Come organizzare la zona lavoro della cucina

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Come vedremo nel corso di questa guida, essendo la cucina una zona della casa molto frequentata, sia dagli abitanti che dagli ospiti, è importante saper organizzare lo spazio di questa stanza in modo adeguato e funzionale, evitando di spendere una cifra economica considerevole. Se pertanto siete interessati a scoprire come sia possibile organizzare la zona lavoro della cucina seguite con attenzione i consigli di seguito, vi fornirò importanti suggerimenti.

26

Tenete conto innanzitutto, che il modo migliore per organizzare al meglio la vostra cucina è quello di creare un triangolo dentro la stanza, un triangolo costituito dalle zone più importanti della cucina (ovvero una zona di cottura, una zona di lavaggio e una zona di preparazione). Queste tre zone dovrebbero essere collocate a triangolo, in modo da avere tutto il necessario a portata di mano.

36

Un ulteriore consiglio fondamentale per organizzare al meglio la zona lavoro della cucina, è quello di lasciare abbastanza spazio accanto agli elettrodomestici. Soprattutto per motivi di comodità e sicurezza infatti, è consigliabile lasciare libera la zona vicino al forno (in questo modo, avrete una superficie su cui appoggiare facilmente gli oggetti e le posate). Lo stesso discorso si può applicare per l'angolo cottura, è preferibile lasciare libero lo spazio immediatamente vicino alla zona cottura, in modo da potervi appoggiare comodamente gli utensili (vi consiglio inoltre di usare il tavolo come zona lavoro della cucina, soprattutto se lo spazio a vostra disposizione è davvero ridotto).

Continua la lettura
46

L'ultimo suggerimento che vi consiglio di adottare per organizzare al meglio la zona della cucina, è quello di lasciare tutti gli oggetti e i complementi d'arredo in ordine, ben riposti in appositi contenitori. È consigliabile lasciare poche cose a vista, sistemando in cucina mensole, cassetti e stipetti, in modo da riporvi gli strumenti poco utilizzati in cucina. In questo modo, oltre ad avere la stanza ordinata, cucinerete meglio e avrete una cucina più funzionale (è importante inoltre porre gli elettrodomestici in alto, anziché in basso, in modo da lavorare più comodamente).

56

Per qualsiasi dubbio, o semplicemente per ottenere maggiori informazioni sull'argomento, vi consiglio di ricorrere ad ulteriori canali d'informazione, ad esempio siti web e riviste dedicate alla ristrutturazione e all'arredamento della casa, queste saranno in grado di fornirvi nuovi spunti ed idee utili per organizzare la zona lavoro della vostra cucina e in generale della vostra casa, in modo ottimale ed efficiente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come dividere la zona notte dalla zona giorno

La zona notte serve per rilassarsi dopo una dura giornata di stress mentre la zona giorno serve per mangiare, cucinare ed accogliere amici e parenti. Sono entrambi spazi importanti nella quotidianità di una persona, ma in maniera diversa. Per questo...
Ristrutturazione

Come progettare una casa prefabbricata: la zona giorno

Visti i prezzi degli immobili nelle grandi e medie città d'Italia, da qualche anno molte famiglie ricorrono ai prefabbricati. Le case prefabbricate possono costare fino a un decimo o addirittura un ventesimo rispetto agli immobili "classici": tutto ciò...
Ristrutturazione

Come progettare una zona giorno

La zona giorno è il cuore pulsante di ogni casa, quello spazio che in cui si passa la maggior parte della giornata e in cui ci si sente liberi di fare quello che più ci aggrada: leggere, guardare la tv, ecc. Senza dubbio uno spazio condiviso con gli...
Ristrutturazione

Come creare una zona d'ingresso nel soggiorno

Come vedremo nel corso di questo tutorial, con un po' di pazienza e un piccolo investimento economico, è possibile progettare una zona d'ingresso nel soggiorno, creando un disimpegno d'ingresso e rendendo questa parte della casa originale ed elegante....
Ristrutturazione

Come creare la zona bucato in casa

Avete una casa piccola e non sapete dove posizionare tutto l'occorrente per poter fare facilmente il vostro bucato? Volete che la zona bucato sia funzionale e discreta, ma allo stesso tempo che occupi poco spazio? Ecco a voi qualche idea e suggerimento...
Ristrutturazione

Come asfaltare a caldo una zona

L'asfalto è il materiale che viene utilizzato per la costruzione di strade, parcheggi e altri spiazzali. In particolare, esistono due diverse tipologie di asfalto - quello a freddo e quello a caldo - che presentano caratteristiche diverse e che hanno...
Ristrutturazione

Come progettare una casa prefabbricata: la zona notte

Il settore edilizio delle case prefabbricate è in continuo aumento, così come lo sono anche il risparmio energetico e l'attenzione verso un abitare più ecosostenibile. Ogni area della casa dovrà essere provvista di mobili e strutture ecologiche e...
Ristrutturazione

Come progettare una cucina efficiente

Progettare una cucina efficiente è un aspetto fondamentale quando si decide di arredare casa. Considerata il focolare della casa, la cucina, più di qualsiasi altra stanza, è la più vissuta ed utilizzata poiché è il luogo dove, non solo si preparare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.