Come piantare i pali di sostegno di una recinzione

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se avete intenzione di costruire una recinzione nel vostro giardino utilizzando ad esempio il legno e renderlo ancora più rustico, è importante ancorare la struttura al terreno, per evitare che possa cadere a causa del vento o allo smottamento del terreno che quando piove diventa fangoso. In riferimento a ciò, ecco una guida con alcuni consigli pratici su come piantare i pali di sostegno di una recinzione.

26

Occorrente

  • Una vanga
  • Del calcestruzzo: una parte di cemento, due di sabbia grossa, due di ghiaia e acqua.
  • Una livella
36

I materiali scelti per le recinzioni sono quasi sempre il legno e il metallo verniciato. Se stiamo pensando di utilizzare il legno, dobbiamo orientarci nella scelta considerando, prima di ogni cosa, la resistenza del legno ai fenomeni atmosferici. Se invece siete inclini a tralasciare l'aspetto estetico, la scelta potrà ricadere sul metallo verniciato, i pali metallici in commercio sono molto pratici perché già pronti all'uso, sono infatti dotati dei fori che consentono di collegarli con altri pali tramite bulloni o viti.

46

Solitamente, sia i pali in legno che quelli in metallo verniciato, sono già predisposti all'interramento in quanto posseggono un'estremità a punta, basterebbe una mazza o anche un mazzuolo per poterli sistemare, ma sarebbe preferibile non essere frettolosi, lavorare un po' di più e fissarli col calcestruzzo al terreno. Il metodo raccomandato consiste nel creare delle buche apposite nel terreno e riempirle con del calcestruzzo colato tutto intorno ai pali che andranno a sostenere la nostra recinzione. Per procedere sarà quindi necessario creare tante buche quanti sono i pali. Con l'ausilio di una vanga, scavate delle buche profonde almeno 30 centimetri. I pali andranno poi sistemati fra loro ad una distanza di circa 2 metri. Riempite adesso le buche con della ghiaia in modo da favorire il drenaggio, ed impastate il calcestruzzo miscelando a secco, in proporzione, una parte di cemento, due di sabbia grossa e due di ghiaia, amalgamate poi il tutto con la quantità d'acqua sufficiente a rendere fluido l'impasto.

Continua la lettura
56

A questo punto, dopo aver fissato i due primi paletti di sostegno appoggiate sula loro base un listello in legno ben dritto in modo che potrete controllare se sono perfettamente a livello e nel caso uno dei due risulti più alto, con un martello lo fate scendere nel suolo in modo da equipararlo all'altro. Adesso con lo stesso procedimento continuate a fissare Gli altri paletti di sostegno ed infine ad essiccazione avvenuta del calcestruzzo, potete aggiungere la rete in plastica o in metallo consapevoli che i sostegni sono a prova di qualsiasi carico e quindi resistentissimi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È un lavoro parecchio faticoso, per cui cercate di completarlo poco per volta se sarete da soli, oppure fatevi aiutare da qualcuno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come costruire un reticolato per il giardino

Se si è stanchi di non avere la privacy necessaria nel proprio giardino oppure si desidera non vedere più animali indesiderati apparire da un momento all'altro allora è consigliabile costruire una recinzione. Leggendo questo tutorial si possono avere...
Esterni

Come montare una rete di recinzione

Quando si abita in una zona di campagna, spesso si presenta la necessità di delimitare la propria unità abitativa attraverso l'installazione di una rete di recinzione: questa ha il compito di separare le proprietà private le une dalle altre e, inoltre,...
Esterni

Come delimitare un terreno

Possedete un terreno senza recinzione ed avete deciso di delimitarlo? Nessun problema! Potete farlo da soli, senza necessariamente consultare un esperto del settore e spendere ulteriori soldi per l’installazione. Basta solo un pizzico di pazienza e...
Esterni

Come costruire dei recinti e delle siepi vive

Nel presente completo e informativo articolo che potrà essere approfondito leggendo attentamente i passaggi successivi, verrà spiegato dettagliatamente come bisogna costruire dei recinti e anche delle siepi vive, all'interno del proprio giardino di...
Ristrutturazione

Come realizzare la posa dei supporti per la costruzione di un pergolato

Il pergolato può essere realizzato sia con struttura in legno, sia in muratura o con il metallo. È caratterizzato da un tetto che ha come funzione quella di proteggere chi soggiorna al di sotto dai raggi solari. La qualità dei materiali è importante...
Esterni

Come fare una recinzione con i pallet

Non fatevi ingannare dal nome, i Pallet non sono altro che le basi in legno che vengono utilizzate per il trasporto delle merci. Si tratta di oggetti facilmente reperibili - basta chiedere ad un qualsiasi negoziante che non avrà problemi a regalarvele...
Esterni

Come recintare il giardino

Recintare un giardino è una cosa assolutamente da fare se vogliamo tutelare la nostra privacy e la nostra tranquillità. Infatti se possediamo una casetta delimitata da un bel giardino, possiamo fare tutto ciò che vogliamo: prendere il sole nel periodo...
Esterni

Come realizzare un campo da beach volley in giardino

Lo sport rappresenta uno degli aspetti più importanti e salutari nella vita di ogni individuo: fare sport regolarmente e ad ogni età, infatti, permette al corpo di mantenere una dinamicità, uno stato di allegra attività, di buona salute ed anche di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.