Come posare le beole

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le beole sono degli elementi architettonici che spesso nella quotidianità non si considerano, ma che sono molto importanti per adornare giardini e altro tipo di ambienti. Si tratta infatti di lastre che, vengono usate per pavimentare tetti o spazi aperti. La loro funzione non è quindi soltanto estetica, ma anche e soprattutto funzionale: l'obiettivo è quello di semplificare il cammino e la fruizione del giardino nel tempo. Tuttavia, la posa delle beole richiede alcuni accorgimenti molto importanti. Se seguite attentamente i passi di questa esauriente guida scoprirete come posare le beole.

27

Occorrente

  • beole
  • rastrello e vanga
  • sabbia
  • terra
37

La prima cosa da prendere in considerazione è la progettazione e pianificazione del percorso che si vuole creare. Accertandosi quindi del terreno su cui creare il viottolo con le beole, lo si deve misurare accuratamente e poi tracciare un percorso ideale. La prima operazione concreta da compiere, poi, è quella di posare una pietra sulla prima porzione di superficie di terreno che si vuole coprire e poi, si devono segnare gli angoli della beola con quattro paletti (vanno bene anche delle canne di bambù). A questo punto, si può cominciare a scavare il terreno: rimossa la pietra, con una vanga si deve delimitare il perimetro segnato, e con la pala asportare la zolla di prato e terra.

47

Lo scavo realizzato deve arrivare fino a una profondità tale che sia superiore di tre centimetri allo spessore della beola. Una volta completato lo scavo, si procede con la preparazione del fondo: si distribuisce uno strato di ghiaia, non è necessario che sia particolarmente raffinata, ma può essere anche grossolana, e sopra va posto uno strato di sabbia fine. Il tutto deve essere compattato con accuratezza: se si tratta di piccole superfici, può essere sufficiente battere gli strati con il dorso di un rastrello e, una volta che il fondo si è stabilizzato, si può posare la prima beola.

Continua la lettura
57

Tuttavia, se lo scavo e la preparazione del fondo sono stati eseguiti in modo corretto, al momento della posa, la beola si assesterà perfettamente nell'alloggiamento che è stato creato per lei. L'unica operazione che rimane da compiere, è quella di riempire accuratamente i bordi, in modo che le giunzioni siano un tutt'uno con il terreno. Comunque, per quanto il lavoro di preparazione sia stato preciso, è normale che la beola risulti un po' più alta del livello del terreno. Questo però non deve preoccupare, perché l'assestamento avverrà in modo graduale nel tempo, con il calpestio. Inoltre, per agevolare questo processo, si può stendere della sabbia o della terra, per riempire le zone di giunzione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come posare un pavimento decking nella terrazza

In uno spazio esterno, sia che si tratti di un giardino che di una terrazza, è essenziale pensare al tipo di pavimentazione e di rivestimento per cui optare, affinché esso risulti comodo e sfruttabile al massimo. Le soluzioni per esterni sono molteplici,...
Esterni

Come posare un pavimento esterno con piastrelle in legno

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, uno spazio esterno della casa diventa maggiormente funzionale se caratterizzato da un pavimento con piastrelle in legno, a listoni o a quadrotti. È necessario tuttavia un minimo grado di dimestichezza...
Esterni

Come posare un rivestimento decorativo per esterni

Se sull'uscio di casa oppure nell'atrio del giardino o del cortile intendiamo posare un pavimento decorativo, possiamo farlo senza necessariamente convocare un tecnico specializzato. Si tratta infatti, di procedere in base a delle linee guida ben precise...
Esterni

Come posare pavimento in legno esterno su travetti fai da te

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, con un certo grado di dimestichezza manuale con il settore edile, è possibile realizzare dei lavori di ristrutturazione davvero eleganti e funzionali, senza investire cifre economiche esagerate....
Esterni

Come posare un pavimento per esterno

Una piastrella può dare al vostro ingresso di casa un aspetto lussuoso. In commercio ci sono molte varietà, colori e modelli di piastrelle di ceramica tra cui alcuni realizzati appositamente per l'esterno.Queste piastrelle, possono essere installare...
Esterni

Come posare un prato sintetico in terrazzo

Quando si ha la fortuna di aver un terrazzo abbastanza grande, è difficile arredarlo e gestirlo come si deve. Un'ottima idea, può essere però quella di installare un prato sintetico all'interno del terrazzo. In questo modo potrete avere sempre un'area...
Esterni

Come posare le piastrelle in porfido

Per chi vuole sistemare l'esterno di casa, sia esso un giardino o un cortile, l'ideale è utilizzare come materiale il porfido. Si tratta di una pietra leggermente grezza, ma allo stesso tempo anche economica e con varie sfumature di colore. Le colorazioni...
Esterni

Come posare le piastrelle in porfido per esterni

Le piastrelle in porfido sono davvero un ottimo compromesso se cercate la qualità e l'estetica a lavoro finito. Se avete intenzione di ristrutturare una pavimentazione esterna, allora questa è la guida adatta a voi. Oggi, infatti, imparerete come posare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.