Come organizzare la zona lavanderia

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Esisterà qualcuno al mondo che ami fare i lavori domestici, che non sia una florida bellezza anni '50, protagonista di un telefilm americano? Non credo proprio. Tuttavia, sta di fatto che, amati o meno, non vanno trascurati, o si accumulano, e allora si che sono guai. C'è chi li affronta coraggiosamente, in modo metodico, svolgendoli un po' tutti i giorni, per evitare che il mostro si erga in tutta la spaventevole enormità nel fine settimana, e c'è chi invece rimanda tutto proprio al week-end. In questo caso, quando arrivano il sabato e la domenica, il pensiero fisso diventano i panni da lavare e da stirare. Chiaro che sicuramente in quei giorni preferiremmo fare altro, dedicandoci alla cura di noi stesse e al tanto sognato e meritato relax. Ecco dunque alcuni consigli utili su come organizzare una “zona lavanderia” davvero efficiente, per realizzare un ambiente pratico e funzionale che ci possa aiutare. O magari possa invogliarci a non accantonare le faccende domestiche, perché in ogni caso esse pendono sempre sul nostro capo come la spada di Damocle, e prima o poi ci toccano.

27

Occorrente

  • lavatrice
  • ferro da stiro
  • mensole
  • ganci
  • trapano
  • stendino
  • secchi di plastica per i panni sporchi
37

Questa guida scritta su misura per voi cercherà essere un valido aiuto nell'organizzazione ragionata degli spazi a disposizione. La cosa più importante è senza dubbio sistemarli al meglio, per poter rendere più pratiche e fluide tutte le azioni che dovrete dedicare ai vostri indumenti prima di poterli riporre nell'armadio. Se siete fortunate, avrete un'intera stanza che chiede solo di essere impiegata proficuamente per il bucato. In questo caso, probabilmente crederete a torto di non avere bisogno di questo articolo. Invece, anche chi ha molto spazio a disposizione, spesso non lo organizza al meglio, sprecando tempo e procrastinando, con lo svantaggio poi di ritrovarsi di fronte un accumulo impressionante di panni da gestire, che spaventerebbero anche la casalinga più agguerrita. Partiamo però dalla situazione più classica, cioè quella di uno spazio limitato per la “zona lavanderia”. Per prima cosa pensate a come sfruttare l'altezza della stanza, poi occupatevi di riempire le pareti, applicandovi mensole di varie dimensioni, in base alla quantità di indumenti che maneggiate di solito. Esse saranno utilissime anche per appoggiare detersivi, ferro da stiro ed oggetti vari. Considerate quindi come montare le mensole con degli “stop” adatti al peso che dovranno sostenere. Il vantaggio di questa soluzione sarà anche quello di non tenere detersivi e sostanze pericolose alla portata di animali o peggio di bambini, in modo da scongiurare il pericolo di possibili incidenti domestici.

47

Per quanto riguarda la lavatrice, meglio paradossalmente evitare quella che si carica dall'alto, in quanto ciò vorrebbe dire un “piano di lavoro” in meno a vostra disposizione.
Ma affrontiamo la questione degli stendini. Intanto, ce ne sono di molti tipi, perciò avete una vasta scelta. Ci sono quelli che si possono appendere al soffitto tramite un meccanismo fatto con delle carrucole, particolarmente adatti a chi ha una casa piccola e trova difficoltà a ritagliare uno spazio dedicato alla lavanderia, perché sono finalizzati al risparmio dello spazio: dopo aver steso i panni, tirate su lo stendino fino al soffitto, grazie al meccanismo con carrucola, così da lasciare lo spazio sottostante libero e utilizzabile per altre attività.
In questa zona non potranno inoltre mancare vari ganci appesi al muro, perché anche questi vi serviranno per recuperare spazio: sono infatti utilissimi per agganciarvi uno stendino chiuso, un asse da stiro, borse, cinture e quant'altro.

Continua la lettura
57

Ed ora passiamo agli “indumenti sporchi”. Con un po' di spazio a disposizione, si possono predisporre due ceste, in modo da suddividere già in origine i panni bianchi da quelli colorati. Forse vi sembrerà una cosa da pignoli, eppure vedrete che vi farà risparmiare un sacco di tempo. Ovviamente non è necessario spendere soldi per comprare contenitori appositi, in quanto si possono utilizzare secchi di plastica già presenti in casa o buste di plastica rigida tipo quelle dei centri commerciali.
Chi ha invece poco spazio a disposizione, troverà in commercio contenitori che si possono richiudere, per appenderli poi al muro o per riporli in un armadio. Potrebbero allora tornare utili i ganci di cui abbiamo parlato prima, per appendervi buste di plastica abbastanza grandi da contenere gli indumenti da lavare, evitando l'ingombro di ceste e contenitori "a terra". Si tratta di una soluzione spartana ma efficace. Ma vi è una preziosa alleata che vi libererà di stendini e ingombri vari, ed è dunque davvero indicata per chi ha davvero poco spazio e vuole evitare stendini: già, lei, l'asciugatrice.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fatti aiutare da tuo marito per trapanare, appendere, fissare a muro: lui c'è apposta, sennò, a che ti serve?
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come Organizzare Una Lavanderia

Una lavanderia può essere grande o piccola e si può organizzare in una stanza, in un bagno, nel sottoscala oppure sul balcone. In ogni caso lo spazio deve essere abbastanza ampio per poter effettuare molteplici funzioni: raccogliere e lavare i panni...
Arredamento

Come organizzare la zona pranzo relax

In taluni casi, quando si è proprietari di case provviste di ambienti piccoli o comunque poco spaziosi, ecco che organizzare una zona pranzo (e quindi una zona cucina) attigua alla zona relax diventa quasi una necessità arredativa dalla quale non si...
Arredamento

Come organizzare la zona giorno

La zona giorno è il luogo più frequentato di una casa dove si trascorre la maggior parte della giornata ed in genere si raccolgono i componenti della famiglia o eventuali ospiti. Renderla, quindi, un ambiente gradevole ed accogliente può migliorare...
Arredamento

Come organizzare la zona ufficio di casa

Possedere una casa grande, porta certamente dei vantaggi e, se intendete organizzare il vostro ufficio in casa potrete risparmiare tempo e denaro. Apriamo gli orizzonti e, cerchiamo di vedere quali sono gli spazi da sfruttare per creare in casa un ambiente...
Arredamento

Come organizzare la zona cucina

La cucina è il cuore pulsante di qualunque abitazione, difatti si tratta della zona più vissuta della casa. Che sia ampia o meno spaziosa, la cucina permette di riunire tutti i membri della famiglia per uno spuntino o un caffè. A seconda degli spazi...
Arredamento

Consigli per organizzare la zona lavoro della cucina

Cucinare è una passione che da molto tempo colpisce moltissime persone. La cucina è un luogo davvero magico ma nello stesso tempo misterioso, in cui è possibile davvero creare delle prelibatezze gustose. Per cucinare alla perfezione è sempre necessario...
Arredamento

Come arredare una lavanderia-stireria

Quando si arreda la casa si pensa sempre di arredare le camere principali. La prima regola è quella di rendere la cucina e il soggiorno due ambienti abitabili. Mentre, le camere da letto e il bagno vengono arredate in modo confortevole. Ma, non si pensa...
Arredamento

Come arredare una lavanderia

Oggi nelle case moderne si cerca di sfruttare al meglio ogni angolo, cercando di sistemare quantomeno ciò che ci necessita, portando in evidenza quegli elettrodomestici che usiamo maggiormente. Pertanto, tante famiglie decidono di sfruttare un angolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.