Come lucidare le pentole d'acciaio

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le pentole di acciaio, sono da sempre considerate la miglior scelta per cucinare alimenti in modo sano e genuino. L'importante è che queste, vengano trattate con cura evitando di realizzare graffi sulla superficie. Inoltre la composizione particolare, consente ad esse, di essere particolarmente resistenti all'usura, all'ossidazione e facili da pulire.
Può capitare però che gli anni di utilizzo, i prodotti di pulizia e qualche cibo bruciato, possano deteriorare ed intaccare la superficie esterna. In questa semplice ed intuitiva guida vediamo quindi come individuare qualche giusto metodo per lucidare in maniera perfetta e senza troppe fatiche, le nostre pentole d'acciaio.

27

Occorrente

  • prodotti chimici
  • sabbia
  • aceto e limone
  • rabarbero
37

utilizza prodotti appositi

Sul mercato si trovano una varietà infinita di prodotti che aiutano a pulire e far brillare tutti gli utensili della casa. Per lucidare l?acciaio, potete usare quindi dei prodotti appositi da diluire con acqua e detersivo per piatti; dopodiché è necessario con una spugnetta, risciacquare la pentola con accuratezza ed asciugare con delicatezza.

47

Utilizza i prodotti naturali

Se invece non volete usare dei prodotti specifici per lucidare le pentole in acciaio, esistono metodi naturali che però risultano essere davvero molto efficaci.
Uno di questi è quello di passare la teglia con una pasta composta da sabbia molto fina e con del sapone liquido: prendetene un poco sulla mano e passatela all'interno sulle parti da lucidare. Lasciate riposare una decina di minuti e poi lavatela con abbondante acqua e, alla fine, asciugatela.

Continua la lettura
57

Utilizza l'aceto

Un altro metodo naturale e molto semplice, è quello di utilizzare come detergente l'aceto: prendete quindi dell'aceto, mischiatelo con acqua e un po' di succo di limone e lasciatelo agire per qualche ora. L'aceto è molto utile anche nel caso dobbiate eliminare eventuali bruciature di cibi.

67

Utilizza acqua e rabarbaro

Un metodo che si sta diffondendo tantissimo nell'ultimo periodo è quello di eliminare l'ossidazione dell'acciaio semplicemente bollendo l'acqua con del rabarbaro, una particolare e diffusa pianta erbacea perenne. Il risultato oltre ad essere straordinario è anche profumato: gli acidi di questa pianta officinale eliminano facilmente l'ossidazione e rilasciano un grazioso profumo. Cercate quindi la pianta o il suo estratto nelle migliori erboristerie o tra le più fornite serre di fiori e piante. Scegliete quindi il metodo che più si avvicina alla vostra natura ed esigenza e fate ritornare all'originario splendore tutti gli utensili della vostra casa!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire le pentole in acciaio inox

Le pentole in acciaio inox (dal francese inossidabile), grazie alla loro composizione a base di ferro e carbonio, si caratterizzano per la solidità, per l'intensa resistenza all'usura e all'ossidazione, che le rende adeguate alla cottura di svariate...
Pulizia della Casa

Come lucidare senza fatica l'acciaio

Se avete notato che l’acciaio presente nella vostra casa appare opaco, ossidato o scuro, non disperatevi: forse è semplicemente necessario intervenire con un'adeguata lucidatura. Temete di dover sudare sette camicie per ottenere buoni risultati e vi...
Pulizia della Casa

Come lucidare i tegami in acciaio inox

L'acciaio inox, se trattato adeguatamente, ha la possibilità di splendere molto, di contro, se non viene pulito con i giusti prodotti, può presentare numerosi aloni e brutte macchie scure sulla superficie. Per questo vi indicherò due semplicissimi...
Pulizia della Casa

Come lucidare l'acciaio con il limone

Dalla cappa di aspirazione al piano di cottura, dal lavello alle pentole, dai brillanti gioielli ai pratici utensili, dagli elettrodomestici nella cucina al corrimano nelle scale, ognuno di noi sicuramente ha molti elementi in acciaio in casa propria....
Pulizia della Casa

Come lucidare l'acciaio a specchio

La polvere, il calcare e l'usura rendono l'acciaio dei rubinetti e del piano cottura opaco, conferendo al bagno o alla cucina un aspetto poco curato. Mantenere costantemente pulito e splendente l'acciaio è possibile, semplicemente adottando i giusti...
Pulizia della Casa

Come lucidare un orologio in acciaio

L'acciaio è un materiale che viene utilizzato anche per la realizzazione di casse di orologi siano essi da tasca che da polso, ma ultimamente si usa anche per creare bijoux e monili in quanto è resistente e duraturo. L'acciaio però necessita anche...
Pulizia della Casa

Come lucidare l'acciaio

Le superfici d'acciaio sono bellissime, lucide e splendono. Questo materiale è elegante ed illumina l’ambiente dando maggiore risalto alla stanza; purtroppo possiede anche dei difetti infatti la pulizia deve essere accurata e frequente. In questa breve...
Pulizia della Casa

Come Pulire Le Casseruole E Le Pentole

Pentole e casseruole sono indispensabili in cucina. Per far durare e tenere in buono stato le pentole e le casseruole occorre molta dedizione. In questa guida vedremo come pulire le casseruole e le pentole. Citeremo tutti i prodotti da utilizzare. Forniremo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.