Come mettere il detersivo nella lavatrice

Tramite: O2O 31/08/2018
Difficoltà: media
18

Introduzione

La lavatrice o lavabiancheria è l'elettrodomestico più importante presente nella maggior parte delle abitazioni, fu inventata nel lontano 1860 da Thomas Bredford. Il primo modello era a manovella, ma il principio di funzionamento era molto simile ai moderni macchinari. Oggi esistono in commercio le macchine più all'avanguardia caratterizzate dalla velocità nel lavare i panni in un tempo sempre minore. Il problema sempre più frequente è come mettere il detersivo nella lavatrice evitando gli sprechi. E che dire del detergente da impiegare, visto che in commercio esistono vari tipi dello stesso? Ecco che, per far chiarezza, potremmo osservare in modo semplice come mettere il detersivo nella lavatrice e valutare, nel contempo la giusta scelta dello stesso.

28

Occorrente

  • detersivo liquido, in polvere o tabs
  • ammorbidente
38

Il detersivo in polvere

In commercio esistono detersivi di diverse tipologie, dobbiamo puntualizzare che sono presenti quelli in polvere, liquidi e in tabs. Il detersivo in polvere è il più tradizionale, generalmente venduto in fustini particolarmente adatto nelle alte temperature, così per potersi sciogliere del tutto, evitando di lasciar tracce sui capi. Nel composto vi sono gli agenti sbiancanti che agiscono in modo efficace contro le macchie, ad esempio di caffè, tè, vino e così via. Basta posizionare un misurino dosatore nel mezzo del bucato ed azionare il lavaggio adatto alla biancheria da trattare. Se preferite, il detergente si può introdurre anche nella vaschetta, in questo caso vi consigliamo aggiungere un po' di prodotto anti calcare o un bicchierino di bicarbonato di sodio per evitare che si creino fastidiose incrostazioni.

48

Il detersivo liquido

Il detersivo liquido si preferisce quando nei capi da lavare non sono presenti macchie intense da eliminare e non è necessaria l'alta temperatura. In generale i detersivi liquidi non contengono agenti aggressivi sbiancanti, come la candeggina, quindi sono meno efficaci di quelli in polvere. L'operazione da eseguire è molto semplice basta mettere un misurino nella vaschetta del lavaggio o nella palla dosatrice seguendo sempre le dosi consigliate. I detersivi liquidi o in gel sono particolarmente consigliati per capi delicati o colorati, sia perché non contengono degli agenti aggressivi sia perché non lasciano tracce sugli indumenti a fine lavaggio, come spesso accade con i detersivi in polvere.

Continua la lettura
58

Il detersivo in tabs

Il detersivo in tabs, non sono altro che capsule monouso e altamente solubili con involucro biodegradabile che, una volta sciolto, libera una quantità concentrata di detergente. Questo tipo di prodotto è stato ideato per ridurre lo spreco di risorse ambientali, dato che la sua formula è più compatta, contenendo quel che davvero serve. La pastiglia è dunque più vantaggiosa dal punto di visto economico ed ambientale, senza dimenticare che è un sistema di lavaggio particolarmente pratico, perché non sporca le mani, si mette direttamente nel cestello e, in se racchiude dosi calibrate mediamente per un carico da 5 kg, se il carico è superiore, ad esempio di 8 kg, bisogna aggiungerne un'altra.

68

La temperatura giusta

Sembra strano affermare che lavare ad una temperatura superiore a 60 gradi risulta inefficace, ma a temperature così elevate gli enzimi contenuti nel detersivo vengono distrutti. La temperatura di 60 gradi permette di attaccare i germi più resistenti, è particolarmente indicata per capi indossati da persone malate o per capi contaminati da agenti chimici.La temperatura di 30 gradi è considerata ottimale, a questa temperatura infatti si uccidono germi e batteri e i capi si puliscono perfettamente. Il consiglio è quello di scegliere un ciclo di lavaggio più lungo con temperature basse piuttosto che il contrario, così rispettiamo l'ambiente perché consumiamo meno energia e permettiamo al detergente di agire per più tempo.

78

L' ammorbidente

L'uso dell'ammorbidente per molti è quasi un obbligo per poter lavare i capi, così da renderli soffici, morbidi e profumati. Il problema è che gli ammorbidenti contengono agenti chimici dannosi per l'ambiente e a lungo andare rendono i capi meno assorbenti, in particolar modo gli asciugamani e le salviette. In alcuni casi l'ammorbidente può causare problemi di dermatite e allergie alla pelle, il consiglio è controllare attentamente la composizione sull'etichetta, optando per scelte più ecologiche.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Bisogna leggere le etichette dei capi perchè nelle stesse è indicata la temperatura necessaria per lavarli.
  • Si deve, inoltre aggiungere l'ammorbidente nell'apposita vaschetta quando è necessario. E' bene ricordare che lo stesso si deve, assolutamente escludere nel lavaggio dei capi sportivi tecnici.
  • Attenzione alla temperatura scelta non superare 60 gradi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come preparare un detersivo per lavare le scarpe di tela in lavatrice

Come si fa a preparare un detersivo per lavare nella maniera migliore le scarpe di tela all'interno di una comune lavatrice? Si tratta di un'operazione complicata o non c'è bisogno di essere così esperti? In questa guida vi spiegherò cosa bisogna fare...
Pulizia della Casa

Come eliminare i residui di detersivo nella lavatrice

Un'invenzione abbastanza utilizzata è senza ombra di dubbio la lavatrice; essa specialmente nelle case che ospitano famiglie numerose è un elettrodomestico fondamentale. Generalmente quando si rompe si va nel panico. Per questo motivo deve essere sempre...
Pulizia della Casa

Come mettere il detersivo nella lavatrice

La lavatrice o lavabiancheria è l'elettrodomestico più importante presente nella maggior parte delle abitazioni, fu inventata nel lontano 1860 da Thomas Bredford. Il primo modello era a manovella, ma il principio di funzionamento era molto simile ai...
Pulizia della Casa

Come fare il detersivo in casa con il Bimby

Il Bimby è un utilissimo robot da cucina, molto funzionale e pratico, che permette di preparare qualsiasi piatto o bevanda senza il minimo sforzo e con risultati davvero eccellenti. Chi ha acquistato il Bimby ha fatto un vero e proprio affare, poiché...
Pulizia della Casa

Le migliori alternative al detersivo per bucato

Se per il tuo bucato non ti piace usare del detersivo a causa dell'odore, la durezza delle sostanze chimiche e il possibile danno all'ambiente, è importante sapere che ci sono delle valide alternative su cui optare. Queste ultime non solo saranno in...
Pulizia della Casa

Come preparare in casa uno sbiancante per lavatrice tutelando i colori

Lavare i capi di abbigliamento senza commettere errori, ottenendo risultati sempre eccellenti, è una impresa davvero difficile che si impara con il tempo e con la pratica. Spesso, infatti, non è sufficiente possedere la lavatrice migliore che esista...
Pulizia della Casa

Come Scegliere Tra Detersivi Per Lavatrice: Liquido O Polvere?

Con una scelta tanto ampia come quella oggi offerta fra vari prodotti di pulizia, abbiamo la possibilità di approfondire la nostra consapevolezza di consumatori e comprare solo ciò che è meglio per le nostre esigenze, risparmiando senza trascurare...
Pulizia della Casa

Come preparare il detersivo per lavastoviglie in casa

Forse non tutti sanno che, con i pochi strumenti presenti in una qualsiasi cucina e alcuni ingredienti di uso comune, è possibile preparare la propria alternativa eco-sostenibile e decisamente più economica al detersivo per lavastoviglie commerciale...