Come organizzare un'area ecologica di condominio

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se abitiamo in un condominio abbastanza grande come ad esempio un parco oppure ne svolgiamo la mansione di amministratore, possiamo proporre ad inquilini e proprietari di organizzare un'area ecologica atta a consentire ai bambini di giocare, agli anziani di godersi del verde e nel contempo creare i presupposti per la posa di contenitori per la raccolta differenziata, curandone molto di più l'estetica. A tale proposito, ecco una guida con alcuni consigli su come impostare il progetto.

24

Rimuovere l'asfalto

Molti parchi condominiali spesso si presentano con poco verde e asfalto sul manto stradale, il che significa godere di un ambiente non a misura d'uomo. Per ottimizzare il risultato ed organizzare un'area ecologica degna di questo nome, per prima cosa conviene rimuovere proprio l'asfalto sostituendolo con dei sanpietrini oppure con delle piastrelle in gres, entrambi sicuramente più salutari rispetto al precedente la cui composizione bituminosa non è certo affidabile.

34

Creare delle aiuole con alberi

Un'area ecologica che possa diventare per tutti i condomini un luogo di svago e nel contempo consenta di respirare aria pulita, può essere progettata anche con l'aggiunta di molto verde come ad esempio aiuole fiorite, alberi e recinzioni. In quest'ultimo caso conviene privilegiare il legno naturale anzichè il ferro che spesso viene tinteggiato con sostanze acriliche nocive per la salute. In fase di progettazione per dare un'impronta migliore al contesto dopo la suddetta posa della nuova pavimentazione, conviene creare delle aiuole usando dei mattoni rossi come bordura, oppure posizionare a mezza altezza o a circa un metro uno steccato di legno riciclando magari dei bancali. Una volta terminata la prima fase del progetto riguardante l'area ecologica condominiale, si può provvedere all'impianto di alberi che com'è noto, rappresentano al giorno d'oggi una vera e propria oasi di ossigeno specie se presenti in grandi quantità.

Continua la lettura
44

Realizzare dei cassonetti in legno

Per concludere questa rapida carrellata su come organizzare al meglio un'area ecologica all'interno di un condominio, parliamo dei contenitori per la raccolta differenziata che in un contesto decisamente pulito come quello appena accennato, vanno opportunamente occultati anche per un fattore puramente estetico. A tale proposito ecco che si possono realizzare dei cassonetti in legno o in muratura per contenere gli uni affianco agli altri i contenitori per la raccolta di plastica, vetro, carte e cartone. Infine per massimizzare il risultato, l'intera area ecologica può essere illuminata utilizzando delle lampade alimentate a metano oppure da pannelli fotovoltaici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come costruire una casa ecologica

Per costruire una casa ecologica occorre seguire i principi fondamentali della bio-edilizia. Questo nuovo modo di costruire sta prendendo piede anche in Italia dopo essersi diffuso e sviluppato soprattutto negli Stati Uniti d'America. Costruire una casa...
Economia Domestica

Come costruire una borsa ecologica per la spesa

Molto spesso si tende a gettare le cose quando queste diventano vecchie ed usurate. In realtà, con un po' di fantasia ed impegno potrete utilizzare vestiti smessi ed oggetti per realizzare altri oggetti utili ed originali. Così facendo, non solo avrete...
Economia Domestica

5 tipologie di stufa ecologica

Viviamo in un periodo in cui l'inquinamento ha raggiunto tassi elevatissimi, ed è quindi necessario ricercare, soprattutto nell'ambito del riscaldamento, delle alternative alle nocività prodotte nel corso dei secoli. Cercheremo quindi di descrivere...
Economia Domestica

Come organizzare il garage con 5 idee fai da te

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial dedicato al fai da te e all'organizzazione della casa, organizzare alcuni ambienti apparentemente banali come il garage è semplice e veloce, basta seguire una serie di regole basilari e apparentemente...
Economia Domestica

Come organizzare la dispensa in cantina

Possedere una cantina, al giorno d'oggi, è una gran fortuna per i proprietari di un immobile. In tempi lontani, le cantine erano il posto ideale per allestire dispense poiché le particolari condizioni che andavano a crearsi erano perfette per la conservazione...
Economia Domestica

Come organizzare un rinfresco in casa

Non c'è niente di meglio organizzare un rinfresco in casa, un'occasione, delle volte per riunirsi in ricordo dei vecchi tempi. Ma come stupire gli ospiti? Quante volte non abbiamo trovato il coraggio e abbiamo archiviato l'idea, spaventati da una figuraccia,...
Economia Domestica

5 consigli per organizzare un aperitivo con tante persone

Da molti anni ormai si usa spesso organizzare più che delle cene, dei pratici aperitivi anche in casa. Quando però si esagera con gli inviti e ci si ritrova troppe persone, è difficile gestire la situazione. Per non entrare in confusione e per organizzare...
Economia Domestica

10 dritte per organizzare una festa di Carnevale

Con l'arrivo di Febbraio si avvicina la festa più pazzerella dell'anno: il Carnevale. Sebbene si tratti di un periodo importante per i religiosi, il Carnevale racchiude anche un lato più "profano". Le celebrazioni sono caratterizzate da feste ricche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.