Come piegare una maglietta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Qual è il maggior problema che possiamo riscontrare quando ritiriamo il bucato? Piegare le magliette, ovviamente. Bisogna trattarle con delicatezza, facendo attenzione a grinze e pieghe varie e, sebbene più o meno tutti sappiano farlo, nella realtà dei fatti quasi nessuno è in grado di piegare una maglietta nel modo giusto, perché nessuno sa che un metodo esiste. Vediamo nello specifico come fare per non far formare quelle pieghe orribili, mentre la t-shirt è sistemata sotto un'intera pila di vestiti.

25

Occorrente

  • Una superficie piana e possibilmente non morbida;
  • Pazienza.
35

Il metodo classico (parte 1)

Il metodo più semplice e più veloce è sicuramente questo: posizioniamo la maglietta su una superficie piana davanti a noi (possibilmente non morbida), e la stendiamo con le mani dal centro fino ai bordi, cercando di far sparire tutte le grinze e rendendola il più piatta possibile. A questo punto la mettiamo in posizione orizzontale rispetto a noi, con una manica dal nostro lato. Per fare in modo che la stampa, di solito situata all'altezza del petto, sia visibile, in questo passaggi dobbiamo fare un po' attenzione. Immaginiamo che sulla nostra maglietta ci siano due linee, una verticale, che parte dalla base del collo e arriva fino alla fine della t-shirt, e una orizzontale, che va dal centro della maglietta e fino al lato parallelo.

45

Il metodo classico (parte 2)

Se il collo della maglietta si trova sulla sinistra rispetto a noi, sarà necessario "pizzicare" con pollice e indice della mano sinistra il punto in cui le due linee si incontrano e, nello stesso momento, "pizzicare" con le due dita della mano destra, il punto dove inizia la linea verticale, punto che si trova alla fine del collo. A questo punto, facendo attenzione a non mollare mai la presa, dobbiamo portare quest'ultima alla fine della linea verticale, "pizzicando" anche il bordo della maglietta.

Continua la lettura
55

Il metodo cinese

Se invece abbiamo un po' di tempo a disposizione, e vogliamo provare qualcosa di un po' più complicato, possiamo servirci di questo metodo, anch'esso semplice ma che richiede un po' più di calma e accortezza. Posizioniamo la maglietta in lungo davanti a noi e stendiamola per bene agli angoli; ora alziamo la manica destra e la portiamo al centro. Alziamo anche la manica sinistra e portiamola al centro della maglia. Con entrambe le mani stendiamo per bene i due laterali che si sono formati. A questo punto prendiamo il collo e solleviamolo portandolo con molta cura verso la parte finale della maglia. Cerchiamo sempre di appianare per bene la stoffa e aggiustiamo il colletto. Se il quest'ultimo è modello polo, alziamolo leggermente dalle punte insieme al collo, se invece presenta un semplice scollo a "u" girocollo, eseguiamo una leggera pressione con le dita per appiattirlo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come piegare asciugamani e accappatoi

Dopo aver fatto il bagno o la doccia, nulla è meglio dell'utilizzare dei comodi asciugamani o degli accappatoi per asciugarci. Tuttavia, dopo che avremo utilizzato gli accappatoi e gli asciugamani per qualche giorno, dovremo lavarli in lavatrice e poi...
Economia Domestica

Come piegare i maglioni

Quando ci si trova a fare il cambio di stagione all'armadio o si riordina un cassetto, una corretta piegatura degli indumenti è importante. Grazie a questo sistema si riesce ad ottimizzare lo spazio e a riporre al meglio maglie, maglioni e felpe. Un...
Economia Domestica

Come piegare un copripiumino con gli angoli

L'estate torrida di quest'anno sta per finire e presto arriverà l'autunno e con esso anche l'inverno. In questi periodi freschi e freddi è sempre bene usare sempre lenzuola e piumini. Ma un componente utilissimo che pochi usano è proprio il copripiumino....
Economia Domestica

Come piegare i calzini senza occupare troppo spazio

All'interno di una camera da letto, non possono di certo mancare degli armadi e delle cassettiere che contengono non solo i vostri abiti e le vostre magliette, ma anche gli indumenti intimi come ad esempio i calzini, gli slip e i reggiseni. Per non essere...
Economia Domestica

5 regole per piegare i vestiti

Molte persone, soprattutto le meno ordinate, hanno la tendenza a lasciare vestiti ed indumenti sparsi un po' dappertutto in casa. Questo comportamento è molto sbagliato, anche perché contribuisce a creare disordine ed un' immagine di trascuratezza a...
Economia Domestica

Come piegare una camicia

Il sogno di ogni donna è avere un'armadio ordinato, funzionale, in modo da trovare tutto con facilità, con abiti posizionati nel modo giusto, per conservarli nelle giuste condizioni. Ogni indumento deve avere il proprio posto, se non lo ha difficilmente...
Economia Domestica

Come piegare la biancheria intima

I cassetti della biancheria traboccano di calzini spaiati? Non riuscite a trovare lo slip coordinato a quel bel reggiseno di pizzo nero che volete indossare stasera?Se vi trovate in questa situazione è perché, come molte persone, ritenete che piegare...
Economia Domestica

5 modi di piegare i tovaglioli

La mise en place, cioè il modo di preparare la tavola, è molto importante quando si hanno ospiti. Una tavola ben curata e ricca di dettagli di classe ti renderà una padrona di casa orgogliosa e allora, oltre a sfoderare la tua tovaglia più bella,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.