Come mantenere ordinato e profumato l'armadio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

A quante sarà capitato di sognare una stanza dedicata al proprio guardaroba, dove custodire in maniera ordinata tutti i propri vestiti ed accessori? Sicuramente a tutte, ma la realtà è ben diversa dalla fantasia. Ci si ritrova infatti, a possedere armadi sempre più in disordine, talmente pieni da non sapere più dove posizionare i nuovi acquisti. Se si vuole però creare una disposizione sensata ai propri oggetti, ecco la guida giusta, dove si spiegherà come mantenere ordinato e profumato l'armadio in poche e semplici mosse.

26

Occorrente

  • fiori secchi, sacchetti di velo
36

Un armadio può essere considerato perfetto se è ordinato, funzionale e con gli abiti dislocati e conservati nelle condizioni migliori. Bisogna creare un proprio metodo di catalogazione, ad esempio si possono riordinare gli abiti per genere, o seguendo una scala cromatica. Solitamente la prima soluzione è la migliore, poiché per la seconda c'è bisogno di accuratezza ed è perciò sconsigliata per persone imprecise o frettolose. Si deve poi fare un cambio di stagione, per evitare di tenere tutti gli indumenti ammassati in un unico spazio, anche quando non servono.
Divisi gli indumenti, posizionare i più lunghi come giacche e cappotti, nelle grucce e appenderli in alto, per risparmiare spazio appendendo gli abiti sotto le giacche. Sfruttare i cassetti per i maglioni, magliette e camicie, sistemare jeans e pantaloni nelle grucce con apposita asta sotto cappotti e giacche, mentre i maglioni più pesanti nel reparto centrale dell'armadio.

46

Separare l'intimo che si usa più spesso da quello per le occasioni speciali. Il primo di solito si sistema nel cassetto del comodino, mentre il secondo lo si piega per bene e lo si conserva in borse di tessuto, per sistemarlo nel reparto centrale dove si riesce a ricavare un posticino. Per i collant che sono più numerosi, si possono piegare e conservare in una scatola di cartone, come la scatola delle carpe. Piegarle in maniera tale da poter vedere il colore aprendo la scatola e prendere il collant che si desidera senza sgualcire gli altri.

Continua la lettura
56

Per poter mantenere i capi profumati, si possono usare dei sacchetti di porpouri fatti in casa. Acquistare dei fiori secchi della profumazione che si preferisce, è consigliabile però gelsomino e rose rosse, inserire un pugno di questi nei sacchetti fatti con il velo dei confetti, quelli che si usano per le bomboniere, e chiudere con un nastro appendendo in alto nell'armadio. Per i cassetti utilizzare delle saponette piccole alla vaniglia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ogni tanto lascia le ante dell'armadio aperte per un paio d'ore per far reespirare i capi ed evitare l'odore di chiuso o la formazione di muffa.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Trucchi per avere un bucato profumato

L'igiene e la pulizia personale sono fattori molto importanti per la salute. E vale lo stesso per la nostra casa, che deve sempre garantire un ambiente salubre. Naturalmente anche il nostro bucato ha bisogno di frequenti lavaggi per garantirgli la giusta...
Pulizia della Casa

Come ordinare un armadio

Tutti quanti in casa possediamo almeno un armadio dove poter riporre i nostri vestiti, in maniera comoda ed ordinata. Ma non sempre siamo soliti esserlo, anzi il più delle volte i nostri capi vengono acciuffati alla rinfusa all'interno del guardaroba....
Pulizia della Casa

Come organizzare il cambio di stagione nell'armadio

Con l'arrivo della nuova stagione, la prassi vuole che ognuno provveda ad effettuare il cambio degli indumenti all'interno dell'armadio. Si tratta di una lavorazione abbastanza semplice ma per farla nel modo giusto è opportuno seguire alcune regole....
Pulizia della Casa

Come organizzare l'armadio guardaroba

Chi possiede molti capi d'abbigliamento sa bene quanto sia importante avere un certo ordine degli stessi. Non sempre però questo è possibile, sia per carenza di spazio che per mancanza di un certo metodo nell'andare a riporre i nostri capi d'abbigliamento...
Pulizia della Casa

Come pulire l'armadio

L'armadio è un mobile a ripiani, spesso munito di cassetti, chiuso da uno o più sportelli, usato per riporvi soprattutto abiti ma anche altri oggetti. Negli armadi tende generalmente ad accumularsi la polvere; si rende pertanto necessario procedere,...
Pulizia della Casa

Come pulire un armadio in legno

Pulire un armadio, non è sempre un lavoro facile, pulito e poco faticoso ma, al contrario, richiede olio di gomito, sudore e tanta pazienza. Ad esempio, pensate a coloro che si sono ritrovati in cantina un vecchio armadio in legno antico, ed hanno avuto...
Pulizia della Casa

Come pulire un armadio in stile veneziano

In commercio gli armadi in stile veneziano, sono realizzati con materiali diversi e sono disponibili in vari formati e designer: in legno massello naturale, con pannelli in legno, con inserti in vinile e in legno decorato, a due ante e così via. Qualunque...
Pulizia della Casa

Come conservare al meglio gli indumenti nell'armadio

In alcune particolari occasioni, i svariati capi di abbigliamento che scegliete direttamente dal guardaroba possono nascondere qualche insidia. Talvolta capita che, sebbene li abbiate già lavati e stirati diverse volte, essi possano emanare degli odori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.