Come preparare uno smacchiatore fai da te

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

La pulizia della casa è un fattore di primaria importanza che non deve mai essere trascurato al fine di salvaguardare la salute e il benessere di coloro che ci abitano. Affinché tutto ciò venga garantito, spesso si utilizzano detergenti e smacchiatori che contengono però delle sostanze chimiche che, pur essendo molto efficaci nelle pulizie domestiche, non sono per nulla benefiche alla salute e all'ambiente. L'alternativa, dunque, è quella di realizzare delle soluzioni in casa utilizzando degli ingredienti naturali. Nella seguente guida vedremo nella fattispecie come preparare uno smacchiatore fai da te.

24

Tipi di macchine

Di macchie ne esistono diverse, alcune facili da eliminare e altre molto ostinate. A chi non è successo di sporcarsi la maglia con le gocce di un cono gelato oppure le scarpe con del fango in una giornata particolarmente piovosa. Per non parlare poi di quando accidentalmente si rovesciano sulla tovaglia o sui vestiti bicchieri di vino o tazzine di caffè.

34

Macchie di cibo

Per ogni tipo di macchia va preparato il relativo smacchiatore. Iniziamo con lo smacchiatore per le macchie di cibo. L'ideale è il limone, che va applicato direttamente sul tessuto dopo averlo inumidito con l'acqua. Nel limone c'è l'acido citrico, che è in grado di eliminare le molecole delle sostante che compongono la macchia. Lasciamo agire lo smacchiatore al limone almeno per mezz'ora. Allo scadere del tempo versiamo del borotalco e attendiamo ancora 5 minuti. Infine spazzoliamo la zona interessata per rimuovere sia la macchia che l'eventuale alone. Passiamo ora alle scarpe. Lo smacchiatore in questo caso è una soluzione a base di patata, fatta bollire in acqua calda, che non elimina solo la macchia ma ripristina anche il colore originale.

Continua la lettura
44

Utilizzo dell'aceto

Uno smacchiatore fai da te che si presta per molti usi, tra cui per la ruggine e per il calcare dei sanitari o del lavabo di acciaio della cucina è senz'altro l'aceto. Con quest'altro rimedio naturale si può infatti realizzare un vero e proprio smacchiatore, se si aggiunge del bicarbonato di sodio. L'applicazione dello smacchiatore avviene con una spugna che igienizza, elimina le macchie e lucida le superfici. Per la ruggine, con le classiche macchie rossicce, l'aceto è molto indicato. Dissolve le incrostazioni e può essere applicato con un pennello come ad esempio su una ringhiera di un balcone. In questo caso, è sufficiente lasciarlo in posa per una buona mezzo'ora prima di pulire la superficie con un straccio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare una macchia di olio da una maglietta

Durante i pasti capita spesso di sporcarsi i vestiti, soprattutto con salse e condimenti che generano macchie davvero ostili per qualunque tipo di detersivo. Tra le macchie più difficili figura quella dell'olio. Purtroppo, quando finisce sulla nostra...
Pulizia della Casa

Come pulire le macchie di cera su un pavimento laminato

Le macchie di cera su un pavimento laminato sono facili da rimuovere, soprattutto se vengono pulite all'istante e non passano le 24 ore, in quanto con il trascorrere del tempo diventa più problematico, poiché si impostano. Le macchie di cera inoltre,...
Pulizia della Casa

Come lavare al meglio i nostri capi

Fare il bucato è un rito molto antico che si è evoluto nel tempo, ma farlo al meglio senza incappare in errori che possono rovinare il maglione preferito o il vestito che piace tanto al proprio bambino richiede conoscenza ed organizzazione. Successivamente...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie di erba dagli indumenti

Durante una gita fuori porta o sul prato del proprio giardino, è facile macchiare gli indumenti con l'erba, soprattutto se è appena stata tagliata o risulta essere bagnata. Sfortunatamente, le macchie di erba sono piuttosto difficili da togliere dagli...
Pulizia della Casa

Come pulire lo zaino di scuola

Iniziano le scuole e con esse, le spese per acquistare libri, quaderni, penne e zaini incombono, gravando sul bilancio familiare, specie per coloro che possiedono più di un figlio. Ecco che talvolta la decisione di utilizzare lo zaino dell'anno precedente...
Pulizia della Casa

Come rimuovere gli aloni di sudore

Il sudore è un grande nemico per tutti i nostri vestiti, soprattutto per quelli bianchi, che spesso diventano inutilizzabili a causa di quei fastidiosi aloni gialli che con i normali lavaggi non vanno via. Le macchie di sudore sugli indumenti sono infatti...
Pulizia della Casa

Come lucidare il lavello della cucina in fragranite

Il lavello della cucina viene utilizzato ogni giorno, il che lo rende vulnerabile ad un rapido deterioramento soprattutto a causa dell'uso di detergenti abrasivi e del contatto con le stoviglie. Ci sono, tuttavia, alcune soluzioni che è possibile attuare...
Pulizia della Casa

Come lucidare il lavello della cucina in porcellana

Il lavello della cucina viene utilizzato ogni giorno, il che lo rende vulnerabile ad un rapido deterioramento soprattutto a causa dell'uso di detergenti abrasivi e del contatto con le stoviglie. Ci sono, tuttavia, alcune soluzioni che è possibile attuare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.