Come leggere una certificazione energetica

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Il consumo di energia è molto spesso legato ad una specifica certificazione energetica nominata anche APE. Si tratta di un documento abbastanza semplice da leggere che spiega in maniera dettagliata il consumo effettivo energetico di un'abitazione nelle condizioni comuni. Il documento non è altro che una sorta di resoconto della tipologia di energia e della qualità dell'energia emessa in un'abitazione. Si tratta di documento che molto spesso crea abbastanza panico, perché molti lo trovavano difficoltoso da leggere. Per darvi una mano cercheremo di spiegarvi proprio come poter leggere e chiarire ogni dubbio su una certificazione energetica.

27

Occorrente

  • Certificazione energetica.
37

Quando si parla di un documento di questo tipo non è necessario agitarsi, ma è indispensabile capire come si eseguono i vari calcoli che indicano gli indici di prestazione energetica in determinati periodi dell'anno. Solitamente i calcoli che si fanno sugli indici di prestazione energetica, vengono effettuati durante l'estate e durante l'inverno e misurano isolamento termico e la coibentazione di un edificio, valutando l'efficienza degli impianti. Dovrete subito notare che sulla prima pagina del certificato energetico saranno descritti indici numerici dei tachimetri espressi in kWh/m2. L'indice EPI rimane quello più importante, perché, rappresenta l'energia consumata nell'arco di un anno per poter riscaldare circa un metro quadro di abitazione.

47

Con questo indice potrete fare tutti confronti tra un appartamento e l'altro e valutare così i consumi di energia che vengono effettuati in determinati periodi in un appartamento o in un altro, in base ai valori espressi da questo indice. Attraverso l'indice EPacs invece si può stabilire il consumo di energia legato all'acqua calda. Questo indice riesce a mostrare l'energia consumata in un anno di acqua calda ovviamente sempre legata ad ogni metro quadro della casa. Sommando i due indici descritti si può raggiungere il valore dell'indice EPgI, che rappresenta indice energetico primario globale.

Continua la lettura
57

Attraverso la somma di questi indici è anche possibile stabilire la classe energetica di un appartamento in base ovviamente al consumo di tutte le energie. Solo così potrete infatti stabilire se la vostra casa è di classe energetica A, G, ecc.. Ricordatevi sempre che nel certificato energetico sono presenti alla fine del documento delle raccomandazioni che possono aiutarvi a capire come poter migliorare le prestazioni dell'edificio per risparmiare energia.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggete le raccomandazioni sul certificato energetico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come migliorare la classe energetica dell'edificio

Negli ultimi anni il risparmio di energia è diventato un problema ma anche un'esigenza di molte persone. Difatti in molti tendono a cercare di rendere la propria casa molto più efficiente a livello energetico, riducendone i consumi e di conseguenza...
Ristrutturazione

5 cose da sapere prima di ristrutturare una casa

Quando decidiamo di ristrutturare una casa non dobbiamo mai affidarci al caso. Soprattutto se si tratta di un nuovo acquisto, dobbiamo considerare che stiamo mettendo mano su quello che probabilmente sarà il nostro acquisto più importante per i prossimi...
Ristrutturazione

Come valutare l'agibilità di una casa

Se abbiamo una casa da acquistare oppure da prendere in affitto, è importante oltre al cosiddetto strumento che certifica l'effettiva proprietà della controparte, valutare anche l'agibilità. Nello specifico si tratta di una certificazione che serve...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un edificio storico

Abitare in un centro storico è sicuramente un grande vantaggio. Il centro storico è infatti composto da moltissimi edifici antichi di grande valore, caratterizzati da architetture originali antiche e molto particolari. Ogni centro storico di qualsiasi...
Ristrutturazione

Come compilare un bonifico parlante per le ristrutturazioni

Oggi è possibile, il momento in cui si effettuano lavori di ristrutturazione poter scaricare le spese sostenute, se non interamente, almeno una buona parte. Tuttavia, chi ha effettuato e saldato correttamente le opere di recupero edilizio entro il 31...
Ristrutturazione

Come realizzare un sottotetto ventilato

Se decidiamo di installare un'adeguata ventilazione nel sottotetto abbiamo la possibilità di poter risparmiare sulla bolletta energetica ed allo stesso tempo si può preservare la struttura stessa. Infatti, le temperature elevate del periodo estivo possono...
Ristrutturazione

Come isolare il lucernario

Il lucernario è un'ottima fonte di luce aggiuntiva in ambienti penalizzati dalla penuria di finestre e può anche rappresentare l'unica apertura di case mansardate.  Per sua natura è come una finestra ma, trovandosi sul soffitto, può anche comportare...
Ristrutturazione

Come isolare un controsoffitto

Il sottotetto è un elemento architettonico molto importante per determinare l'efficienza energetica della vostra casa e per proteggerla dai rumori molesti provenienti dall'esterno. Un attico che non è isolato infatti sarà freddo durante l'inverno e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.