Come piegare una camicia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il sogno di ogni donna è avere un'armadio ordinato, funzionale, in modo da trovare tutto con facilità, con abiti posizionati nel modo giusto, per conservarli nelle giuste condizioni. Ogni indumento deve avere il proprio posto, se non lo ha difficilmente si potrà creare un armadio ordinato. Evitare di riempire l'armadio, continuando a comprare merce, senza mai scartare quella che non serve. È bene sapere che gli indumenti stirati, privi di spazio, sono sinonimo di pieghe, difetti e perdita di tempo. Collegandoci a questo discorso, dobbiamo aggiungere una nota di notevole importanza. Quale? Nello stirare le camicie è opportuno usare molta attenzione perché se la camicia non viene piegata in maniera corretta, il momento che l'andrete ad indossare la troverete tutta piegata, come se il ferro non l'avreste completamente usato. Ma come fare per piegare una camicia perfettamente? Niente di più semplice, basterà seguire gli utili consigli di questa guida. Vi accorgerete quanto sia semplice piegare le vostre camicie dopo averle lavate e stirate adeguatamente e quanto sia soddisfacente effettuare queste operazioni senza affidarsi all'aiuto di nessuno. Bene! Non ci resta che scoprire insieme come piegare una camicia in modo semplice e veloce.

26

Stirare la camicia

È semplicemente necessario agire con le mosse giuste. Ecco come dovrete fare: dopo aver stirato bene la camicia (per ottimi risultati inumidite e spruzzate la stoffa con acqua mista ad appretto), abbottonatela e mettetela distesa sul davanti (come indica l'immagine a fianco) appoggiandola sul tavolo o sul letto, poi piegate la parte sinistra all'interno. Ribaltate la manica sinistra lungo il bordo ed eseguite gli stessi movimenti dal lato opposto.

36

Ripiegare il fondo del capo

Adesso dovete girare con cura il fondo del capo, ripiegandolo per dieci/dodici centimetri verso il suo interno e lisciando ogni volta con il palmo della mano le eventuali piegoline che si vengono a formare: noterete che l'indumento inizierà a prendere una forma precisa e ordinata.

Continua la lettura
46

Tirare gli angoli in alto

Non vi resta ora che eseguire l'ultima mossa: ripiegate a metà la vostra camicia, giratela e tirate gli angoli in alto ma da dietro, come vedete nella fotografia. Passate una mano sul capo per spianare qualche piccola piega, date un'ultima sistemata al colletto ed ecco che il lavoro è fatto! Ricordate infine che, per avere le camicie sempre ben tese, non le dovete mai riporre una sull'altra se prima non sono perfettamente asciutte (per stirarle meglio si inumidiscono come indicato nel passo n.1) e, prima di chiudere i cassetti, fate attenzione agli angoli del colletto.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare una camicia bianca

Se abbiamo deciso di vivere di trasferirci per iniziare a vivere da soli, sicuramente una delle prime cose che dovremo imparare a fare è il bucato. Lavare le nostre robe potrebbe sembrare un'operazione abbastanza semplice, poiché si utilizza una lavatrice...
Economia Domestica

5 regole per piegare i vestiti

Molte persone, soprattutto le meno ordinate, hanno la tendenza a lasciare vestiti ed indumenti sparsi un po' dappertutto in casa. Questo comportamento è molto sbagliato, anche perché contribuisce a creare disordine ed un' immagine di trascuratezza a...
Arredamento

Come arredare un negozio di camicie

L'arredamento è un processo tutt'altro che semplice. La faccenda si complica ulteriormente se dobbiamo arredare un negozio di una specifica tipologia merceologica. Infatti bisogna tener conto di altri fattori che non siano solo quelli estetici. Bisogna...
Arredamento

10 modi per organizzare i vestiti nell'armadio

Se in camera da letto abbiamo un armadio molto capiente del tipo quattro stagioni oppure con molte ante, è importante sfruttarlo al meglio, sistemando in modo funzionale i vestiti, gli accessori e la biancheria. A tale proposito, ecco una lista in cui...
Economia Domestica

Come non stirare il bucato

I lavori domestici sono una realtà quotidiana. Non si può far a meno di pulire, lavare, cucina e stirare perché queste attività rientrano nella vita di tutti i giorni. È vero, però, che ci sono moltissime persone che fanno le faccende in modo sbagliato,...
Pulizia della Casa

10 cose che puoi anche non stirare

Fra le faccende domestiche meno apprezzate da tutti, uomini e donne, in tutto il mondo, rientra sicuramente un'incombenza per noi italiani irrinunciabile: stirare. Eppure in molti paesi, dal Messico alla Germania, è prassi comune non ricorrere al ferro...
Pulizia della Casa

Come imparare a suddividere bene la biancheria per tipologia di lavaggio

Il vero problema, quando si lava la biancheria, è l'effetto "alone". Bisogna imparare che, se mescoliamo capi di colore diverso, il colore dell'uno finisce sull'altro, e i più chiari possono venire compromessi. Impariamo come fare per evitarlo.Ugualmente,...
Pulizia della Casa

Come stirare ad arte

Fare i mestieri è una di quelle cose che non piace a nessuno. Se poi parliamo dello stiraggio dei capi, sono in molti a non amare questa attività. Tuttavia per apparire sempre eleganti e in ordine è importante saper imparare a stirare ad arte, per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.