Come preparare un antinfeltrente per la lana

Tramite: O2O 30/12/2020
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La lana è un materiale caldo e soffice che viene utilizzato per riscaldarsi durante il periodo invernale. Inoltre, essa ci coccola anche con la sua morbidezza. Tuttavia può capitare che durante il lavaggio qualcosa è andato storto. Magari è stata sbagliata la temperatura oppure la tipologia di lavaggio. Il proprio maglione di lana era troppo delicato ed al termine del lavaggio è diventato più piccolo oppure inspessito e compatto. La lana è una fibra delicata, ricavata dal vello delle pecore, che necessita di attenzione e cura. Se trattata in modo inadeguato (ad esempio lavata in acqua calda e sapone) le sue fibre si restringono ed allora addio morbidezza. Quindi la prima regola da tener presente è il corretto lavaggio. Bisogna però sapere che il risultato finale dipende sia dal tipo di lana che dal grado di infeltrimento. Per evitare questo spiacevole inconveniente questo breve tutorial dà alcuni utili consigli su come preparare un antinfeltrente fai da te per la lana. Ecco allora tutte le indicazioni che sono necessarie per effettuare un perfetto lavoro.

27

Occorrente

  • bicarbonato di sodio
  • latte
  • ammoniaca
  • acqua
  • bacinella
  • acido tartarico
  • guanti
  • vaschetta
  • aceto
  • balsamo
  • succo di limone
  • stendino
37

Bicarbonato di sodio

Il primo metodo prevede l'utilizzo del bicarbonato di sodio. Bisogna prendere una bacinella e riempirla con l'acqua fredda oppure tiepida, intorno ai 36° C. Successivamente si devono aggiungere circa 20 g (due cucchiai) di bicarbonato di sodio. In seguito si deve lasciare la lana in ammollo almeno 2 ore. È preferibile muovere di tanto in tanto il capo in modo da far entrare il bicarbonato di sodio. Inoltre, è consigliato di allungare dolcemente le fibre. Al termine, se necessario, si può aggiungere anche qualche cucchiaio di latte. Quest'ultimo infatti ha un effetto ammorbidente ed al tempo stesso è abbastanza economico. Poi, bisogna lavare il capo con il detersivo delicato oppure con il sapone di Marsiglia.

47

Acido tartarico

Se il capo di lana è in condizioni pessime si può scegliere di utilizzare l'acido tartarico. È l'ultima spiaggia per poter risolvere il problema. Bisogna lasciare il capo in ammollo per una notte in acqua e bicarbonato oppure ammoniaca. Successivamente bisogna risciacquare il capo di lana. A questo punto si devono mescolare in una vaschetta 2 litri di acqua e 10 cucchiai di acido tartarico. Poi, bisogna immergere nella soluzione ottenuta il capo di lana. Siccome il prodotto è irritante per la pelle è indispensabile utilizzare dei guanti. Dopo aver fatto agire la soluzione per un paio d'ore bisogna risciacquare ed il capo ritorna in ottime condizioni.

Continua la lettura
57

Aceto e balsamo

Per far tornare alle dimensioni di origine un capo di lana infeltrito si può utilizzare l'aceto ed il balsamo. Bisogna mettere in una bacinella 1 litro di acqua tiepida, 50 ml di aceto di mele, il succo di 2 limoni ed una tazzina di balsamo per i capelli. Si devono mescolare tutti gli ingredienti e successivamente immergere il capo infeltrito. Quest'ultimo deve essere tenuto in ammollo per almeno 1 ora. Dopo questo lasso di tempo si deve risciacquare il capo senza strizzare; è opportuno premerlo delicatamente. A questo punto bisogna riempire un'altra bacinella di acqua tiepida ed aggiungere il succo di 1 limone e 4 cucchiai di balsamo per capelli. Poi, si deve immergere il capo infeltrito; si deve lasciare in ammollo per 30 minuti. In seguito bisogna premerlo leggermente ed appoggiarlo sullo stendino.

67

Ammoniaca

Quando l'infeltrimento è abbastanza leggero si può utilizzare l'ammoniaca. Questo metodo è consigliabile in quanto è meno invasivo degli altri. Bisogna prendere dell'acqua fredda e mettere 3 cucchiai di ammoniaca pura. In seguito bisogna mescolare è poi "abbandonare" il proprio capo infeltrito in questa miscela al massimo per un paio d'ore. Al termine di questo lasso di tempo si deve recuperare il capo e lavarlo. Si può anche decidere di immergere successivamente il capo infeltrito nel latte per circa mezz'ora. In questo caso si deve lavare nuovamente; dopo che si è asciugato il capo infeltrito diventa come nuovo. Se vengono seguite scrupolosamente tutte le informazoni di questa guida probabilmente si riesce a recuperare il proprio capo infeltrito
.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se ci capita di infeltrire un capo di lana non buttiamolo, perché possiamo sfeltrirlo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire una giacca di lana

Gli indumenti caldi e pesanti sono i veri protagonisti della fredda stagione. Come per ogni abito, può capitare di macchiare o di sporcare anche i capi di lana che senza dubbio sono più delicati dei normali indumenti che siamo soliti lavare. Tuttavia,...
Pulizia della Casa

Come lavare un tappeto in lana

La lana è una fibra naturale calda e morbida e si utilizza soprattutto per la creazione di indumenti, ma i suoi usi si estendono anche alla realizzazione di coperte, oppure per imbottire i piumoni ed i cuscini. Di lana si possono fare anche tappeti,...
Pulizia della Casa

Lana: rimedi contro macchie e odore di sudore

I capi di lana sono tra i più delicati da lavare. Pur essendo indossati durante l'inverno, si possono comunque impregnare del cattivo odore di sudore, difficile da eliminare. Nel caso di maglioni di lana con macchie e aloni diventa più probabile rovinare...
Pulizia della Casa

Come lavare la lana dei cuscini

La lana, fin dall'antichità, è sempre stato uno dei prodotti maggiormente utilizzati sia nell'abbigliamento che per la realizzazione delle imbottiture di materassi e cuscini. Oggi sono poco utilizzati, perché si preferiscono cuscini in altro materiale,...
Pulizia della Casa

Come ammorbidire i capi in lana

Il lavaggio della lana può rappresentare un vero e proprio cruccio anche per le migliori casalinghe, essendo questo tipo di tessuto completamente diverso da tutti gli altri. Sicuramente sarà capitato a tutti di lavare una sciarpa di lana, per poi scoprire...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi in lana d’angora

I capi realizzati con la lana d'angora sono molto pregiati. Si tratta di una lana estremamente soffice e sottile che, per essere lavorata ha la necessità dell'aggiunta di filo di seta o di cotone. Proprio per questo motivo il capo sarà molto più costoso...
Pulizia della Casa

Come lavare i plaid in lana o in pile

Il plaid è una coperta utilizzata per riscaldarsi durante i periodi più freddi dell'anno e solitamente viene realizzato con la lana, però negli ultimi anni questa è stata sostituita dal pile, più morbido ed economico. Il pile è un tessuto sintetico...
Pulizia della Casa

Come Lavare I Capi Di Lana

La lana è un tessuto tanto pregiato quanto delicato, e proprio per questo motivo, vorrei darvi alcuni suggerimenti indispensabili su come lavare nella maniera corretta i capi di lana, per evitare di sformare e rovinare gli stessi durante questo processo....