Come liberarsi di un vespaio

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Siamo pronti a far fronte ad un problema che molto spesso affligge i nostri lettori e non solo. Stiamo parlando della formazione di vespai, magari sul proprio balcone, o in veranda e perché no anche nel proprio giardino. Proprio per risolvere questo problema, abbiamo pensato di insegnare loro come potersi liberare definitivamente, di un vespaio, in maniera tale da non rischiare di incorrere in gravi incontri ed anche alle puntere delle vespe, che sono a loro volta veramente pericolose, specie per i soggetti che sono all'allergici, alle punture di insetti. Infatti le vespe (che a differenza delle api possono pungere quanto vogliono senza morire) usano nidificare proprio negli anfratti umidi della casa quali insenature, tegole, tettoie o cassonetti di finestre. Appena siamo sicuri di avere un nido di vespe in casa o in altro posto, non dobbiamo perderci d'animo: possiamo risolvere il problema molto velocemente e facilmente, in tanti modi diversi. Questa guida ne propone qualcuno, andiamo a vedere quindi come liberarsi di un vespaio! Buona lettura.

27

Occorrente

  • Lacca
  • Ammoniaca
  • Naftalina liquida
37

Come allontanare le vespe

Se il vespaio è presente in un luogo a noi facilmente accessibile e non pericoloso (è importante evitare ASSOLUTAMENTE di sporgersi eccessivamente o camminare su tegole) la cosa fondamentale prima di intervenire con accorgimenti definitivi atti ad allontanare le vespe per sempre, è quello di fare in modo che lascino il nido temporaneamente. Per questo è opportuno creare del fumo con dei fogli di giornale arrotolati e con all'interno della polvere di zolfo e agitarli in prossimità di esso. Le vespe ovviamente scappano e noi abbiamo l'opportunità di staccare ed eliminare definitivamente il nido vuoto bruciandolo.

47

Come utilizzare il fumo contro le vespe

Spesso, però, il luogo di accesso ad un vespaio non è per noi facile da raggiungere e quindi, creare del semplice fumo unidirezionale potrebbe non essere sufficiente e soprattutto difficile da attuare. Ecco allora, tre soluzioni alternative al sistema del fumo. La prima è quella di utilizzare una normale lacca da capelli e spruzzarla su tutto il nido. Le vespe grazie al collante presente in essa non potranno più volare e scappando stramazzeranno al suolo prive di sensi. In questo caso il nido può anche non essere rimosso in quanto la lacca funge da turapori definitivo. Ovviamente questo metodo è sconsigliato agli amanti degli animali in quanto uccide gli insetti mentre il fumo li fa semplicemente fuggire. La seconda soluzione è quella di utilizzare uno spray naturale fatto di ammoniaca; in questo caso con uno spruzzino cospargiamo il nido in modo che le vespe escano e scappino via. Durante questa fase è consigliabile subito dopo lo spruzzo, di allontanarsi temporaneamente dal nido per evitare di essere punti.

Continua la lettura
57

Come utilizzare la naftalina contro le vespe

La terza soluzione infine è quella di sistemare nelle vicinanze del nido della naftalina liquida opportunamente riscaldata in modo che, il suo forte odore si diffonde ed allontana le vespe consentendoci di intervenire sul nido per bruciarlo o rimuoverlo definitivamente. Consigliamo di fare queste operazioni la sera perché le vespe diventano meno aggressive rispetto al giorno e con una temperatura sicuramente meno calda sono più infreddolite e quindi più deboli e non in grado di attaccare l'uomo. Assicuratevi pure di arieggiare bene l'ambiente in cui vi trovate se non siete all'esterno per evitare di impregnare la casa di cattivi odori.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Eliminare un vespaio dal proprio appartamento è di fondamentale importanza per non incorrere in pericolosi incontri e possibili problemi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come liberarsi dalle formiche

Con il ritorno della bella stagione, è facile vedere riemergere file di formiche che invadono balconi, terrazzi o cucine. Pensavate di averle sterminate, ma ogni tanto ecco che rispuntano fuori. Per ovviare a questo fastidioso problema, nei successivi...
Esterni

Come liberarsi dai ragni

Nel mondo animale esistono tantissime specie, alcune poco diffuse nel territorio italiano, come i ragni. Nonostante questo, l'aspetto di questi aracnidi causa repulsione nella maggior parte delle persone. Le ragnatele che sono in grado di fabbricare non...
Esterni

Come liberarsi dei ragnetti rossi

Il ragnetto rosso, dal nome scientifico Trombidium holosericeum e non è un ragno, ma un acaride che staziona in alcuni periodi dell'anno, solitamente in quelli dal clima più mite, fuori dai balconi e delle nostre case. In questi momenti i Trombidium...
Esterni

Come allontanare i gechi dal terrazzo

Quante volte vi sarà capitato di stare comodi seduti in terrazzo e di vedere passare su tutte le pareti di casa vostra dei gechi. I gechi sono attratti non solo dalla luce, ma anche da tutti gli insetti che possono girare attorno alle lanterne, alle...
Esterni

Come arredare il giardino con i pallet

Da parecchi anni, molti amano utilizzare gli oggetti industriali come oggetti di design. Tra i vari oggetti da riciclare negli ultimi anni, è andato sicuramente di gran moda il pallet. Si tratta di una pedana di legno, utilizzata all'interno delle industrie...
Esterni

Come sbarazzarsi di formiche e lumache in giardino

Le formiche e le lumache rappresentano un problema piuttosto increscioso per il nostro giardino: questi piccoli animaletti sembrano innocui, eppure provocano gravi danni, poiché si cibano di semi appena piantati oppure delle piantine appena spuntate...
Esterni

Come liofilizzare le piante

Se non siamo degli esperti fiorai o abili chimici possiamo comunque cimentarci nella liofilizzazione di alcune piante, in modo da farle durare molto più a lungo rispetto ai fiori recisi. Il procedimento non è difficile, e richiede soltanto alcuni materiali...
Esterni

Come costruire una mini serra

Se avete un piccolo giardino ed intendete adibirlo ad orticello, allora potete anche costruire una mini serra, in modo da godere di verdure ed ortaggi tutto l'anno anche in presenza del gelo invernale. Per ottenere questa struttura funzionale occorre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.