Come piallare il legno a mano

Tramite: O2O 06/06/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

In questa guida scopriremo un'attività davvero particolare: come piallare il legno a mano. Il verbo piallare significa letteralmente ridurre lo spessore o levigare. Il procedimento non è difficile se abbiamo i giusti attrezzi. A questo dobbiamo però abbinare anche la tecnica. È proprio quest'ultima che andiamo a vedere insieme. Cerchiamo allora di vedere cosa occorre ed i passi necessari per eseguire la piallatura. Le prime volte è bene comunque non provare da soli per evitare di farsi male. Usiamo vecchie tavole di legno come "test" prima di cimentarci nell'opera vera e propria.

27

Occorrente

  • Pialla a mano
  • Livella a bolla
  • Tavole di legno
  • Metro
  • Tavolo da lavoro
37

Procurarsi i giusti attrezzi

Non basta avere una tavola di legno da levigare. Dobbiamo procurarci anche una morsa da falegname e, ovviamente, la pialla. Quest'ultimo attrezzo si trova sia elettrico che manuale. La seconda alternativa è più faticosa ma ci permette di entrare in sintonia con la creazione. È bene quindi saperla maneggiare ed è indispensabile per i lavori più accurati e precisi. Inoltre ci servono righello e livella a bolla. Facciamo un giro nei negozi fai da te e troveremo tutto l'occorrente a poco prezzo. Se non siamo esperti, possiamo sempre farci consigliare da un amico o addetto. Fatto questo passiamo al secondo step, ovvero come piallare il legno a mano e la preparazione.

47

Preparare la postazione di lavoro

Una volta che siamo nel nostro garage o deposito, possiamo iniziare il lavoro. Mettiamoci vecchi vestiti e stringiamo il pezzo da piallare nella morsa. Nel caso di tavole di legno più grandi, adagiamole su un piano da lavoro. Una volta fissato il tutto, usiamo la livella a bolla. Questa serve per vedere la "forma" della base. Dalle misure rilevate, capiremo da dove iniziare. Ricordiamo di usare anche dei guanti da lavoro e una mascherina. In questo modo proteggeremo le vie aeree ma anche gli occhi. Teniamo lontani anche bambini e animali domestici e mettiamoci al lavoro.

Continua la lettura
57

Piallare il legno a mano

A questo punto prendiamo la pialla e divarichiamo le gambe per dare la giusta forza. Seguiamo la venatura con la pialla prima a 90 e poi a 45 gradi. Appena abbiamo spianato la superficie useremo il piallone. Iniziamo con passate a 45° sempre controllando di tanto in tanto come procede il lavoro. Se abbiamo usato una morsa, allentiamo i gancetti. In questo modo eviteremo l'eccessiva pressione sul legno che compromette il risultato. Con la pialla di finitura, facciamo gli ultimi passaggi "aggrappando" la vite sul legno. Seguiamo i passaggi visti prima su come piallare il legno a mano per ottenere trucioli tutti uguali.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non siamo esperti possiamo prima provare su un pezzo di legno che dobbiamo buttare
  • Facciamo sempre controlli visivi tra le varie passate
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come restaurare mobili di legno rovinati

Non importa se la casa sia arredata con oggetti moderni o etnici in genere qualche pezzo di antiquariato deve esserci. Di fatto questi oggetti hanno valore inestimabile sia per quanto riguarda l'effettivo valore in denaro sia per quanto riguarda il valore...
Ristrutturazione

Come Riparare le finestre in legno

La manutenzione come ben sappiamo è necessaria per qualsiasi cosa, ma lo è in particolar modo per tutto quello che per forza di cose è esposto alle intemperie e agli agenti atmosferici. Le finestre sono sicuramente tra gli oggetti da considerare, specie...
Ristrutturazione

Come restaurare le persiane in legno

Le persiane in legno, oltre a fornire un adeguata protezione alle finestre, rappresentano degli infissi che aggiungono valore estetico alla facciata di un'abitazione. Tuttavia, a causa dei raggi solari e delle escursioni termiche, le persiane tendono...
Ristrutturazione

Come verniciare una casa in legno

Le case in legno sono molto diffuse nelle zone di montagna e sono soggette durante tutto l’anno a continue intemperie; questo provoca con il passare del tempo danni alla superficie del legno. Per evitare ciò, bisogna intervenire con un’apposita manutenzione...
Ristrutturazione

Come sverniciare ed eliminare i tarli da una sedia in legno

I mobili in legno possono diventare vittime dei tarli a causa di diversi motivi. Accade spesso infatti, che i tarli attacchino il legno e anche un mobile nuovo, può presentare questi fastidiosi insetti in varie parti. I tarli sono un pericolo per il...
Ristrutturazione

Come decorare una parete con l'effetto legno

Se amate il legno, le sue venature ed il caldo colore che è in grado di regalare, potete approfittarne per decorare una parete in muratura con questo tipico effetto. Il lavoro non è difficile, e richiede soltanto l'uso di alcuni attrezzi e di prodotti...
Ristrutturazione

Guida alla manutenzione dei serramenti in legno

I serramenti in legno vengono scelti, oltre che per un buon compromesso a livello isolante, per conferire all'abitazione un valore estetico aggiunto. Il legno è certamente un materiale che necessita di una regolare manutenzione, infatti l'esposizione...
Ristrutturazione

Come restaurare un mobile di legno

Il restauro di un mobile di legno può sembrare a prima vista un'impresa difficile. In realtà questa operazione è abbastanza semplice, e può essere eseguita anche da persone che sono meno esperte con il metodo del fai da te. Leggendo questa guida ed...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.