Come lavare un peluche a secco

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Tutti noi, senza alcun dubbio, abbiamo in casa qualche peluche. Molte volte vengono utilizzati come soprammobili oppure sono disposti sui letti, in sostituzione dei cuscini. I peluche hanno accompagnato l'infanzia di tutti, e con queste tenerissime figure abbiamo, sicuramente, bellissimi ricordi. I nostri peluche, la maggior parte delle volte, vengono regalati ai nostri figli. Il problema è che dopo tanti anni questi giocattoli, fatti solitamente di stoffa, si saranno riempiti di acari e, in alcuni casi, addirittura scoloriti. Bisogna dunque trovare dei metodi per farli tornare morbidi e puliti, come se fossero nuovi, e fare in modo che non possano causare brutte reazioni allergiche ai più piccoli. I peluche si possono lavare in tantissimi modi, ed una delle tante possibilità è quella di lavarli a secco. Questo tipo di lavaggio è il più delicato, e necessario per quei peluches che, a contatto con l'acqua, si rovinerebbero irrimediabilmente. Vediamo quindi come lavare un peluche a secco.

27

Occorrente

  • Sacchetto di plastica, bicarbonato di sodio, sale grosso
37

Sacchetto di plastica

Lavare un peluche a secco è davvero semplice. Come prima cosa prendete un sacchetto di plastica. Potrete utilizzare i sacchetti del supermercato, quelli biodegradabili, oppure, in alternativa, se il vostro peluche è di piccole dimensioni, i sacchetti degli alimenti. Vi consiglio di non utilizzare i sacchetti neri, che non vi permetterebbero di vedere bene il lavaggio. Inserite il peluche nel sacchetto (l'importante è che sia delle dimensioni giuste), ed aggiungeteci due cucchiai abbondanti di sale grosso ed un cucchiaio di bicarbonato di sodio (quest'ultimo ravviva i colori).

47

La chiusura

Dopodiché non vi resta che chiudere il sacchetto, facendo un nodo molto stretto all'estremità. Il peluche ora è pronto per essere agitato. Agitate dunque il sacchetto in tutte le direzioni (per almeno un minuto), e fate in modo che il bicarbonato ed il sale vengano assorbiti dal peluche. Una volta fatto, ponete il sacchetto in un luogo asciutto e lasciate agire il sale con il bicarbonato per un intero giorno, in modo da ottenere una resa migliore, con una pulizia sicuramente più efficace, che vada ad eliminare maggiormente gli acari e la polvere.

Continua la lettura
57

Precauzioni

Trascorso il tempo necessario, quando il lavaggio a secco sarà completato, potrete tirare fuori il peluche dal sacchetto. Prima di dare il pupazzo ai bambini, andate in un luogo aperto ed agitatelo per eliminare l'eccesso di prodotti usati. Pulite ulteriori residui con una spazzola delicata dalle setole morbide, in modo da non rovinare il pelo del peluche.

67

Altri metodi

Esistono altri metodi per pulire un peluche a secco. Un ulteriore, ma efficace, metodo di lavaggio può essere quello di inserire il pupazzo in un sacchetto, e riporlo all'interno del freezer per una giornata. Quando estrarrete il peluche, spazzolate accuratamente il pelo (come spiegato nel passo precedente). In questo modo, il pupazzo, oltre ad essere liberato dalla polvere e dagli acari, verrà sterilizzato.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non utilizzate l'aspirapolvere per togliere eventuali residui di polvere o di bicarbonato. Rischiereste di rovinare il pelo del peluche

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare a secco i vestiti in casa

Quando si deve lavare dei vestiti realizzati con tessuti delicati, per evitare i costi della lavanderia, dei detersivi e il consumo di energia elettrica (quando si utilizza la lavatrice), è possibile farlo in casa seguendo però delle specifiche linee...
Pulizia della Casa

Come lavare i vestiti a secco

Il lavaggio a secco è il processo di lavaggio di tessuti e capi d'abbigliamento che utilizza un solvente anziché l'acqua. I solventi più usati sono il tetracloroetilene, miscele di idrocarburi, e i silossani.In questa guida vi spiego come fare per...
Pulizia della Casa

Come lavare i tappeti a secco

State notando che il tappeto del salotto non possiede tonalità accese e brillanti, ma abbastanza scialbe e spente, e sprigiona un odore non piacevole? E oltre a questo non c'è il tempo o la pazienza per portarlo in lavanderia. Se si presenta questa...
Pulizia della Casa

Come pulire i peluche

Probabilmente non lo sapete, ma una mamma casalinga saprà certamente affermarlo. Fra i lavori di casa più impegnativi e difficoltosi, oltre alla detersione dei pavimenti e delle stanze, c'è l'enorme fatica di lavare i peluche (animali di pezza, stoffa...
Pulizia della Casa

Come eliminare gli acari dai peluche

Nella nostra casa, tra le varie operazioni quotidiane, è molto importante igienizzare la stoffa e soprattutto i materiali in peluche. In queste fibre infatti, tendono ad annidarsi dei batteri, meglio conosciuti come acari, in grado di provocare allergie...
Pulizia della Casa

Come pulire i peluche con il bicarbonato

I peluche sono dei graziosi oggetti costituiti da una particolare stoffa composta di fibre sintetiche o naturali, molto adatta per il gioco dei bambini. Spesso prendono la forma di personaggi fiabeschi o animaletti simpatici e rappresentano il passatempo...
Pulizia della Casa

Come Smacchiare A Secco

La smacchiatura è un lavoro da manuale e come tale richiede metodo e tecniche precisi: piccoli accorgimenti che, una volta imparati, diventano automatici e consentono di lavorare meglio. Lo smacchiatore ideale che toglie tutte le macchie su ogni tipo...
Pulizia della Casa

Come pulire un tappeto a secco

Nel momento in cui si arreda una casa, è necessario scegliere accuratamente i mobili, le suppellettili, i vasi e i quadri, in modo da ricreare un'atmosfera di un certo tipo. Alcuni, però, utilizzano un complemento di arredo che non sempre viene scelto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.