Come pagare le bollette scadute

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Uno degli incubi più comuni in tutte le famiglie italiane è quello delle bollette scadute e della sospensione della relativa utenza. Inoltre questo periodo di stagnazione economica spesso influisce negativamente sui bilanci familiari costringendo a rimandare il pagamento delle bollette di qualche giorno dalla scadenza prevista. Ogni bolletta, se non viene saldata entro il termine stabilito va in mora, in pratica l'importo viene sottoposto ad un'interesse, che però è irrisorio se il pagamento viene effettuato al massimo entro 2 mesi dalla scadenza. Niente paura però perché con questa guida il vedremo come pagare le bollette scadute senza perdere ulteriore tempo per saldare i nostri debiti.

24

Il metodo classico

Il metodo classico usato da sempre per pagare la bolletta è quello di recarsi alla posta per effettuare il pagamento allo sportello. Questa modalità presenta però uno svantaggio notevole: le lunghe code. Infatti tutti gli uffici postali, specie nei primi giorni del mese quando sono erogate le pensioni, si popolano oltre misura e anche per chi deve pagare semplicemente una bolletta il tempo di attesa può essere davvero lungo.

34

Il metodo moderno

Tra i metodi di pagamento più recenti, che migliorano la qualità della vita per pagare una bolletta per una qualsiasi utenza ne segnalo 2: la possibilità di saldare la bolletta presso un qualsiasi tabaccaio, diminuendo esponenzialmente i tempi di attesa, ma pagando pochi spiccioli in più. Altro metodo più "contemporaneo" è quello di pagare a mezzo bonifico la nostra bolletta, con il vantaggio di non fare nemmeno un minuto di fila senza costi superiori a quelli della posta. Tuttavia bisogna disporre di una buona connessione internet e di una buona conoscenza dei termini bancari, altrimenti giunti sul sito della banca rischiamo di non capire nulla.

Continua la lettura
44

Il metodo futuristico

In ultimo il metodo più comodo, veloce ed efficiente a mio modo di vedere: il RID. Questa procedura bancaria di rapporto interbancario diretto (appunto RID) viene attivata su richiesta del consumatore che firma un'apposito modulo alla banca con la quale autorizza la stessa a pagare tutte le richieste di denaro di un determinato soggetto alla scadenza pattuita. Ricevuta tale richiesta la banca provvederà al pagamento della somma al fornitore senza nemmeno chiedervi conferma e voi avrete pagato la vostra bolletta ancor prima che la stessa scada. Ovviamente nel caso in cui non si disponga di un saldo sufficiente basterà avvisare la banca con un colpo di telefono per sospendere il pagamento e ritardarlo in caso di difficoltà finanziarie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Le 10 regole della perfetta condivisione di un appartamento

La convivenza specialmente tra ragazzi, non è assolutamente facile. Se avete la necessità di condividere un appartamento con altri inquilini per motivi di lavoro o universitari, ricordatevi sempre che esistono determinate regole da rispettare, per una...
Economia Domestica

Come fare l'autolettura del contatore elettrico

L'autolettura del contatore elettrico consiste nel rilevare le cifre indicanti il consumo effettuato, per comunicarle all'ente che eroga il servizio. È sempre consigliabile comunicare l'autolettura in modo regolare, così da essere sicuri di pagare esattamente...
Economia Domestica

Come organizzare l'armadietto dei farmaci

In ogni casa, si sa, non deve mancare mai un armadietto dei farmaci per ogni evenienza. Influenza, febbre, indigestione o bruciore di stomaco sono mali comuni che colpiscono ogni giorno milioni di persone e che vanno curati tempestivamente per evitare...
Economia Domestica

Come gestire le spese di famiglia

Gestire le spese di famiglia al giorno d'oggi non è facile, specie se ci sono ragazzi che vanno a scuola e soltanto uno dei genitori ha un reddito da lavoro. Tuttavia ci sono alcuni trucchi e metodi da adottare, per ottimizzare il risultato. A tale proposito,...
Economia Domestica

I consigli per risparmiare sulla spesa mensile

Oggi si fanno salti mortali per gestire il budget mensile. I continui rincari di prezzi e tariffe, costringono le famiglie italiane a stare attenti anche ai centesimi. Risparmiare sembra sia diventata la parola d’ordine. Tuttavia tutti cercano di risparmiare...
Economia Domestica

Come risparmiare soldi con il riscaldamento elettrico

Il riscaldamento è certamente uno dei bisogni di cui necessitiamo durante l'inverno, ma spesso le bollette che giungono a casa sono salate e proibitive, per questo bisogna trovare un modo per risparmiare sul riscaldamento. In questa guida illustrerò...
Economia Domestica

Come ottenere buoni spesa

Ogni giorno veniamo a conoscenza dell' aumento dei prezzi, che riguarda i servizi offerti al cittadino, i prodotti di largo consumo e di uso quotidiano, etc... Lievitano così le bollette da pagare e aumenta sempre più il costo della spesa alimentare...
Economia Domestica

Come risparmiare gas in cucina

Le bollette di gas e luce hanno un'incidenza notevole nel bilancio familiare: una delle stanze che ci impegna di più finanziariamente è la cucina perché è proprio qui che si concentrano gli apparecchi che funzionano a gas (caldaia e cucina). Il gas...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.