Come pelare le patate velocemente

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La patata è un tubero commestibile, molto utilizzato in cucina nella preparazione di differenti piatti sia primi che contorni o piatti unici. In genere viene utilizzata senza buccia, solo nel caso si trattasse di patate novelle, è possibile lasciarla. L'operazione di sbucciatura delle patate il più delle volte può risultare noiosa, vediamo quindi alcuni consigli su come pelare le patate velocemente.

26

Occorrente

  • Coltello
  • pelatate manuale
  • pelapatate industriale
36

Il metodo più tradizionale per pelare le patate, è quello di adottare un coltello da cucina con lama liscia o leggermente dentata, preferibilmente appuntito. Partiamo dall'alto del tubero e facciamo scorrere la lama verso il basso. Ogni volta che una parte di buccia viene tolta, ruotiamo un pochino la patata. Nel caso fossero presenti ammaccature o radici, possono essere agevolmente eliminate utilizzando la punta del coltello. Le prime volte può risultare un'operazione particolarmente difficoltosa, ma con il tempo si acquisisce sempre più manualità, fino a quando la velocità sarà parte integrante dell'operazione.

46

Fino a qualche anno fa, la metodologia descritta nel passo precedente, era sicuramente la più utilizzata in assoluto, oggi con l'avvento del pelapatate, l'utilizzo del coltello è andato a perdersi. Il pelapatate è formato da una lama, fissa o basculante, inserita all'interno di una strutta in plastica. Il tutto termina con un manico molto pratico nel momento della sbucciatura. Anche per questo attrezzo, una volta acquisita manualità, la velocità viene da sola. Il consiglio però è quello di prestare sempre molta attenzione, a volte la velocità potrebbe anche essere fautrice di indesiderati incidenti.

Continua la lettura
56

I rimedi descritti nei passi precedenti, sono indicati e utili in caso la quantità di patate da pelare sia bassa. Se invece abbiamo l'esigenza di provvedere a sbucciarne grandi quantità, in questo caso allora è necessario provvedere a sostituire l'attrezzatura. In commercio è possibile reperire apparecchi elettrici in grado di sbucciare anche 2 o 3 chili di patate alla volta. Sono realizzati in acciaio inox e si rendono indispensabili se utilizzati all'interno di ristoranti, mense, scuole o comunità. L'interno di questo apparecchio ricorda l'oblò della lavatrice, l'unica differenza è, che dai fori nel cestello fuoriesco tantissi piccoli dentini, una sorta di grande grattugia. Subito dietro all'apparecchio è posizionato un tubo in plastica corredato da una fascetta. Questo tubo deve essere collegato al rubinetto del lavello da cucina. L'acqua scorrendo all'interno dell'apparecchio, aiutando a mantenere le patate in movimento. Una volta accesso l'apparecchio, il cestello inizia a girare su se stesso, provvedendo così ad eliminare la buccia. In totale l'operazione dura all'incirca 10 minuti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come sbucciare le patate bollenti

Cucinare è un’attività che molte persone desiderano fare. Però sicuramente la più noiosa è quella di pelare le patate. Infatti, se queste ultime sono state appena lessate e non si ha il tempo per farle raffreddare il lavoro diventa abbastanza fastidioso....
Economia Domestica

Come conservare le patate tagliate

Le patate sono un vero jolly della cucina, possono essere fritte, arrostite, bollite, fatte al forno, in padella, al cartoccio e al microonde. Sono la base di purè, crocchette, gnocchi, gateau. A volte però, non abbiamo molto tempo per realizzare le...
Economia Domestica

Come scongelare velocemente i cibi

Con i ritmi frenetici quotidiani, a volte si dimentica di scongelare i cibi per i pasti della giornata. Ci si rende conto solo fuori casa che il tempo, al rientro, non sarà più sufficiente per questo processo. Eppure anche in questi piccoli disagi si...
Economia Domestica

Come stendere il bucato in casa per farlo asciugare velocemente

L'umidità, la pioggia, il cattivo tempo delle giornate invernali, molto spesso non permettono di stendere la biancheria all'aperto a causa delle mancanza del sole. La biancheria umida, può diventare ammuffita e può impregnarsi di un cattivo odore....
Economia Domestica

Come far asciugare più velocemente il bucato

Fare il bucato è una delle faccende domestiche che eseguiamo con più frequenza. Ogni giorno cambiamo gli indumenti, soprattutto quelli intimi. Lavarli a fondo è un compito quotidiano, che può portar via molto tempo. E quando arriva l'inverno è ancora...
Economia Domestica

Come conservare gli gnocchi di patate per il giorno dopo

Gli gnocchi di patate sono un delizioso primo piatto che, in molte regioni italiane, è riservato ad allietare i giorni di festa. Da piatto povero e "di recupero", nel tempo è diventato un best seller della gastronomia e risulta una meravigliosa alternativa...
Economia Domestica

Come conservare patate e cipolle durante l'inverno

Se avete un grande quantitativo di patate e cipolle, per conservarle tutto l'inverno, bisogna rispettare alcune regole basilari. Ed adottare dei semplici ma importanti accorgimenti. In questa guida, vi illustreremo in modo dettagliato, come conservare...
Economia Domestica

Come riciclare le bucce di patate

Le bucce di patate grazie alle loro proprietà, possono essere utilizzate per vari scopi, come quello culinario, antinfiammatorio, disincrostante e terapeutico. Le bucce una volta lavate e lasciate essiccare possono essere impiegate per vari utilizzi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.