Come nascondere i graffi sul legno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il legno è un materiale naturale dal fascino intramontabile ma è soggetto ad usura, se non viene eseguita una corretta manutenzione. Anziché rivolgersi ad un restauratore professionista, è possibile provare alcune delle tecniche di fai da te: esistono diversi modi per rimuovere i graffi dal legno, tutto dipenderà dalla profondità del graffio e dal tipo di finitura. Qualora la rimozione non fosse possibile, si può provare a nascondere i graffi per ridurre al minimo la loro visibilità. Vediamo insieme come fare in questa breve guida.

25

Usare cera e olio d'oliva

Per eliminare ai piccolissimi graffi superficiali è possibile ricorrere a un comune stick di burro cacao: sarà sufficiente passarlo accuratamente sull'area interessata. In alternativa, anche i pastelli a cera sono particolarmente utili per rimuovere efficacemente i graffi: sciogliere a bagnomaria in acqua calda o su un cucchiaino scaldata, poi rimpastare la cera ed applicarla sulla zona interessata. Come per magia il colore del legno ritornerà al suo antico splendore, minimizzando così il danno. Se il legno da trattare presenta essenze scure (per esempio il teck, l’ebano, il noce o il mogano), si possono rimuovere i graffi mediante l'uso dell’olio d’oliva: in questo caso occorre prendere uno straccio in microfibra leggermente imbevuto di olio d’oliva e passarlo sui graffi, sfregando con delicatezza e con movimenti circolari.

35

Stuccare il legno

Un altro metodo, usato dai restauratori, è quello classico che sfrutta la stuccatura con gesso di Bologna, pigmenti secchi e colla d'ossa. I primi due elementi vengono mescolati insieme fino ad ottenere il colore desiderato. Successivamente, si aggiunge la colla e l'acqua. Dopo aver mischiato il tutto in un contenitore, passare il composto sulla superficie graffiata. Occorre fare molta attenzione perché questo metodo ha l'inconveniente di macchiare il legno. Per questo motivo, si passa prima la gommalacca, la quale permette la creazione di una pellicola su tutta la superficie.

Continua la lettura
45

Stuccatura in gommalacca

La stuccatura in gommalacca, inoltre, è un altro espediente utilizzato per rimuovere non solo i graffi, ma anche i buchi dei tarli. Essa si prepara con gommalacca, cera d'api e terre colorate. I primi due ingredienti devono essere sciolti insieme a bagnomaria. Dopo, si mescolano le terre colorate fin quando non si raggiunge la giusta colorazione. Prima che si solidifichi, lavorare su un piano bagnato fino ad ottenere un bastoncino cilindrico. Per applicarlo, utilizzare un cucchiaino che, quando messo sul fuoco con un pezzettino del bastoncino, permetterà lo scioglimento della gommalacca e la sua applicazione sul graffio o sul buco che bisogna trattare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come rimuovere le righe e i graffi da un pavimento

I pavimenti sono gli elementi più caratterizzanti di una casa, spesso realizzati con materiali piuttosto pregiati come il marmo o il legno, e mantenerli puliti e intatti è certamente un piacere oltre che un dovere. Infatti un pavimento in ottime condizioni...
Pulizia della Casa

Trucchi per togliere i graffi dalla vetroceramica

I materiali in vetroceramica, sono piuttosto delicati e necessitano di molta attenzione per durare a lungo.  I fornelli in vetroceramica per esempio, essendo esposti continuamente a cotture e movimenti, rischiano di graffiarsi e rovinarsi completamente....
Pulizia della Casa

Come nascondere gli aloni di sudore sui vestiti

Quando la camicia bianca inizia ad ingiallirsi intorno al collo o sotto le braccia, la causa è sicuramente il sudore, il quale può lasciare delle tracce particolarmente resistenti. L'eliminazione di tali aloni antiestetici permanenti talvolta si rivela...
Pulizia della Casa

Cinque modi per pulire il legno

Il legno è un materiale che per sua natura attira la polvere con sorprendente facilità. È purtroppo sufficiente, infatti, lasciare passare un giorno senza spolverare i mobili per vedere una patina formarsi in superficie. Inoltre il legno teme molto...
Pulizia della Casa

Come pulire il soffitto con le travi di legno a vista

Il legno è il materiale presente in natura più utilizzato nell'ambito edile, infatti in molti paesi esso risulta anche preferibile all'acciaio e al calcestruzzo. Inoltre, l'estetica del legno è davvero apprezzabile e la stessa cosa si può dire per...
Pulizia della Casa

Come rimuovere la colla da un pavimento in legno

Se in casa abbiamo scelto di stendere una pavimentazione in legno, ci troviamo di fronte numerosi vantaggi. Un pavimento in legno è molto facile da pulire, resiste al tempo ed è esteticamente gradevole. Purtroppo, però, può capitare che sulla superficie...
Pulizia della Casa

Come lucidare il pavimento in legno laminato

Il pavimento in legno laminato rappresenta una pratica e validissima alternativa al classico parquet costituito da listelli in massello, di sicuro più elegante ma anche più delicato e bisognoso di trattamenti sofisticati. Invece, il laminato, detto...
Pulizia della Casa

Come spolverare i mobili in legno

Rendere la propria abitazione confortevole, parte innanzitutto dalla pulizia. Esistono diverse tipologie di arredi, tra questi ci sono senza dubbio i mobili in legno. Questi ultimi sono ottimi per donare negli ambienti dove sono collocati uno stile marcato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.