Come preparare l'olio al rosmarino

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'olio al rosmarino è un particolare olio aromatico con il rosmarino appunto ed ha moltissimi campi di impiego in casa. Può essere sia usato come il normale olio di oliva per condire le pietanze, sia per scopi più terapeutici, come per calmare la tosse o per rinforzare i capelli. La procedura per realizzare questo olio è molto semplice e non richiede particolari conoscenze. In ogni caso vi forniremo nei prossimi passi una guida concisa che vi permetta di preparare l'olio al rosmarino. Vediamo quindi insieme come fare.

27

Occorrente

  • Olio di oliva
  • Rosmarino
  • Recipiente con coperchio
  • Colino
37

Impiegare l'olio di rosmarino

Tenete conto innanzitutto, che l'olio al rosmarino si caratterizza per le sue numerose proprietà benefiche. Oltre ad avere un aroma molto piacevole (adatto per essere impiegato in numerose ricette culinarie), l'olio al rosmarino ha infatti delle preziose proprietà benefiche, capaci di alleviare i problemi muscolari e respiratori (oltre ad essere una medicina naturale contro la caduta dei capelli, capace di favorire la circolazione del sangue); un vero toccasana per vari malesseri fisici ed emotivi (viene spesso usato per i trattamenti di aromaterapia).

47

Far macerare il rosmarino

Per procedere alla preparazione di questo particolare olio salutare, è innanzitutto importante lavare il rosmarino adeguatamente (compriamolo fresco e puliamolo con attenzione). Dopo averlo lavato, facciamolo asciugare per bene e poi sistemiamolo dentro un recipiente di vetro (il recipiente dev'essere completamente pieno di rosmarino). Adesso prendiamo l'olio extravergine di oliva e provvediamo a versarlo dentro il recipiente con il rosmarino. Chiudiamo per bene il recipiente e riponiamolo al buio, in un luogo asciutto e pulito (il rosmarino dovrà essere lasciato a macerare al buio con l'olio extravergine di oliva, per almeno 30/40 giorni).

Continua la lettura
57

Scolare il rosmarino

Trascorsi 30/40 giorni, prendiamo il recipiente di vetro e con l'aiuto di un colino medio, togliamo il rosmarino e coliamo l'olio. In questo modo toglieremo eventuali residui di rosmarino e il nostro olio sarà pronto per essere consumato. Come vedete si tratta di una ricetta semplice ed economica, che non richiede nessun particolare ingrediente. Ricordate infine che l'olio di rosmarino può essere facilmente acquistato presso centri commerciali o presso un'erboristeria. Tuttavia, il modo più economico e salutare per avere quest'olio è quello di prepararlo direttamente a casa, in modo da utilizzarlo nella preparazione delle pietanze, sia cotte che crude.
Esistono anche tanti altri tipi di olio aromatizzati che posseggono diverse proprietà benefiche epr l'organismo.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare le acciughe salate sott'olio

Chi di noi non conosce le acciughe sott'olio? Si tratta di un alimento che può essere utilizzato in tantissimi modi, come per esempio per condire la pizza, preparare bruschette o per realizzare gustosi primi piatti. Prepararle in casa è semplicissimo...
Economia Domestica

Come ottenere l'olio di girasoli

L'Italia è uno dei Paesi con la più ricca tradizione enogastronomica del mondo. Tra le sue specialità, note in tutto il pianeta, vi è l'olio di oliva. La ricca produzione di olio d'oliva, in particolare extravergine, consente abbondanti esportazioni...
Economia Domestica

Come conservare l'olio d'oliva

L'olio d'oliva è un ingrediente che si utilizza frequentemente in cucina sia per aromatizzare la pasta che i vari tipi di insalata. L'olio di oliva è un prodotto alimentare che viene estratto dalle olive; nella tipologia vergine si ottiene dalla spremitura...
Economia Domestica

5 modi per riutilizzare l'olio da cucina usato

L'olio è, di sicuro, l'alimento che utilizziamo di più in cucina, presente in quasi tutte le ricette, sia dolci che salate. Un buon olio è, però, anche costoso ed è importante, per il risparmio delle spese domestiche, non sprecarlo. Ci sono vari...
Economia Domestica

Come conservare le fave sott'olio

Le fave sono un legume tipicamente estivo di colore verde e della stessa forma dei fagioli, però più grandi e duri. La loro stagione è quella estiva ma è possibile conservarli per le altri periodi dell'anno, da servire in qualche occasione come antipasto...
Economia Domestica

Come conservare le verdure grigliate sott'olio

Se intendiamo conservare sott'olio delle verdure grigliate, è necessario adottare alcuni accorgimenti affinché l'operazione risulti positiva e garantisca durabilità dei prodotti. Ogni tipo di verdura va trattata in un determinato modo, e condita con...
Economia Domestica

Come conservare le cipolle sott'olio

Se nel periodo primaverile acquistiamo un buon quantitativo di cipolle, ed in particolare quelle più piccole comunemente conosciute con l'appellativo di "cipolline novelle", possiamo approfittarne per conservarle a lungo per i mesi invernali. Il tipo...
Economia Domestica

Come conservare lo zenzero sott'olio

Probabilmente avete acquistato un grande pezzo di radice di zenzero fresco. Ma sapete bene che non lo userete tutto, ma solo un pizzico per ogni ricetta. Proprio per questo un pezzo di radice di zenzero potrebbe consumarsi tutto dopo diverse settimane....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.