DonnaModerna

Come preparare la lisciva di cenere

Tramite: O2O 12/01/2021
Difficoltà: media
19

Introduzione

Se amate produrre i vostri detersivi in casa e con prodotti naturali, questa guida è ciò che fa al caso vostro. Vi spiegheremo come preparare la lisciva di cenere. Tale genere di detergente ha origini molto antiche ed è estremamente economico. Richiede, infatti, l'impiego di cenere di legno ed acqua. Con questi due ingredienti, darete vita alla lisciva ed alla pasta di cenere. La prima è perfetta per ogni tipo di superficie lavabile. Potete utilizzarla persino in lavatrice per il bucato. La seconda è ottima, per esempio, per sbiancare i fondi delle vostre pentole. Evitate di trattare con questi composti il marmo, perché potrebbe danneggiarsi. La preparazione è abbastanza semplice, richiede solo un minimo di precisione. Esistono due differenti modi realizzarla, uno più lungo ed uno più rapido. Entrambi questi metodi, comunque, vi garantiranno la possibilità di realizzare una lisciva di cenere davvero ottima. Vediamo insieme, passo dopo passo, come preparare una lisciva perfetta nel dettaglio.

29

Occorrente

  • 1 kg di cenere di legno
  • 5 lt di acqua del rubinetto
  • 1 vecchia pentola
  • 1 vecchio mestolo
  • 1 vecchio colino o uno straccio da cucina
  • 1 paio di guanti
  • 1 vasetto di vetro
  • 1 contenitore ermetico
39

Recuperate della cenere ottenuta dalla legna

Per preparare la lisciva di cenere, dovete procurarvi ? innanzitutto ? della cenere di legno. Se non avete in casa una stufa o un caminetto, potete chiedere a parenti ed amici di mettervela da parte. L'importante è che la legna non sia un prodotto di scarto ma che possiate dimostrare la sua buona qualità. Prendete anche tutta l'attrezzatura necessaria. Una volta che avrete a disposizione tutto l'occorrente, potete iniziare a dar vita alla lisciva. La proporzione corretta per realizzare la lisciva è di 1 a 5. Quindi vi serviranno 1 kg di cenere e 5 lt di acqua del rubinetto. Ma prima, occorrerà trattare nel modo adeguato la cenere di legno che avete a disposizione. Vediamo in che modo.

49

Liberate la cenere dalle impurità

Va innanzitutto precisato che, per preparare la lisciva, occorre adoperare la cenere del camino, ossia quella ottenuta dalla legna. Vi ricordiamo che la cenere della carbonella o quella del pellet non vanno bene, perché non dispongono delle proprietà di cui dispone invece la cenere tradizionale del camino. Dovrete quindi liberare la cenere ottenuta dal camino da tutte le sue impurità, ivi compresa la presenza di sostanze solide o di altri materiali. Per svolgere al meglio questa azione, vi consigliamo di utilizzare un setaccio o, in alternativa, anche uno scolariso. Eliminate dunque tutte le impurità presenti nella cenere, sarete finalmente pronti per l'operazione di bollitura. Vediamo nel prossimo paragrafo come occorre procedere.

Continua la lettura
59

Bollite la cenere a fuoco lento

Prendete una vecchia pentola capiente che non utilizzate più in cucina. Versate al suo interno la cenere e ricopritela con l'acqua. Portate il tutto ad ebollizione. Una volta raggiunto il bollore, abbassate la fiamma. Lasciate andare a fuoco lento per massimo due ore, coperta da un coperchio leggermente alzato su di un lato. In questo modo, il vapore potrà fuoriuscire dalla pentola. Se volete una lisciva meno concentrata, riducete i tempi di trenta minuti. Mescolate spesso la lisciva di cenere con un vecchio mestolo, prestando attenzione affinché non si condensi troppo. Il consiglio è quello di utilizzare sempre un mestolo che sia in legno. Trascorso tale lasso di tempo, spegnete la fiamma.

