Come produrre un pannello fotovoltaico

Tramite: O2O 03/03/2019
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un pannello fotovoltaico permette di trasformare direttamente ed immediatamente l'energia della radiazione solare in energia elettrica. Esso non richiede manutenzione, non danneggia l'ambiente e si può costruire in base alle proprie necessità. Il componente principale è la cella fotovoltaica; una sottile piastrina di materiale semiconduttore e di piccola dimensione. Per ottimizzare la produzione di energia il pannello si deve disporre con un orientamento verso la direzione del Sud geografico. L'obiettivo di questa breve guida è quello di dare alcuni utili consigli su come è possibile produrre un pannello fotovoltaico.

26

Occorrente

  • Vetrini
  • Tester
  • Scotch
  • Soluzione diossido di titanio
  • Soluzione iodurata
  • Griglia elettrica
  • Mollette
  • Pinze
36

Materiale

Bisogna procurarsi due pezzi di vetro della stessa dimensione; i vetrini del microscopio sono perfetti. Successivamente si puliscono e si maneggiano dai bordi. Si misura la loro conduttività utilizzando un tester; poi, si accoppiano i vetrini mettendo il lato conduttore all'esterno. Per unire i vetrini è consigliabile utilizzare lo scotch sul lato interno. Adesso si mette una soluzione di diossido di titanio sui vetrini e si distribuisce in modo uniforme. In seguito si staccano i due vetrini; uno si mette su una griglia elettrica per tutta la notte e l'altro si tiene al riparo dalla polvere. Si prepara un colorante con un succo di melograno e si mette il vetrino coperto dal titanio nel colorante. Poi, si ricontrolla la conduttività con il tester e si applica un rivestimento sul lato conduttivo.

46

Assemblaggio

Si mette il vetrino trattato con il carbonio su quello con il titanio; i due rivestimenti devono stare a contatto. Si devono poi sfalsare i due vetrini di circa 5 mm. Per questa operazione si utilizzano delle mollette sul lato lungo per tenerli insieme. A questo punto si mettono due gocce di una soluzione iodurata su entrambi i lati. È opportuno aprire leggermente i vetrini per far penetrare meglio il liquido. La soluzione iodurata consente agli elettroni di passare dal vetrino trattato con il titanio a quello con il carbonio, se esposti ad una fonte di luce. Ora non resta che eliminare la soluzione in eccesso.

Continua la lettura
56

Attivazione

Per attivare il pannello fotovoltaico si attacca una pinza ad entrambi i vetrini. Poi, si collega il cavo nero del tester al vetrino trattato con il titanio; esso costituisce il lato negativo del pannello (catodo). Ora si collega il cavo rosso del tester al vetrino trattato con il carbonio; è il lato positivo (anodo) del pannello. Successivamente si espone la cella solare ad una fonte di luce. In seguito si misura la corrente ed il voltaggio dal pannello, utilizzando il tester. È consigliabile effettuare la misurazione prima e dopo l'esposizione al sole. Questa operazione può sembrare difficile, in realtà basta un po' di pazienza e qualche conoscenza nel campo.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come sganciare le tende a pannello

Quando si tratta della propria casa, non è importante solo garantire un ambiente salubre e ordinato, ma anche valorizzarne l'estetica e arricchire l'atmosfera scegliendo i giusti complementi d'arredo. E quanto sembrerebbe "spoglio" un salotto o una camera...
Economia Domestica

Come ridurre le spese condominiali

Risparmiare sulle spese condominiali è molto importante per far quadrare i bilanci familiari, infatti esse rappresentano per molti un ulteriore problema a quelli già esistenti nella vita di tutti i giorni. Ridurre le spese condominiali, però, non è...
Economia Domestica

Termosifoni elettrici: pro e contro

Una casa ben riscaldata è molto importante dal punto di vista del benessere di chi la abita. Senza calore, con il trascorrere del tempo, l'immobile potrebbe presentare delle problematiche come l'insorgenza di muffe sui muri, oppure rotture alle tubature...
Economia Domestica

Come fare economia in casa

Oggi in casa è fondamentale fare economia per evitare l'esborso di grosse cifre mensili che poi incidono sul budget a disposizione, e non migliorano certo la qualità della vita. Per risolvere questo inconveniente, bisogna dunque trovare delle soluzioni...
Economia Domestica

Come riutilizzare un motore da lavatrice

La lavatrice è, per definizione, un macchinario la cui funzione principale sta nel lavare i vari capi d'abbigliamento che vengono inseriti in un cestello presente al suo interno. Quando si parla di lavatrici, si è soliti fare riferimento esclusivamente...
Economia Domestica

Eolico domestico: tipologie di impianto

L'inquinamento atmosferico sta raggiungendo dei livelli veramente preoccupanti, dovuti essenzialmente dai milioni di automobili in circolazione e dalle numerose società industriali. Da ciò nasce l'esigenza di trovare delle fonti rinnovabili a basso...
Economia Domestica

Smaltire i pannelli solari: come e dove

In materia di pannelli solari talvolta risulta complicato capire come e dove smaltirli una volta cessato il loro compito. La diffusione delle energie rinnovabili presuppone delle leggi apposite che possano aiutare a smaltire i pannelli solari una volta...
Economia Domestica

Come funziona un generatore eolico

In ogni famiglia, oggi, incidono molto sul bilancio familiare le varie bollette di acqua, luce e gas. Come fare, allora, per risparmiare, almeno in parte, e risollevare il morale di tutti? Esistono vari sistemi per generare energia a basso costo, tra...