Come levigare un massetto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il massetto è quell'elemento che di solito si pone prima del pavimento e che funge da livellatore per rendere piana la superficie. Esso consiste dunque in una sorta di base sopra la quale verrà poi sistemata la pavimentazione. Occorre dunque che il massetto sia sempre ben levigato, affinché possa perfettamente assolvere alla sua funzione. In questa guida vogliamo quindi illustrarvi come levigare un massetto.

26

Occorrente

  • Massetto, prodotto livellante, cazzuola, monospazzola elettrica.
36

Controllate lo spessore

Per verificare che il massetto abbia lo spessore giusto, occorre controllarlo innanzitutto ad occhio nudo. Se si dovessero riscontrare delle imperfezioni o uno spessore più ampio del normale, si renderà necessaria l'operazione di livellamento. Ma per essere sicuri che il massetto abbia in effetti bisogno di questo intervento occorrerà avvalersi di una lastra di alluminio. Questa dovrà essere appoggiata sul massetto. La lastra sarà in grado di misurare il livello del massetto. Qualora fosse necessario correggerlo, ecco come bisognerà procedere.

46

Lisciate con un prodotto livellante

Per levigare un massetto si dovrà far ricorso a uno speciale prodotto livellante. Questo è in vendita in tutti i negozi specializzati. Occorrerà dunque pulire nel modo migliore il massetto ed eliminare tutte le impurità ed irregolarità di superficie. Tali irregolarità possono essere tranquillamente coperte con un particolare stucco. Ora, come accennato, le alternative sono due: o usare questo prodotto livellante (che va collocato direttamente sul massetto avvalendosi di una cazzuola americana), oppure utilizzare una monospazzola elettrica. Vediamo ora come occorre procedere se si desidera utilizzare la monospazzola.

Continua la lettura
56

Livellate con una monospazzola

La monospazzola elettrica va collegata alla corrente e, dopo averla messa in funzione, occorre passarla sopra al massetto in calcestruzzo per levigarlo. Questa particolare macchina è dotata di un disco che, agendo sulla superficie del massetto, lo leviga in modo perfetto. Vi raccomandiamo di passare la macchina lungo tutto il massetto, avendo particolare cura nella rifinitura degli angoli e delle parti più nascoste. Siccome il costo di una monospazzola è di solito molto elevato, vi ricordiamo che questo tipo di macchinario è anche possibile affittarlo o noleggiarlo solo per il tempo necessario per terminare il lavoro. Ecco realizzata una levigatura professionale del vostro massetto. Ora sarà possibile porre il pavimento per completare il lavoro e godervi finalmente una superficie liscia e pulita.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se desiderate levigare un massetto, noleggiate una monospazzola elettrica.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come Sverniciare E Levigare Una Finestra In Legno

All'interno della presente guida, come avete avuto l'opportunità di comprendere immediatamente tramite la lettura del titolo della stessa, ci occuperemo di fai da te e, più specificatamente, di Come Sverniciare E Levigare Una Finestra In Legno.Nelle...
Ristrutturazione

Come fare un pavimento in marmo

Tutti i pavimenti con piastrelle tendono nel tempo a scheggiarsi o ad opacizzarsi con la conseguenza di dover effettuare degli interventi di manutenzione. Se la superficie è in gres o pietra di solito non presenta grossi problemi, se invece si parla...
Ristrutturazione

Come isolare termicamente il pavimento

Durante i mesi invernali, ovvero quelli maggiormente freddi, è fondamentale mantenere una temperatura che non sia eccessivamente bassa nella propria abitazione. Per farlo è possibile utilizzare differenti modalità di riscaldamento, che comunque necessitano,...
Ristrutturazione

Come pavimentare la casa

Se dovete pavimentare la casa per la prima volta oppure intendete rimuovere la struttura preesistente per rimodernarla ed adeguarla al nuovo design impostato, potete farlo da soli senza necessariamente chiamare un tecnico specializzato. L'importante è...
Ristrutturazione

Come restaurare un portone antico

Chiunque abbia mai posseduto o amato un antico portone sa che la sua bellezza e unicità non è paragonabile a quelli moderni. Proprio per la sua unicità nel suo genere, le opzioni a disposizione per poterlo restaurare sono molto poche in quanto molti...
Ristrutturazione

Come Preparare la base per un pavimento in PVC sul calcestruzzo

Se abbiamo appena preparato un massetto a base di calcestruzzo per la posa di un pavimento, è importante sottolineare che non deve necessariamente essere piastrellato; infatti, si può anche applicare il PVC che ritorna utile, funzionale e soprattutto...
Ristrutturazione

Come restaurare un pavimento in mattoni

Il pavimento rappresenta la parte dell'appartamento maggiormente soggetta all'usura, agli urti oppure all'umidità (specialmente se l'appartamento trovasi nei piani bassi di una palazzina): qualora fosse fatto di mattoni (laterizi), esso potrebbe tendere...
Ristrutturazione

Come realizzare i pavimenti in cemento

Con questa guida desideriamo parlare di un argomento molto interessante ed anche sempre al passo con i tempi. Nello specifico vogliamo spiegare come realizzare, con le proprie mani e la propria voglia di fare, i pavimenti in cemento, nel modo più veloce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.