicuramente alle mamme che amano l'ordine e la precisione nel sistemare i vestitini dei loro piccoli principini.Come arredare una cabina armadio per bambini.Sicuramente la cabina armadio sarà un...
Arredamento

5 consigli per organizzare l'armadio dei bambini

Se avete appena acquistato un armadio per la cameretta dei bambini ed intendete organizzare la struttura in modo pratico e funzionale quindi in ordine e alla loro portata, potete seguire i 5 consigli elencati in questa lista. Nello specifico, si tratta...
Arredamento

Come ricavare una cabina armadio in camera da letto

Se in camera da letto intendere ricavare una cabina armadio, potete costruirla in modo semplice ed economico con dei listelli in alluminio, e poi applicare delle ante di legno oppure dei pannelli in cartongesso. In entrambi i casi, si tratta di creare...
Arredamento

Come progettare uno scaffale per ripostiglio

Quando si vuole organizzare un po' di spazio nel proprio ripostiglio, in modo da collocare tutti gli oggetti che via via si andranno a sistemare nel massimo ordine, normalmente, la prima cosa a cui pensiamo è uno scaffale, dove poter disporre tutte le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.