Come piastrellare un pavimento in ceramica

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Piastrellare un pavimento in ceramica può risultare un lavoro piuttosto complicato ed impossibile, in realtà questo non è del tutto vero poiché osservando qualche semplice indicazione e facendo particolare attenzione ai passaggi da seguire, l'operazione sarà sicuramente più semplice e fattibile. Se deciderete distendere le vostre mattonelle da soli, senza chiamare un professionista per farlo al posto vostro, questo vi farà senza dubbio risparmiare economicamente. In questa guida, quindi, vi spiegheremo in pochissimi passaggi, quali sono i passi fondamentali per sapere come piastrellare un pavimento in ceramica.

26

Occorrente

  • Piastrelle
  • Colla specifica
  • Cemento riempifughe
  • Crocette spaziatrici
  • Spatola dentata
  • Spugna
  • Tagliapiastrelle a rotella
  • Pinza e punta tagliapiastrelle
36

È chiaro che, per prima cosa dovrete fare è procurarvi tutta l'attrezzatura necessaria per piastrellare il vostro pavimento, basterà recarvi in un qualsiasi negozio di ferramenta. Uno dei modi più semplici per piastrellare un pavimento senza eccessive difficoltà consiste nel fissare innanzitutto due tavole di legno perfettamente dritte e larghe come una piastrella lungo due delle pareti del locale che si intende piastrellare, così da formare un angolo retto. Questo vi permetterà di posizionare le piastrelle nel modo più preciso possibile, evitando così di riscontrare fastidiose imperfezioni successivamente. Grazie ad una spatola particolare, che possiede dei denti, potremo iniziare a spalmare il tutto.

46

Completato questo passaggio, inizieremo a poggiare le prime piastrelle, partendo proprio dall'angolo: dovrete avere l'accortezza di premerla adeguatamente con la mano per procedere successivamente con la posa delle altre piastrelle sino ad occupare l'intera area sulla quale avete spalmato la colla. Per mantenere una distanza regolare tra le piastrelle sarà utile utilizzare delle crocette spaziatrici.

Continua la lettura
56

Dunque, una volta finita l'area dove in precedenza abbiamo spalmato la colla, ed oltre a tutto, dove abbiamo spostato le nostre tavole di legno, dovremo proseguire, fino a completare tutta la pavimentazione della superficie. Quindi, una volta raggiunto questo passaggio, dovremo semplicemente attendere, che si asciughi la colla appena passata. Una volta asciutta, potremo proseguire con il passaggio dello stucco, aiutandoci con una spatola. Cercando quindi, di spalmare bene lo stucco, e lisciarlo, dovremo prestare attenzione che sia ben omogeneo. A questo punto, il tutto è completo e finito, dovremo soltanto attendere un paio di settimane, che si asciughi lo stucco, e successivamente, potremo iniziare i lavori di pulizia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come stuccare un pavimento in ceramica

Una volta installate tutte le piastrelle di un pavimento, bisogna riempire le fughe per essere sicuri che il substrato e il pavimento stesso godano della massima protezione. Per questo tipo di lavoro, il materiale più indicato è lo stucco che, se mescolato...
Ristrutturazione

Come riparare le incrinature in un pavimento di piastrelle di ceramica

La piastrella (denominata anche "mattonella" o "pianella") è un elemento architettonico usato per rivestire le superfici di pavimento e muri come rifinitura e anche con fini artistici. La figura professionale che si occupa della sua installazione è...
Ristrutturazione

Come piastrellare una parete intorno ad una porta

Chi si diletta nel fai-da-te e nei lavori manuali si avvicina presto alle soluzioni di natura edilizia. I più creativi vorranno sperimentare nuovi rivestimenti e pavimentazioni per la propria casa. Le piastrelle sono un trend degli ultimi anni. Se prima...
Ristrutturazione

Come usare lo stucco per piastrellare

L'uso e il passaggio ottimale dello stucco, consente dii riempire le fughe delle piastrelle migliorandone la durezza nel corso del tempo. Come vedremo nella scelta del materiale, sono tanti i fattori da tenere in considerazione. La scelta di un giusto...
Ristrutturazione

Come piastrellare le scale

Se abbiamo una vecchia scala in muratura che si presenta particolarmente danneggiata oppure il colore non ci soddisfa più, possiamo rivestirla con delle piastrelle, seguendo però delle specifiche linee guida, atte a garantire la giusta posa nonchè...
Ristrutturazione

Come preparare le pareti prima di piastrellare

Come vedremo nel corso di questa guida, un lavoro di applicazione di piastrelle sopra una parete non può essere lasciato al caso. Un simile lavoro dev'essere progettato con attenzione in ogni specifica fase, sia in quella iniziale che consiste nella...
Ristrutturazione

Come posare un pavimento in resina su un pavimento esistente

La resina è una soluzione piuttosto gettonata non solo tra gli gli architetti, ma anche da coloro che amano gli spazi omogenei. L'assenza di fughe, l'idea di robustezza ed il concetto profondità la rendono piuttosto gradevole anche a tutti coloro che...
Ristrutturazione

Come posare un pavimento di marmo

Il pavimento in marmo è un classico. Diffusissimo in tutta Italia, alza decisamente il valore di un immobile. Gli stili sono molteplici e anche le tipologie di marmo. La diffusione di questi pavimenti è dovuta alle proprietà stesse del marmo: semplice...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.