Come ottenere l'essenza di gelsomino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il gelsomino rappresenta sicuramente una delle piante più conosciute e diffuse in tutto il mondo. Si tratta di una pianta particolarmente apprezzata per il suo profumo delicato, per l'aspetto estremamente gradevole ma soprattutto per le sue proprietà benefiche che possono aiutare ad alleviare numerosi disturbi del corpo umano. Per questo motivo molto spesso si ricava l'essenza della pianta, che può fungere da comodo profumo per ambienti nelle case. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per poter ottenere l'essenza di gelsomino.

26

Occorrente

  • Fiori di gelsomino, olio puro vegetale inodore, un piccolo vasetto di vetro, piccoli pezzetti di cotone, sale grosso.
36

Procurarsi il necessario

La prima cosa da fare consiste sicuramente nel procurarsi tutto il materiale necessario per effettuare il procedimento correttamente. Pertanto provvediamo ad acquistare fiori di gelsomino, olio puro vegetale inodore, un piccolo vasetto di vetro, piccoli pezzetti di cotone e di sale grosso che ci garantisca una conservazione più lunga della fragranza. In alternativa al cotone possiamo adoperare i classici dischetti usati normalmente per struccare il viso.

46

Versare l'olio su un dischetto

Passiamo quindi al vero e proprio procedimento sottoponendo i fiori a un processo di distillazione naturale che si verificherà anche grazie all'impiego dell'olio. Il tutto senza l'ausilio di sostanze chimiche ma con un sicuro e gradevole risultato. Durante la prima fase versiamo un po' di olio vegetale su un dischetto cotonato all'interno del contenitore, versandovi sopra subito dopo dell'olio abbondante e riponendo poi un primo strato di gelsomino. Proseguiamo in tal modo seguendo rigorosamente questa sequenza fino ad utilizzare tutti gli ingredienti. Precisiamo dunque che la procedura deve essere realizzata meticolosamente, rispettando l'ordine descritto fino a riempire totalmente il recipiente, terminando con il sale grosso e facendo in modo che il composto risulti visibilmente sotto pressione.

Continua la lettura
56

Mettere al sole

Adesso è il momento di sottoporre il composto al calore diretto del sole o al calore basso di un comune fornetto per almeno quattro settimane, al termine delle quali si potranno già notare i risultati. In ultimo è bene ricordare che il composto così realizzato, se riposto in sacchettini di cotone traforati, potrà essere usato per profumare gli ambienti o gli armadi. Per ottenere circa un litro di essenza sarà necessario utilizzare almeno 250 kg di fiori, preferibilmente colti al mattino, per essere sicuri dell'utilizzo di fiori freschi e intatti.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

5 piante da avere in giardino

Avere un bel giardino in casa, è sicuramente una grande fortuna. Uno spazio verde in una piccola abitazione, è importante per potersi godere un angolo di natura anche in città. Per poter creare un bel giardino, è necessario sicuramente scegliere le...
Pulizia della Casa

Come eliminare i cattivi odori con prodotti naturali

Come spesso ci mostrano moltissime pubblicità in televisione, i cattivi odori si annidano un po' dovunque: per rimediare acquistiamo deodoranti, spray che si attivano al nostro passaggio, profumatori elettrici e non... Ma quanto sono efficaci questi...
Pulizia della Casa

Idee per profumare i cassetti con prodotti naturali

Se intendete profumare i cassetti in cui di solito conservate la biancheria intima, ma non preferite i prodotti che vendono nei negozi specializzati, potete usare invece quelli naturali, che si possono facilmente reperire in erboristerie, in un giardino...
Economia Domestica

Come preparare un sapone antibatterico in casa

Spesso abbiamo la necessità di avere a disposizione un sapone che non sia aggressivo sulla pelle e che nel contempo sia anche un valido antibatterico. Con pochissimi ingredienti naturali abbiamo la possibilità di prepararne uno che è molto gradevole...
Arredamento

10 idee per allestire il vialetto di casa

Per allestire il vialetto di casa, e renderlo così maggiormente bello e accogliente per gli ospiti, è sufficiente seguire una serie di suggerimenti elementari. In questo modo, utilizzando poche idee, riuscirete ad allestire con gusto il vostro spazio...
Esterni

5 piante perfette per il vostro pergolato

Questa guida come vedremo, è diretta a tutti gli amanti del pollice verde o comunque a coloro che, avendo un grosso spazio da sfruttare all'esterno della casa, desiderano avvalersi di un pergolato ricco di piante anche rampicanti, in modo da rendere...
Arredamento

Come arredare il terrazzo durante la stagione invernale

È ovvio che piante e fiori ci insegnano come arredare piacevolmente il nostro terrazzo durante la stagione invernale. Eppure l'unico fiore di questa stagione che tutti conoscono è il crisantemo. Purtroppo nel nostro paese è dedicato alla festività...
Pulizia della Casa

Tarme e tarli dei mobili: 10 rimedi naturali

Una delle difficoltà più comuni nella conservazione e cura dei mobili in legno, o di ciò che è conservato nel loro interno, è la prevenzione da un'infestazione di tarli e tarme, che costituiscono un vero pericolo se non eliminati tempestivamente....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.