Come ottimizzare gli spazi in un piccolo appartamento

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

A volte si pensa che il progresso e la modernità, vadano di pari passo con concetti quali: minimalismo, ampliamento ed estensione. Concezione, questa, che si riflette anche nell'ambito del design, sia quello del prodotto (basta constatare come negli anni si sono trasformati i nostri smartphone, con lo schermo sempre più grande, sottile, e dall'aspetto minimal), sia quello dell'arredamento di esterni ed interni. Per quanto riguarda quest'ultimo settore, bisogna in parte confermare e in parte dissacrare tale credenza. Infatti è vero che oggi è possibile progettare spazi e praticità, in una maniera che in passato era impensabile, ma non sempre ampiezza e e grandezza sono sinonimi di progresso, anzi. Negli ultimi anni, specialmente nelle metropoli, in cui gli appartamenti tendono ad essere piccoli, e distribuiti in gran numero all'interno di uno stesso palazzo, si è diffusa la moda dei mini appartamenti. Si tratta appunto di piccole abitazioni (che vanno dai 30 agli 80 mq), che se ben gestiste e attrezzate, garantiscono addirittura maggiori comodità di una qualsiasi altra casa. Per alcuni è una scelta dettata dalla tendenza del momento, per altri invece costituisce una soluzione funzionale ed economica. Pensiamo ad esempio alle giovani coppie che si accingono a vivere in un monolocale, o a chi per ragioni lavorative ha dovuto trasferirsi in una grande città. Non bisogna dimenticare, inoltre, che un piccolo appartamento rende minori i consumi (pensate al riscaldamento) e più facile la pulizia, basta essere organizzati e non fare la fine dei sepolti in casa! Ecco, dunque, qualche consiglio di base, per capire come ottimizzare al meglio gli spazi in un piccolo appartamento.

26

Occorrente

  • Piantina dell'appartamento
  • Strumenti di misurazione
  • Contenitori salva-spazio e bauli
  • Travi di legno e cassetta degli attrezzi se si vuole fissare mensole o appendere da sé gli oggetti d'arredo (per i soppalchi si consiglia di contattare un esperto, poiché ne va della nostra sicurezza)
  • Vernice chiara per le pareti
  • Separé
36

Scegli l'open space, i contenitori salva-spazio e segui uno stile

Se non siete pratici di progettazione e mini-appartamenti, un modo per farsene un'idea è ispirarsi alle camere d'hotel, in particolare le suite. Ciò che caratterizza questi luoghi, è il fatto di avere tutto a propria disposizione, bagno, camera da letto, zona soggiorno e in alcuni casi anche la cucina. Ma oltre a non mancare nulla, si può godere di ogni comodità. Il primo consiglio di questa guida, è quello di scegliere uno stile di arredamento, e seguirlo, senza mai discostarsi da esso, in modo tale da non creare discrepanze tra gli ambienti (che provocano l'effetto disordinato di uno sgabuzzino). Possiamo optare per una linea semplice ed elegante, per uno stile rustico o scandinavo (fatto di legno chiaro e geometrie), oppure per un genere più caotico, magari etnico, o barocco. Qualunque sia la nostra decisione, l'importante e mantenere una continuità, soprattutto perché come da titolo, stiamo parlando di un open space. Spiegandoci meglio, l'open space è uno spazio aperto, arioso, ideale per le piccole case. Le regole principali sono: pareti di colore chiaro, finestre, niente muri, e assolutamente no a mobili soffocanti e ingombranti. Sì, invece, a: mini-frigo e mini-bar; angoli cottura; isole o banconi da cucina con sedie da bar ai lati (che vanno a sostituire il più ingombrante tavolo); grandi televisori dividi-spazio (se posti tra cucina e camera da letto ad esempio, creano una separazione virtuale); divani-letto; scrivanie a parete richiudibili; ma soprattutto bauli, e contenitori salva-spazio. L'unica zona che va sempre tenuta separata, in senso letterale, dal resto della casa, è il bagno, per motivi di igiene ovviamente.

46

Usa separé e cabine armadio

Esistono moltissime soluzioni per realizzare dei divisori, sena per forza erigere dei muri, primo fra tutti il cartongesso. Delle pareti in cartongesso, saranno sempre più sottili di quelle di mattoni, e sono più facilmente abbattibili nel caso in cui cambiassimo idea su dove posizionarle. Un'altra idea funzionale, è la cabina armadio, che oltre a consentirci una migliore organizzazione di vestiti, oggetti per la pulizia della casa, o altro, include una vera e propria stanza al suo interno, in cui porre vari contenitori salva-spazio, che potrebbero causare disordine se sparsi per la casa. Anche la scelta di un letto a baldacchino può essere una buon trucco, in quanto è in grado di creare un ambiente privato all'interno di un open space. Utilissimi e super funzionali sono sicuramente i separé, acquistabili e realizzabili da sé in ogni forma, tipo e materiale: dalle tendine che partono dal soffitto fino al pavimento; alle librerie; alle porte a scomparsa (tipo quelle usate nelle case giapponesi); fino ai classici divisori apribili e richiudibili. Se vuoi saperne di più, consulta il link in fondo alla guida! Un'idea elegante e sofisticata, è quella di porre delle vetrate, laddove andrebbero posizionati i muri che dividono una stanza, dall'altra. L'unico avviso è quello di segnalarne la presenza ai vostri ospiti, per evitare che vadano a sbatterci contro il naso!

