Come organizzare un matrimonio in stile giapponese

Tramite: O2O 05/05/2018
Difficoltà: media
19

Introduzione

Il Giappone è una terra affascinante e non meno lo sono le sue tradizioni, i suoi usi e costumi, il cibo e le sue arti. Quest'anno il tema giapponese è molto presente nell'arredo, dove spiccano carte da parati ricche di fiori anche oversize. Anche l'abbigliamento ha subìto una contaminazione Japan e infatti gli abiti hanno dettagli preziosi in seta e i modelli ricordano i tradizionali kimono. In questa guida invece, scoprirete come organizzare un matrimonio in stile giapponese: un'idea originale e di tendenza per uno sposalizio sia laico che religioso. Ecco tutti i segreti svelati da me, in veste di interior designer ed esperta di allestimenti nuziali.

29

Occorrente

  • Fiori
  • Origami
  • Addobbi vari
  • Lanterne
  • Una location a tema, meglio se con giardino
  • Musica adeguata
  • Un wedding planner o un arredatore per poter realizzare tutto nei minimi dettagli
  • Tanta fantasia
39

La location

Per un matrimonio a tema giapponese la location è molto importante. Stupenda e perfettamente calzante è un'area all'aperto dove si potrà svolgere il rito laico e procedere con il ricevimento. Se invece lo sposalizio sarà religioso andrà benissimo anche la chiesa tradizionale, ma non dovranno mancare fiori e richiami giapponesi, che vedremo in seguito. La location perfetta avrà uno spazio verde ben curato, ottimo se in stile zen, ma anche un giardino all'italiana potrà andar bene. In questo caso si unirà il minimalismo e l'ordine giapponese al romanticismo italiano creando un'atmosfera davvero unica.

49

Il bouquet della sposa

Per il vostro matrimonio in stile giapponese non può mancare un bouquet adeguato. Questo si potrà realizzare in infiniti modi, sfruttando solo i fiori come quelli di ciliegio, simbolo della cultura orientale, oppure optando per orchidee, calle o altri dal design minimale. Insieme a questi potrete inglobare nel bouquet della sposa anche degli origami, ovviamente fateli realizzare di forme classiche e magari portafortuna come la gru, la ninfea, ecc. Se invece volete stupire, optate per un bouquet tutto realizzato con fiori di carta: potrete usare la carta crespa per uno stile raffinato e romantico, o il cartoncino liscio per un look minimale, meno realistico.

Continua la lettura
59

Gli addobbi

Gli addobbi sono fondamentali per trasmettere il tema del matrimonio. Se avete scelto quello giapponese parete l'imbarazzo della scelta, ad esempio sfruttando fiori di carta o veri per abbellire la chiesa e la location del ricevimento. In alternativa scegliete i bonsai, perfetti anche da sistemare sull'altare nuziale e capaci di conferire un'atmosfera davvero serena e gioiosa. Per la location del ricevimento saranno perfette le lanterne, realizzate in carta di riso e da far correre su fili sinuosi, magari tra un albero e l'altro. Da distribuire a piacere anche ventagli, origami, sagome di fiori di loto o di foglie di ginkgo biloba.

69

Il cibo

Il cibo per festeggiare degnamente uno sposalizio è fondamentale e va scelto con cura. Indipendentemente dal genere di ricevimento scelto, per restare in tema giapponese potrete optare per alcune pietanze orientali ma comuni, o scegliere solo una presentazione che richiamo il Giappone. Via libera a sushi creati con materie prime Made in Italy, oppure rivisitati con gusti prettamente mediterranei; sì al riso, alla soia e ai germogli, al bambù e ad altro che non sia troppo restrittivo e possa piacere a tutti. La presentazione in stile può prevedere semplicemente frutta e verdura intagliata da professionisti e in modo scenografico.

79

La musica

Come ultimo aspetto ho deciso di esaminare la musica. Lo stile giapponese dovrà sì essere presente durante il ricevimento, ma dovrà essere discreta, a meno che uno dei due sposini sia proprio giapponese. In questo caso tra i brani scelti dovranno esserci diverse canzoni popolari o tradizionali della sua terra d'origine. Vanno benissimo anche canzoni che richiamano solamente quelli orientali e saranno comunque perfetti come sottofondo durante il pranzo, la cena o il buffet. Infine, per far ballare tutti gli ospiti si possono tranquillamente omettere i brani giapponesi e orientarsi su ciò che più piace agli sposini ed agli invitati.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questa guida vuole darvi qualche idea, ma per organizzare tutto nel dettaglio e sfruttando anche la bravura di professionisti del settore, fatevi aiutare da un wedding planner o da un arredatore.
  • Scegliete sempre tutto per tempo, con largo anticipo.
  • Se volete risparmiare un pò realizzate alcuni addobbi con il fai da te: esistono tantissimi tutorial online da seguire.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come organizzare un matrimonio in stile indiano

Un matrimonio in stile indiano si basa su usanze e riti in cui la sposa e lo sposo si uniscono secondo le classiche tradizioni. Se per gli indiani nativi può essere facile organizzarlo, per noi è invece importante analizzarne a fondo i vari aspetti...
Economia Domestica

Come organizzare un matrimonio in stile shabby

Lo stile shabby ha ormai conquistato moltissime persone, rendendo ogni ambiente molto "vissuto" e particolare. Non tutti sanno che lo stile shabby chic, nasce come stile di arredamento ma si è ormai diffuso anche su abiti e su oggetti appositamente invecchiati...
Economia Domestica

Come organizzare un matrimonio in stile black and white

Se intendete organizzare il vostro matrimonio con uno stile classico, elegante e senza tempo quello in bianco e nero è sicuramente l’ideale. Per rendere il tutto accessibile, basta pensare a colori dalle tonalità chiare e scure invece di concentrarsi...
Economia Domestica

Come organizzare un matrimonio in stile medievale

Negli ultimi anni si è diffusa l'usanza di celebrare i matrimoni adottando uno stile fuori dal comune, riproducendo stili antichi o tipici delle culture d'altri tempi, come ad esempio lo stile medievale, uno stile elegante e peculiare anche per quanto...
Economia Domestica

Come organizzare un matrimonio anni 50

Può sembrare un'idea bizzarra, ma adottare uno stile anni '50 per il proprio matrimonio è in realtà un'idea stravagante e originale. Lo stile anni '50 si caratterizza infatti per i dettagli eccentrici, per uno stile rock che contraddistingue la location...
Economia Domestica

Come organizzare un matrimonio anni '70

A volte si sceglie di vivere le nozze in modo stravagante, prediligendo uno stile vintage e retrò come lo stile anni '70, uno stile caratterizzato dalla semplicità e dall'eleganza dei tessuti e degli accessori. Organizzare un matrimonio vintage non...
Economia Domestica

Come organizzare un matrimonio anni '20

Sposarsi è uno dei momenti più belli della vita di una persona, a volte si sceglie di vivere questo momento in modo stravagante, prediligendo un matrimonio dal sapore vintage. Nel corso di questo tutorial vedremo come sia possibile organizzare un matrimonio...
Economia Domestica

Come organizzare un matrimonio urban style

Se per il vostro matrimonio state pensando a qualcosa di originale e quindi diverso dai canoni tradizionali, non c'è niente di meglio che optare per l'organizzazione in urban style. Nello specifico si tratta di un evento da svolgere in un ambiente semplice...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.