Come montare un soffitto in cartongesso

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'impiego di controsoffitti è una prassi molto comune, utilizzata spesso per per ribassare un soffitto oppure per creare dei punti luce aggiuntivi in qualche zona particolare della casa, o anche per altri scopi. Il soffitto di cartongesso è una soluzione ottima: esso infatti permetti di nascondere e inserire incanalature e apparecchiature. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come montare un soffitto in cartongesso.

26

Occorrente

  • tiranti verticali
  • profilati a U
  • giunzioni per profilati
  • viti
  • lastre in cartongesso
  • garza per giunti
  • stucco
  • spatola
  • taglierino
  • archetto da ferro
  • metro
  • matita
  • livella laser
  • livella a bolla
  • cordino tiralinee
  • trapano avvitatore
  • spago di nylon
  • riga
  • alza lastre
36

Rifilare i pannelli

Iniziate l'operazione avvitando i pannelli al soffitto, utilizzando un avvitatore con viti perforanti. Le viti devono passare per i montanti e infilarsi nel pannello per qualche centimetro. Per quanto riguarda i pannelli da posizionare nelle parti vicino agli angoli sarà necessario prendere le misure utilizzando il metro. Utilizzando poi la matita del metro riportate le misure prese sul soffitto sul pannello di cartongesso e seguendo il segno appena definito tagliate il pannello utilizzando il cutter. A questo punto, se volete aggiungere anche dei faretti, segnate sul soffitto il diametro dei faretti indicando con la matita il centro della circonferenza in cui puntare il compasso dal quale ricaveremo il foro in cui inseriremo i faretti. Ruotate il compasso e disegnate il centro. Potete quindi prendere il cutter e tagliare il cartongesso seguendo la circonferenza che abbiamo ricavato.

46

Posare le lastre

L’utilizzo di un alza-lastre facilita l’operazione di fissaggio. Le ruote consentono di regolarne la posizione con precisione. Quando posiamo la prima lastra, lasciamo sempre uno spazio di 5 mm dal muro; una volta correttamente posizionata, fissiamola con le viti. Le lastre si posano perpendicolari ai profilati. Per tagliare una lastra a misura, posizioniamola a terra e con la riga da muratore tracciamo una linea da incidere poi con il taglierino. Solleviamo la lastra con il lato non inciso rivolto verso di noi e, avvicinando le due estremità, facciamo pressione sul taglio, perché il gesso si rompa di netto. A questo punto tagliamo il secondo lato cartonato con il taglierino.

Continua la lettura
56

Ultimare il lavoro

Applichiamo lo stucco tra i bordi smussati, stendiamo sulla giunzione la garza per giunti e facciamo pressione per farla aderire. Il giorno dopo, ripassiamo un secondo generoso strato di stucco. Anche l’angolo tra parete e soffitto deve essere sigillato con la garza per giunti con una buona dose di stucco. Ed ecco terminato il vostro soffitto in cartongesso. Si tratta di un lavoro che richiede un certo impegno e anche una certa abilità. Anche se può sembrare piuttosto semplice, se viene eseguito in fretta potrebbe non dare i risultati sperati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come fissare il cartongesso al soffitto

Se si vuole risparmiare quando si devono fare dei lavori in casa, l'occasione è ottima per chi ama il bricolage e per dedicarsi per esempio a rifare il controsoffitto in cartongesso. È uno dei lavori più impegnativi, ma i risultati che si possono ottenere...
Ristrutturazione

Come abbassare il soffitto con il cartongesso

Capita molto spesso che nelle case vecchie i soffitti risultino molto alti. Sono sicuramente molto belli da vedere e danno anche una sensazione di aria e libertà. Tuttavia, soprattutto nelle zone fredde, risultano essere molto dispersive. Infatti il...
Ristrutturazione

Come costruire un tramezzo in cartongesso

Hai bisogno di una camera da letto, bagno in camera o ufficio domestico extra? L'opzione più facile ed economica per risolvere il problema sta nel costruire un tramezzo in cartongesso. Un tramezzo in cartongesso a muro comprende un telaio di legno o...
Ristrutturazione

Come fare una parete in cartongesso

Il cartongesso è un materiale molto utilizzato in edilizia perché economico e resistente nel tempo: come dice la parola stessa, è formato da una parte di gesso, racchiusa tra due fogli di cartone. È un materiale davvero molto versatile e si può usare...
Ristrutturazione

Come realizzare una parete in cartongesso

Realizzare una parete in cartongesso è un'operazione non troppo difficile e se ci si applica con attenzione può diventare anche divertente. Generalmente, opere come questa, possono risolvere diversi problemi dei nostri spazi, come ad esempio dividere...
Ristrutturazione

Come realizzare un controsoffitto in cartongesso

Il controsoffitto in cartongesso è una soluzione che viene utilizzata spesso all'interno delle abitazioni in quanto apporta notevoli vantaggi. Esso infatti può risultare comodo per nascondere le imperfezioni del vecchio soffitto oppure per risparmiare...
Ristrutturazione

Come realizzare un soffitto a volta

La realizzazione di un soffitto non è un lavoro facile, soprattutto se non si è addetti a certi tipi di lavoro. Capita a volte di considerare la propria abitazione piuttosto monotona e noiosa. Ecco che si ricorre generalmente alla ristrutturazione,...
Ristrutturazione

Come costruire un muro in cartongesso

In qualsiasi abitazione prima o poi giunge il momento di dover eseguire dei lavori di ristrutturazione, i quali possono essere necessari sia per garantire la sicurezza della struttura, sia per abbellirne gli interni e gli esterni. Questi lavori possono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.