69

Mettete la cenere in un contenitore ermetico

Lasciate riposare e raffreddare la vostra lisciva di cenere per almeno dodici ore. Il passo successivo che dovete compiere, è filtrare il tutto. Indossate un paio di guanti e versate il liquido ottenuto all'interno di un vasetto di vetro. Per farlo, usate un vecchio colino o uno staccio da cucina. Per le dimensioni del contenitore, regolatevi in base alla quantità del prodotto che state producendo. Lasciate la cenere per un'altra giornata dentro alla pentola. Aggiungete l'eventuale liquido formatosi a quello ricavato il giorno prima. Mettete la cenere in un contenitore ermetico.

79

Ottenete una lisciva meno concentrata

Con questo ultimo passaggio, avete prodotto lisciva e pasta di cenere. Se non avete la pazienza di attendere tutte queste ore per produrre i vostri detersivi, potete usare un procedimento più rapido. Le dosi rimangono invariate, ciò che cambia sono solamente i tempi. Procedete nel medesimo modo di prima, ma fate bollire la lisciva solo alcuni minuti. Mescolatela di continuo. Filtrate immediatamente e lasciate raffreddare. La lisciva di cenere risulterà meno concentrata, ma rimane comunque un ottimo detergente. Potete conservare ed utilizzare questi prodotti per il tempo massimo di un anno.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lasciate riposare e raffreddare la vostra lisciva di cenere per almeno dodici ore
  • Mescolate spesso la lisciva di cenere con un vecchio mestolo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di cenere dal camino

Il camino è un elemento dal fascino evergreen; esso è utile per riscaldare gli ambienti, perfetto come oggetto di arredo, elegante in abitazioni antiche e chic in quelle moderne. Spesso si decide di passare una romantica serata davanti al camino per...
Pulizia della Casa

Come fare il bucato con la cenere

Ultimamente si parla sempre di più dei prodotti naturali da utilizzare per le pulizie di casa, come valida alternativa ai tradizionali detersivi che, come ben sappiamo, sono altamente dannosi per l'ambiente. I prodotti naturali che possono essere impiegati...
Pulizia della Casa

Come sbiancare pizzi e merletti

Se in casa avete diversi centrini, tovaglie, lenzuola o fazzoletti, fatti con pizzi e merletti, così come capi di abbigliamento, spesso non è facile sbiancarli poiché si corre il rischio di danneggiarli irrimediabilmente. A tale proposito ecco una...
Pulizia della Casa

Come preparare un anticalcare per la lavatrice

Il calcare è il nemico numero uno della nostra lavatrice e per farla durare a lungo dobbiamo necessariamente utilizzare un anticalcare. In commercio ne esistono di tanti tipi e di svariate marche, ma a volte i costi sono abbastanza elevati. È per questo...
Pulizia della Casa

Come preparare in casa uno sbiancante per lavatrice tutelando i colori

Lavare i capi di abbigliamento senza commettere errori, ottenendo risultati sempre eccellenti, è una impresa davvero difficile che si impara con il tempo e con la pratica. Spesso, infatti, non è sufficiente possedere la lavatrice migliore che esista...
Pulizia della Casa

Come pulire la cappa di un camino

Oggi vedremo in tale articolo come pulire la cappa di un camino. Essi sono funzionali, eleganti ed anche un piacevole elemento di design. Possono essere costruiti in diverse modalità, quali: in marmo, in muratura, in cemento ma anche in mattoni, insomma...
Pulizia della Casa

Come preparare uno spray per spolverare

In casa non mancano mai prodotti per la pulizia, in genere se ne ha uno per ogni occasione, per i pavimenti, per il bagno, per la cucina e i piatti, o per i mobili lucidi o in legno. Questi detergenti possono essere più o meno costosi a seconda delle...
Pulizia della Casa

Come preparare in casa un detersivo per combattere la muffa

In questo articolo, che vuole fungere da vera e propria guida, abbiamo deciso di proporvi la maniera per imparare come poter preparare, in modo semplice e veloce, un buonissimo ed utile, detersivo, per combattere la muffa, in maniera definitiva. Spesso...