Continua la lettura
56

Ricorri a soppalchi e piani rialzati

Scherzi a parte, un consiglio che permette di ottimizzare gli spazi piccoli, senza rinunciare a stile e praticità, è sicuramente la costruzione di soppalchi. Un soppalco può consistere in un vero e proprio piano, raggiungibile con una piccola scala, e sul quale può essere posto un letto ad esempio, andando a creare non solo una stanza da letto con vista sul resto dell'abitazione, ma anche un ambiente privato a cui gli ospiti non hanno diretto accesso. Inoltre si può optare anche semplicemente per un piano rialzato, ad esempio, se da un lato della casa si realizza un innalzamento del pavimento, che può essere anche solo dell'altezza di un gradino, e vi si pone sopra il letto, il divano, o il tavolo da pranzo, si ottiene una linea di demarcazione virtuale tra i vari spazi. L'organizzazione in piani può riguardare anche scaffali (su cui porre tutti gli oggetti in nostro possesso), oppure il letto (che a castello occupa certamente meno spazio rispetto a quello matrimoniale), o semplicemente prediligendo televisori a parete, appendini a muro per i soprabiti, e lampadari pensili, a tutto ciò che è d'appoggio. Ora abbiamo tutti i mezzi per ottimizzare gli spazi in un piccolo appartamento, unendo funzionalità e design!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nei grandi magazzini e nei negozi di arredamento, sono disponibili moltissimi contenitori salva-spazio, ma anche piccoli soppalchi.
  • Un modo facile per non discostarsi dallo stile di arredamento prescelto, è scegliere un unico tipo di materiale per ogni mobile, oppure mantenersi semplicemente sulla stessa tonalità di colore (prediligendo quelli chiari).
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Idee per sfruttare gli spazi inutilizzati in casa

Molte volte capita che in una casa ci sono numerosi spazi inutilizzati, che invece potrebbero ritornare utili per contenere mobili particolari, oggetti e mensole. Nel caso in cui nella vostra abitazione ne avete un bel po' a disposizione, ecco dunque...
Economia Domestica

Come organizzare cibi e spazi in cucina

Cominciamo col dire che organizzare cibi e spazi in cucina è possibile, si può fare in diversi modi ed indubbiamente comporta una maggiore vivibilità dell'ambiente, l'allontanamento di odori sgradevoli causati dagli alimenti magari andati a male. Inoltre...
Economia Domestica

Come scegliere l'appartamento giusto

Non sempre si ha la possibilità di costruirsi una casa indipendente il più possibile fedele a quelli che sono i nostri sogni. A volte può capitare di dover andare ad abitare in un appartamento in un grande palazzo. Il trasloco pone diversi problemi...
Economia Domestica

Come ottimizzare il riscaldamento a pavimento

Il sistema di riscaldamento è stato, nel corso degli anni, incredibilmente migliorato ed innovato per sfruttare al massimo la sua importantissima capacità di funzionamento. Ovviamente, se si vuole vivere nella stagione invernale in un ambiente accogliente...
Economia Domestica

10 consigli per ottimizzare lo spazio in cucina

Come vedremo nel corso di questa guida, con un po' di diligenza e pazienza, è possibile ottimizzare lo spazio della vostra cucina seguendo una serie di accorgimenti apparentemente banali (alcuni consigli possono tornarvi utili, soprattutto se avete una...
Economia Domestica

Come ottimizzare il tempo

Con i ritmi frenetici che ci tocca sostenere quotidianamente, si fa cruciale la giusta gestione del tempo a nostra disposizione. Tante sono infatti le diverse mansioni ed attività che ci tocca portare a termine, nel migliore modo possibile, in un lasso...
Economia Domestica

Come organizzare gli spazi in casa per la differenziata

Si sa, salvaguardare l'ambiente è un gesto che può aiutare prima di tutto noi stessi, ma ovviamente contribuisce anche a mantenere sana la natura, che a sua volta è quella che fa stare bene noi. Affinché si possa portare avanti, nel proprio piccolo...
Economia Domestica

Come tenere ordinati tanti vestiti in un piccolo armadio

Tra gli uomini e le donne sono sicuramente le donne ad avere l'esigenza di riempire i loro armati con centinaia di indumenti da indossare ogni giorno per svariate occasioni. Quando si ha una piccola casa e si hanno ridotti spazi, di conseguenza si hanno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.