Come ottenere una perfetta malta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Per ottenere un muro di mattoni fatto a regola d'arte è necessario utilizzare una malta di ottima fattura, che resista al tempo e sia ben dosata nei suoi componenti principali. Forse non tutti sanno che per ottenere una malta perfetta, come ad esempio del calcestruzzo, non basta mescolare acqua e cemento. La malta è un conglomerato ottenuto dalla miscela di legante (calce, gesso, cemento, etc.), inerti (di solito fini come ad esempio sabbia), acqua ed eventuali additivi che conferiranno determinate caratteristiche in base alla loro funzione. In questa guida spiegheremo, attraverso pochi e semplici passaggi, come ottenere una malta perfetta, dando alcuni consigli che vi saranno particolarmente utili. Vediamo quindi come procedere.

25

Distinguere le malte

La malta viene impiegata nell'edilizia con diversi utilizzi. In base al tipo di legante abbiamo: malte di allettamento, malte per intonaci e malte per sottofondi per pavimenti. Le prime vengono impiegate nelle murature per tenere uniti gli elementi da costruzioni, fungendo quindi da collante e da strato uniformante. Le malte per intonaci utilizzano inerti finissimi, come ad esempio il gesso, per ottenere una malta omogenea. Il sottofondo è uno strato di spessore variabile di 10/15 cm applicato sul solaio, che ricopre le tubazioni degli impianti.

35

Caratteristiche per una buona malta

Una buona malta deve avere determinate caratteristiche. La sua consistenza non deve essere troppo solida (poiché si rischia di rendere difficile la sua lavorabilità), oppure eccessivamente liquida, poiché esiste il pericolo di compromettere la resistenza meccanica dopo la fase di presa e indurimento. La fase di presa interessa in particolare il legante, durante la quale il conglomerato può essere ancora lavorato; mentre, la seconda fase (quella di indurimento) è un processo irreversibile durante il quale si creano tensioni all'interno della malta. Abbiamo due tipi di malte in base alla fase di indurimento: malte aeree (induriscono solo in presenza di acqua) e malte idrauliche (la fase di indurimento può avvenire anche in assenza di aria).

Continua la lettura
45

Dosare bene gli ingredienti

Per ottenere un'ottima malta è bene sapere che i componenti devono avere determinate caratteristiche. I leganti, ad esempio, devono avere un contenuto alcalino < 0,15%. Gli inerti, poi, non devono presentare sostanze che possano risultare dannose; in particolare non devono superare le percentuali in peso di componenti organici < 0,5%, solfati < 1% e cloruri < 0,05%. Inoltre è consigliato utilizzare inerti con granulometria da 0 a 4 mm minore del 95% e da 4 a 5 mm minore del 5%. Infine l'acqua non deve presentare impurità di nessun tipo come zuccheri, acidi organici, etc. Il miglior modo è quello di utilizzare acqua potabile, quindi controllata. Spesso si commette l'errore di aggiungere acqua se, in fase di getto, si nota che la malta comincia ad indurire; ma è bene sapere che in questo modo non si fa altro che modificare la resistenza a trazione dopo la fase di indurimento. Quindi è bene utilizzare il minor quantitativo di acqua possibile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come eliminare le crepe dai muri

Spesso in una casa si presentano delle crepe sui muri, dovuti a cedimenti piccoli della struttura, oppure all'umidità, ma talvolta può dipendere anche da intonaci fatiscenti. Usando materiali adatti come cemento, calce e malta, gli interventi di riparazione...
Ristrutturazione

Come installare una zanca nel muro

Effettuare lavori di ristrutturazione autonomamente, ovvero senza l'ausilio di un esperto edile, può sembrare difficile e poco economico. Come vedremo insieme nel corso di questa guida tuttavia, con un po' di impegno e pazienza è al contrario possibile...
Ristrutturazione

Come riparare le crepe nell'intonaco del caminetto

Nella seguente guida andremo a scoprire come riparare le crepe nell'intonaco del caminetto. Lo faremo attraverso una spiegazione che, passo dopo passo, in modo semplificato, vi porterà ad una facile comprensione delle modalità di riparazione delle crepe...
Ristrutturazione

Come posare le piastrelle

Dovendo ristrutturare casa, talvolta ci si imbatte anche nel dover cambiare le piastrelle del pavimento o di un muro, magari perché rotte, consumate, o semplicemente non ci vanno più a genio. In molti tendono a rivolgersi ad un professionista del settore...
Ristrutturazione

Come Stendere Un Nuovo Sottofondo Nella Riparazione Di Un Pavimento Di Cemento

La messa in opera di un rivestimento presuppone di dover lavorare su di un pavimento integro, piano e molto regolare, cosa che accade raramente nei locali vecchi. È necessario, quindi, eseguire una serie di operazioni preliminari. Le piccole irregolarità...
Ristrutturazione

Come fare una parete rustica per il soggiorno

La scelta del colore è fondamentale per integrare l'insieme dei dettagli. Sicuramente il bianco è il colore d'eccellenza da utilizzare per le pareti di una casa arredata in stile rustico, esso è un colore eccezionale, che rende ogni ambiente molto...
Ristrutturazione

Come costruire una tettoia ad arco in mattoni

È ormai noto fin dai tempi antichi che le strutture ad arco hanno una tenuta di gran lunga migliore rispetto a quelle piane, anche se per la loro realizzazione è richiesto un sforzo maggiore; la differenza più importante sta nel fatto che bisogna impiegare...
Ristrutturazione

Come posare le piastrelle in graniglia di cemento

Le piastrelle in graniglia di cemento sono un particolare esempio di pavimentazione che fino a poco tempo fa venivano utilizzate per le abitazioni residenziali. Negli ultimi anni sono ritornare alla ribalta, grazie alle loro ottime qualità. In primis...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.