Come macinare la carne con il Bimby

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il Bimby è uno degli strumenti più amati in cucina, in quanto permette di tagliare, sminuzzare, affettare, mescolare, macinare e polverizzare tutti i tipi di cibi. Può essere utilizzato da chiunque, sia da chi è alle prime armi, che da chi è già esperto in cucina (è davvero un pratico ausilio). Grazie a questo elettrodomestico, è possibile comprare la carne a pezzi e macinarla comodamente in casa propria. Nei passi della guida a seguire troverete le giuste indicazioni su come macinare la carne con il Bimby.

26

La carne rappresenta solo uno degli alimenti che può essere macinato dal Bimby, infatti, che siano verdure, frutta o qualsiasi tipo di ingrediente da impastare, l'utilizzo del Bimby è altamente consigliato. Acquistate la carne a pezzi e lavorate 200 grammi di carne per volta con 400 grammi di acqua (i 400 grammi di acqua devono essere versati all'interno del boccale); successivamente, inserite il cestello. Il Bimby deve essere azionato impostandolo al primo livello di velocità per circa 15 minuti a 100°. Trascorso il tempo dovuto, il cestello deve essere tolto e l'acqua raccolta in un contenitore. La carne deve essere spostata dal cestello e trasferita nel boccale. Impostate il Bimby a velocità 7 o 9 per circa 3 secondi.

36

Ricordate inoltre, che è importante tagliare la carne grossolanamente ed inserire 100 gr. Per volta nel boccale. Prima di aggiungere altra carne, è fondamentale togliere sempre quella macinata in precedenza e metterla da parte; in questo modo la carne si compatta ed è semplice per le lame spezzettare anche i nervetti, senza lasciare i filamenti che altrimenti si arrotolerebbero intorno alle lame. Adagiate sempre 100 gr. Per volta nel boccale a velocità 7 per 3 secondi. Nel caso in cui volete fare delle polpette oppure degli hamburger, basta lavorare la carne sminuzzata con le mani, magari aggiungendo delle spezie in base al proprio gusto.

Continua la lettura
46

Per macinare la polpa di bovino è necessario prima cosa di tutto, mettere la carne all'interno del congelatore e poi tritarla in piccoli pezzi. Nel caso in cui la carne è di pollo o di tacchino si può inserire direttamente nel cestello senza fare trattamenti particolari.

56

Il procedimento da seguire per la carne di maiale, invece, dipende dal pezzo di carne che s’intende tritare. Se è un pezzo di carne magra, come il prosciutto di maiale, basta spezzettare la fetta ed adagiarla nel boccale; tritate sempre 100 gr. Di carne per volta a velocità 7 per 3 secondi. Se invece, la carne presenta parti di grasso e qualche osso, bisogna seguire lo stesso procedimento della carne bovina.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come macinare il caffè

Per ottenere un ottimo caffè la macina gioca un ruolo fondamentale per la buona riuscita dell’espresso! In base al tipo di macina, si ottiene un caffè corposo e aromatico oppure tutto il contrario, si può ottenere un caffè liscio e senza corposità....
Economia Domestica

10 consigli per usare al meglio il Bimby

Il Bimby, elettrodomestico multifunzione prodotto dalla ditta Worwerk, è un apparecchio che racchiude in sé differenti funzionalità configurandosi come un prodotto all'avanguardia ed in costante evoluzione. Periodicamente, infatti, il Bimby si rinnova...
Economia Domestica

5 motivi per comprare il Bimby

Il Bimby è considerato ad oggi il più avanzato elettrodomestico da cucina disponibile sul mercato. Il prodotto è frutto di più di 40 anni di progettazione ed innovazione da parte della casa tedesca e unisce le funzioni di 12 apparecchi in un'unica...
Economia Domestica

Come conservare le salsicce secche

Dall’alba della civiltà, la gente ha imparato a conservare la carne utilizzando il sale. Il sale è un conservante naturale molto efficace: grazie alla sua azione disidratante, inibisce la formazione dei microrganismi che causano il deperimento del...
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come cucinare correttamente con il forno a microonde

Quando si cucina al micro-onde, la cottura dei cibi avviene sopra una fonte di calore aperta che non genera fumo, che conferisce un sapore particolare al prodotto. Il forno a microonde, rispetto ad un forno tradizionale, offre una veloce e sana alternativa...
Economia Domestica

5 dritte per usare al meglio un termometro da cucina

Molti sono gli utensili da cucina che vengono utilizzati non solo per cuocere gli alimenti, ma anche per crearne alcuni di vario tipo come ad esempio dolci, primi piatti o secondi deliziosi. Tra i vari attrezzi da poter utilizzare all'interno della propria...
Economia Domestica

Consigli per la scelta di una bistecchiera

Grigliare la carne è sicuramente una delle migliori operazioni per preparare un pasto veloce da assaporare in famiglia e con gli amici. Un ruolo importante lo svolge sicuramente la bistecchiera che dovete scegliere; infatti, deve avere delle specifiche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.