Come montare le piastrelle in pvc ad incastro

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se per la vostra casa avete deciso di sostituire il vecchio parquet in legno e montare un pavimento con delle piastrelle in pvc ad incastro, è importante sapere che il lavoro è piuttosto semplice, e richiede soltanto pochi attrezzi ed un minimo di praticità nell'arte del bricolage. In riferimento a ciò, ecco una guida su come ottimizzare il risultato.

25

Occorrente

  • Piastrelle in pvc
  • Squadro in legno o in ferro
  • Taglierino
  • Cunei distanziatori
  • Martello di gomma
  • Matita e metro
35

Pulire e livellare la superficie

Dopo aver rimosso il vecchio parquet in legno, bisogna pulire accuratamente la superficie eliminando eventuali residui di collante, e nel caso ci siano degli avvallamenti è necessario usare della malta per livellarli. Una volta completata questa fase preliminare si attende il tempo di essiccazione del prodotto, per poi procedere come descritto nei passi successivi della guida.

45

Preparare la posa delle piastrelle

A questo punto bisogna preparare la posa delle piastrelle in pvc, per cui bisogna posizionarle nel giusto verso, ed applicare poi degli appositi cunei distanziatori di gomma a terra e su ogni singola parete. Fatto ciò, partendo dall'angolo della stanza posate la prima piastrella per tutta la sua lunghezza, incastrandola poi nei cunei di gomma. Adesso prendetene un'altra e tagliatela di un terzo, dopodichè la fissate allo stesso modo di quella precedente. Lo scopo è di ottenere alla fine un effetto sfalsato simile a quello presente sui muri di mattoni, e ciò non soltanto per un fattore estetico ma soprattutto per concatenare al meglio la pavimentazione. La posa avviene ovviamente ad incastro, e quindi non è necessario utilizzare alcun tipo di collante, ma basta aiutarsi soltanto con un martello di gomma che serve per compattare al meglio ogni singolo incastro.

Continua la lettura
55

Procedere con il montaggio

A questo punto non vi resta che procedere con il montaggio delle altre piastrelle in pvc, che vanno posate partendo sempre dalla prima e raggiungendo il lato opposto della stanza. Continuando il lavoro su questa falsa riga e tagliandole man mano di un terzo, potrete alla fine completare tutta la pavimentazione. Il passaggio finale è un tantino più complicato ma non difficile; infatti, è necessario sagomare le piastrelle per inserirle poi negli spazi vuoti rimasti che ovviamente in base alla squadratura della stanza, potrebbero richiedere dei tagli particolari. Il consiglio per effettuare questo lavoro con la massima precisione, è di usare uno squadro di legno o di ferro e tracciare il punto preciso con una matita. Un cutter è in tal caso indispensabile per ottenere un taglio netto, e senza sbavature sui laterali delle piastrelle in pvc ad incastro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come installare un pavimento in pvc da esterno

Le piastrelle in pvc vengono usate per realizzare qualsiasi tipo di rivestimento, data la loro facile applicazione e altrettanta versatilità. Esse vengono sempre più richieste, soprattutto dagli amanti del "fai da te" che ne apprezzano la facilità...
Esterni

Come sostituire una grondaia in pvc

Se abbiamo problemi di tenuta stagna sul nostro tetto di casa, e magari scopriamo che il difetto riscontrato è dovuto ad un deterioramento della vecchia grondaia in PVC, possiamo sostituire quest'ultima con lo stesso materiale ed usando alcuni attrezzi....
Esterni

Come scegliere le piastrelle in graniglia per esterno

I pavimenti in graniglia, valorizzano al meglio gli spazi esterni, soprattutto di giardini, terrazzi e spiazzi. Scegliere un pavimento in graniglia, conviene sopratutto a livello estetico. Questo materiale è infatti molto moderno, molto pratico e sicuramente...
Esterni

Come posare le piastrelle in porfido

Per chi vuole sistemare l'esterno di casa, sia esso un giardino o un cortile, l'ideale è utilizzare come materiale il porfido. Si tratta di una pietra leggermente grezza, ma allo stesso tempo anche economica e con varie sfumature di colore. Le colorazioni...
Esterni

Come pulire i pluviali in PVC

I pluviali sono degli elementi indispensabili sia da un punto di vista prettamente estetico che pratico. Infatti questi aiutano a fare in modo che la pioggia non si depositi sul tetto e proteggono la casa dal sole. Ma i pluviali necessitano comunque di...
Esterni

Come installare le piastrelle su una parete esterna

Disponete di una parete esterna e desiderate decorarla con delle piastrelle? Realizzare questo lavoro non è particolarmente difficile. Basterà solo reperire i materiali adatti e seguire le semplici indicazioni di questa guida. Vogliamo dunque illustrarvi...
Esterni

Come posare le piastrelle in porfido per esterni

Le piastrelle in porfido sono davvero un ottimo compromesso se cercate la qualità e l'estetica a lavoro finito. Se avete intenzione di ristrutturare una pavimentazione esterna, allora questa è la guida adatta a voi. Oggi, infatti, imparerete come posare...
Esterni

Come posare un pavimento esterno con piastrelle in legno

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, uno spazio esterno della casa diventa maggiormente funzionale se caratterizzato da un pavimento con piastrelle in legno, a listoni o a quadrotti. È necessario tuttavia un minimo grado di dimestichezza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.