Come misurare una dispersione di corrente

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Negli impianti elettrici domestici i conduttori di corrente che portano la rete-luce alle varie prese, interruttori e punti-luce della casa sono essenzialmente 2. Uno di questi è chiamato "fase" e l'altro "neutro". La tensione ai capi di questi 2 conduttori è una tensione alternata avente valore tipico RMS di 220 V. Rispetto al potenziale della "terra", che è anche il potenziale al quale siamo tutti noi che, in un modo o nell'altro, "tocchiamo" anche elettricamente il suolo su cui poggiamo, il filo neutro è a potenziale essenzialmente nullo (cioè, anche se lo toccassimo, non sentiremmo la "scossa"), mentre la fase è ancora a 220 V. Negli impianti a norma, in realtà, c’è un altro conduttore chiamato "terra", di colore verde e giallo, che è effettivamente collegato ad uno o più paletti conficcati nel terreno e che quindi assume il potenziale della terra, con una resistenza parassita inferiore a quella del filo "neutro" visto precedentemente. I fili di fase e neutro sono connessi alla rete-luce comune (quella ad esempio gestita dall'ENEL) all'interno di un quadro elettrico comprendente il contatore e il cosiddetto "salvavita", che interrompe il collegamento elettrico verso la casa, se è presente una dispersione di corrente superiore a 30 mA. Vediamo ora cosa è e come si fa a misurare questa dispersione di corrente.

25

Occorrente

  • Pinza amperometrica per la misura delle correnti di dispersione
35

Quando colleghiamo un carico elettrico (come una lampadina o un elettrodomestico) alla rete-luce, la corrente che fluisce sul conduttore di fase dovrebbe essere identica a quella presente sul conduttore neutro. Se esistono delle differenze, significa che una parte della corrente passa dal conduttore di fase a terra attraverso percorsi parassiti. Questi percorsi possono essere diretti verso il conduttore di terra (che deve essere collegato alla carcassa metallica delle apparecchiature) se, ad esempio, esistono perdite d’isolamento del conduttore di fase verso la carcassa metallica stessa. Oppure ci possono essere dispersioni di corrente dal conduttore di fase direttamente a terra se le perdite d’isolamento interessano il percorso stesso del filo all'interno dei muri, che può essere rilevante se siamo alla presenza di umidità. O ancora, se malauguratamente tocchiamo il conduttore di fase, il percorso della corrente di dispersione possiamo essere noi stessi. Il salvavita, in questi casi, interrompe il circuito elettrico se la corrente di dispersione supera il limite di scatto.

45

Il metodo generalmente utilizzato per la misura delle correnti di dispersione prevede l'utilizzo di una "pinza amperometrica". Si tratta di una sorta di anello all'interno del quale va posto il conduttore del quali si vuole conoscere la corrente che fluisce. Questa corrente genera un campo elettromagnetico che è rivelato dall'anello della pinza amperometrica. Il suo valore è poi misurato e indicato su un display numerico (o un indicatore ad ago) presente sul manico della pinza stessa. Le pinze più costose sono anche dotate di un piccolo schermo che permette di vedere l'andamento nel tempo di questa corrente. In quest'ultimo modo si possono vedere anche correnti di tipo impulsivo che non sarebbero rilevate dalla misura numerica.

Continua la lettura
55

Se all'interno della pinza amperometrica facciamo passare entrambi i fili della rete-luce, cioè sia la fase che il neutro, la lettura della pinza stessa dovrebbe essere teoricamente nulla perché, se le due correnti sono identiche, il campo elettromagnetico prodotto dal filo di fase è uguale e contrario a quello prodotto dal filo neutro, per cui il campo elettromagnetico totale è nullo. Se invece esistono correnti di dispersione, le 2 correnti non sono identiche. In questo caso il campo elettromagnetico prodotto non è nullo e quindi la pinza amperometrica fornirà la lettura di questa differenza che è proporzionale alla corrente di dispersione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come isolare un locale caldaia in metallo

Per installare una caldaia occorre tener presente numerosi aspetti. Innanzitutto bisogna studiare la collocazione della caldaia, per vari motivi. Le tubature devono presentare una buona disposizione per evitare un'inutile dispersione. Inoltre dobbiamo...
Economia Domestica

Come risparmiare sui riscaldamenti con il dimensionamento

Il riscaldamento è molto importante per il benessere di chi abita o soggiorna negli edifici, per questo la scelta della tipologia dell'impianto, ed il giusto dimensionamento dello stesso, in relazione alla dispersione termica, all'esposizione, alla zona...
Economia Domestica

10 modi per risparmiare energia in casa

Uno dei più importanti motivi del risparmio di energia è senza ombra di dubbio la salvaguardia dell'ambiente e la riduzione nel nostro piccolo di emissioni dannose. Ovviamente un altro motivo, che questa volta ci tocca direttamente, è l'abbattimento...
Economia Domestica

Come climatizzare casa spendendo meno

Con l'arrivo dell'estate il caldo, fa sicuramente soffrire molte persone che non sopportano la mancanza d'aria e le alte temperature. In casa, è possibile eliminare il caldo eccessivo e l'umidità, utilizzando gli appositi strumenti in grado di emanare...
Economia Domestica

Come comportarsi in caso di corto circuito

Il corto circuito è un particolare caso di conduzione elettrica nel quale la corrente assume il suo valore massimo. Generalmente il corto circuito più comune è quello che avviene in casa quando i fili neutro e di fase della corrente si toccano tra...
Economia Domestica

Come evitare le fughe di calore in casa

L'inverno è la stagione del brutto tempo e delle temperature molto basse. Anche se spesso si utilizzano pompe di calore, radiatori, stufe e camino il calore sprigionato non è sufficiente per poter scaldare tutto l'ambiente. Questo problema, a volte,...
Economia Domestica

Come usare il piano cottura a induzione

Cucinare è uno degli hobby preferiti degli italiani. Per molti è addirittura un'arte, forte delle antichissime radici che rendono la cucina italiana famosa in tutto il mondo. Tra le usanze e le tradizioni non troviamo soltanto centinaia di ricette tipiche....
Economia Domestica

Come gestire il contocorrente condominiale

La gestione di un conto corrente condominiale di solito viene affidata all'amministratore di condominio. La norma, infatti, prevede la nomina di un amministratore se l'immobile supera le 4 unità abitative. L'affidamento del conto all'amministratore viene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.