Come lavare un copriletto in macramè

Tramite: O2O 22/01/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il raffinato e prezioso macramè, creazione caratterizzata da origini antichissime, viene definito anche 'pizzo a nodi'; si ottiene infatti tramite una particolare tecnica di annodatura e intrecciatura di fili, importata probabilmente in passato sulle coste liguri da popolazioni provenienti dall'Arabia. Un tempo si trattava semplicemente di un sistema utilizzato dai marinai per praticare dei nodi, ma con il tempo il macramè venne trasformato in un meravigliosa tipologia di ricamo divenuta famosa in tutto il mondo. Avete forse un copriletto realizzato con questa stupenda lavorazione e non sapete come poterlo lavare in maniera corretta? Seguite i prossimi passi: troverete degli utili suggerimenti.

27

Occorrente

  • Lavatrice/vasca o tinozza, detersivo per tessuti delicati, ammorbidente, eventuale prodotto sbiancante per capi delicati, stendibiancheria
37

Stabilire la tipologia di lavaggio

Se state programmando di lavare il vostro copriletto in macramè, dovete innanzitutto decidere come procedere. Sarebbe bene eseguire un lavaggio a mano, ma dedicandovi la dovuta attenzione potrete utilizzare anche la lavatrice; in entrambe i casi, fate preferibilmente uso di un detersivo liquido al sapone di Marsiglia o comunque scegliete sempre e solo un prodotto adatto a tessuti delicati. Inoltre abbiate l'accortezza di servirvi soltanto di acqua fredda o appena tiepida. Se scegliete il lavaggio manuale, dovete disporre di una vasca oppure di un'ampia tinozza di plastica, se invece usate la lavatrice, non dimenticate di munirvi dell'apposita retina per il lavaggio di capi particolarmente delicati.

47

Eseguire il lavaggio a mano

Se scegliete di effettuare manualmente il lavaggio del copriletto, mettete dell'acqua fredda o tiepida nella vasca o nella tinozza con la sufficiente quantità di detersivo liquido (ne può indicativamente bastare un abbondante cucchiaino ogni dieci litri d'acqua); se occorre, versatene qualche goccia su eventuali macchie, che vanno rimosse passandovi delicatamente le dita e mai con la spazzola (non usate candeggina!). Lasciate riposare per una buona mezz'ora il capo nell'acqua saponata per permettere alle fibre di impregnarsi adeguatamente di liquido, poi lavatelo strofinandolo leggermente con le mani e muovendolo in maniera delicata. Sciacquate abbondantemente il copriletto senza tenderlo, usando un poco di ammorbidente; infine, per far defluire tutta l'acqua assorbita senza danneggiarne la trama, appoggiatelo su un piano inclinato (oppure eseguite una brevissima centrifuga). Sistematelo poi sullo stendibiancheria ripiegandolo in due o tre parti: si asciugherà in poco tempo e non si deformerà.

Continua la lettura
57

Effettuare il lavaggio in lavatrice

Se preferite eseguire il lavaggio del vostro copriletto in macramé a macchina e non manualmente, state indubbiamente optando per il procedimento maggiormente comodo, ma occorre comunque agire prestando la dovuta attenzione. Utilizzate solo detersivo per tessuti delicati versandone un poco anche su possibili aloni o macchie; poi chiudete il capo nell'apposita retina e mettetelo in lavatrice, facendo molta attenzione a non lavarlo con panni di colore diverso. Aggiungete nella vaschetta un poco di ammorbidente e selezionate un programma breve ad acqua fredda, avendo l'accortezza di far eseguire solo pochi giri di centrifuga al ciclo di lavaggio scelto. Togliete il copriletto dalla retina, piegatelo, appoggiatelo sullo stendibiancheria e fatelo asciugare senza stenderlo, in maniera tale da non deformarne la trama.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usando la retina per lavatrice, fate molta attenzione alla linguetta della cerniera: potrebbe impigliarsi nella trama del copriletto lacerando qualche filo
  • Non stendete il capo sulla corda: fatelo asciugare sullo stendibiancheria piegato in due/tre parti (senza usare pinze da bucato), lasciando possibilmente nella stanza una finestra aperta
  • Se il capo è colorato, risciacquatelo con 2 cucchiai di bicarbonato di sodio (si può mettere anche in lavatrice durante la fase del risciaquo): manterrà inalterato il suo originale colore
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare le federe dei cuscini

Lavare le federe dei cuscini può essere a volte abbastanza difficile. Tutto dipende dalla tipologia delle macchie e dal tessuto con cui è fatta la federa stessa. Le federe possono essere dei tessuti più disparati, si va dal cotone fino alla seta passando...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi a mano

Su tutti i capi che acquistiamo, è presenta una piccola etichetta che ci indica quando l'abito può essere lavato in lavatrice, e quando invece si deve necessariamente lavare a mano, per non rovinare il tessuto delicato o anche per non danneggiare qualche...
Pulizia della Casa

Come lavare i maglioni di lana più delicati

A volte si è indecisi su come lavare i maglioni di di lana più delicati. Un ottimo sistema per far durare più a lungo questi maglioni è quello di eseguire il giusto lavaggio. Inoltre è fondamentale il modo con cui si fanno asciugare e si stirano....
Pulizia della Casa

Come lavare le coperte in lavatrice

Quando la stagione fredda è ormai lontana e il caldo sta bussando alle porte, è giunto il momento di lavare e riporre negli armadi tutte le coperte che ci hanno tenuto al caldo durante la stagione invernale. Lavare le coperte, specie quelle di lana,...
Pulizia della Casa

Come lavare a secco i vestiti in casa

Quando si devono lavare dei vestiti realizzati con tessuti delicati, per evitare i costi della lavanderia, dei detersivi e il consumo di energia elettrica (quando si utilizza la lavatrice), è possibile farlo in casa seguendo però delle specifiche linee...
Pulizia della Casa

Come lavare le lenzuola di cotone

Eccoci qui, pronti a proporvi una guida, veramente molto utile ed anche interessante, per imparare come poter lavare, nella maniera più corretta possibile, le lenzuola di cotone.Eseguire il lavaggio delle lenzuola della nostra camera da letto o anche...
Pulizia della Casa

Come lavare in casa le tende con risultati da lavanderia

Le tende a parete oppure a soffitto sono adatte per qualsiasi ambiente e per ogni tipo di finestra. La maggior parte di esse si può lavare tranquillamente in lavatrice; in questo modo si risparmia un po' di tempo e del danaro. Leggendo questo tutorial...
Pulizia della Casa

Come lavare la seta a mano

I tessuti si contraddistinguono tra loro per diverse caratteristiche strutturali, come ad esempio in base alla trama ed al tipo di filamento con cui vengono realizzati. Tra questi uno dei più pregiati ma anche difficile da lavare è la seta, che viene...