Come montare uno stendibiancheria a muro

Tramite: O2O 04/07/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando c'è bisogno di svolgere dei lavori in casa che richiedono una certa manualità, spesso ci si rivolge a degli specialisti in quanto si ritiene il compito troppo complicato da eseguire. In realtà, ci sono moltissimi lavoretti in casa che possiamo fare da noi senza l'aiuto di nessuno. In questo modo non solo risparmieremo denaro, ma impareremo anche qualcosa di nuovo. Ovviamente ci riferiamo a quei lavori che non necessitano di professionisti: in quel caso invece è sempre consigliabile farsi aiutare da chi è più esperto per non correre rischi. In questa guida ci occuperemo in particolare di spiegare come montare uno stendibiancheria a muro da soli.

26

Occorrente

  • livella e matita
  • trapano elettrico
  • ganci ad occhiello
  • viti
  • corde di plastica o nylon
  • pannelli di legno
36

La posizione

Per prima cosa dobbiamo individuare la posizione precisa in cui appenderemo lo stendibiancheria. Con una livella e una matita poi, segniamo sul muro due punti paralleli e ad un'altezza adeguata (teniamo conto che andremo a stendere capi anche piuttosto voluminosi). A una distanza di circa due millimetri contrassegniamo la sede dei ganci ad occhiello che serviranno a fissare la struttura portante. Successivamente con un trapano elettrico possiamo fare dei fori pilota attraverso i segni guida.

46

Il gancio

Montiamo l'occhiello della vite ed inseriamolo in questo il gancio, in ambedue le parti. Ruotiamolo in senso orario fino a quando il gomito del gancetto non toccherà la parete. Se l'operazione risulta difficoltosa, possiamo utilizzare il cacciavite. A questo punto occorre tagliare la corda di nylon o plastica della lunghezza occorrente. Essa va stesa molto bene e agganciata provvisoriamente ai due supporti laterali. Tagliamo la fune in modo che sia di 12 centimetri più lunga della distanza tra i due ganci ad occhiello e leghiamola ad essi con un nodo scorsoio. Questo tipo di intreccio è piuttosto resistente e sicuro. A questo punto realizziamo altre file per stendere il bucato, muovendoci parallelamente alla prima corda. Ricordiamo infine che tra le diverse sezioni occorre tenere una distanza di almeno 20 centimetri.

Continua la lettura
56

Il bricolage

Se siamo amanti del bricolage possiamo completare lo stendibiancheria con una cornice in legno. Per costruirla abbiamo bisogno di almeno tre assi. Esse vanno inchiodate in modo da costruire un telaio. Una volta fatto ciò, il telaio va montato in posizione perpendicolare alla parete. È possibile inoltre dotare le assi perimetrali di due cerniere che permetteranno di piegarlo ad angolo quando non è in uso. In questo modo possiamo nasconderlo alla vista e sfruttarlo soltanto all'occorrenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come demolire una parte di muro

Non è necessario essere uno specialista in lavori di muratura per lanciarsi nella realizzazione di un'apertura transitabile, dopo avere abbattuto una parte di muro di un locale. In questa pagina vedremo come demolire una parte di muro per realizzare...
Ristrutturazione

Come realizzare una nicchia nel muro

Spesso si ha l'esigenza di cambiare qualcosa all'interno della propria abitazione per ridarle nuovo smalto. Una buona idea può essere quella di realizzare una nicchia nel muro. L'elemento a parete non solo regala eleganza all'ambiente, ma è anche funzionale...
Ristrutturazione

Come costruire un muro in cartongesso

In qualsiasi abitazione prima o poi giunge il momento di dover eseguire dei lavori di ristrutturazione, i quali possono essere necessari sia per garantire la sicurezza della struttura, sia per abbellirne gli interni e gli esterni. Questi lavori possono...
Ristrutturazione

Come riempire un buco nel muro

La nostra casa rispecchia la nostra vita e le nostre passioni. Ma, basta una crepa, una screpolatura e, a volte, un innocente buco nel muro e sembra subito sciatta e trascurata. Avete mai spostato dei quadri? Il risultato è sconfortante: tanti buchini...
Ristrutturazione

Come costruire un muro portante

Per dare vita ad un edificio, è necessario iniziare dalle fondamenta. Un muro portante è essenzialmente lo 'scheletro' della costruzione. Esso prende infatti la funzione di sorreggerne l'intero peso evitandone il crollo. Su di esso non possono essere...
Ristrutturazione

Come abbattere un muro

I muri vengono classificati in base alla loro natura ed alla loro collocazione. Esistono muri che sono utilizzati per la recinzione esterna delle abitazioni e quelli interni agli edifici. Questi ultimi, a loro volta, si suddividono in muri maestri e...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un muro in sasso

La pietra, come elemento da costruzione, ha tradizioni davvero remote e dona un aspetto solido e duraturo. Per questo uso è il materiale perfetto: risulta dura, compatta e resistente. Al giorno d'oggi la pietra si adopera in blocchi di sassi, che vengono...
Ristrutturazione

Come costruire un muro di legno

Per diversi motivi di utilità ed estetica può capitare di dover modificare l'aspetto esterno della propria abitazione, ad esempio per costruire un portico innalzando una parete oppure per formare un muro in legno più che altro di sostegno per rinforzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.