Come lavare le posate in rame

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il rame è un metallo che tende facilmente all'ossidazione. È per questo motivo che può presentare sulla sua superficie quella fastidiosa patinata che lo rende vecchio e poco gradevole alla vista. Per ovviare a tale inconveniente, bisogna ricorrere a dei trattamenti periodici. È facile avere in casa delle pentole, delle decorazioni o delle posate in rame. Ed è proprio di queste ultime che ci occuperemo in questa guida. Viste le dimensioni ridotte, sono le più veloci e facili da pulire. Parleremo di trattamenti naturali, quindi non dannosi per voi e rispettosi dell'ambiente. Vediamo, passo dopo passo, come lavare le posate in rame nel dettaglio.

27

Occorrente

  • 1 lt di acqua
  • bicarbonato
  • sale grosso
  • dentifricio
  • limone
  • aceto di vino bianco
  • straccio morbido
  • spazzolino da denti
37

Lavaggio a caldo

Il primo metodo per lavare le posate di rame in modo impeccabile, è il lavaggio a caldo. Il procedimento è molto semplice. Prendete una vecchia pentola preferibilmente in alluminio. Poggiateci dentro le vostre posate e ricopritele con abbondante acqua. Versate nel contenitore un cucchiaio da cucina di bicarbonato ed un pugno di sale grosso. Trasferite il contenitore sul fornello e fate bollire l'acqua per almeno 5 minuti. Spegnete la fiamma e lasciate le posate in ammollo per qualche minuto. Rimuovetele dalla pentola, quindi risciacquatele sotto acqua corrente tiepida. Asciugate e lucidate con un panno morbido.

47

Lavaggio antiossidazione

Un altro prodotto naturale per lavare le posate in rame, è l'aceto di vino bianco. Prestate molta attenzione quando lo utilizzate. Essendo molto acido, se lasciato agire per un tempo troppo lungo, può rovinarvi irrimediabilmente il vostro rame. Procedete in questo modo sicuro. Versate dell'aceto in uno spruzzino assieme a un cucchiaio di sale fino. Fate sciogliere quest'ultimo sbattendo il contenitore. Bagnate le posate poco alla volta. Lasciate agire un paio di minuti e risciacquate sotto acqua corrente tiepida. Se volete delle posate brillanti, strofinateci sopra mezzo limone. Asciugate e lucidate con un panno morbido.

Continua la lettura
57

Lavaggio a secco con dentifricio

L'ultimo metodo che vi proponiamo, è quello con il dentifricio. Questo vi permetterà di ottenere delle posate di rame brillanti e prive di macchie o patine fastidiose. Il procedimento è molto semplice. Munitevi di un panno morbido. Poggiateci sopra una dose abbondante di dentifricio. Passate con movimenti circolari sull'oggetto da pulire. Risciacquate con acqua tiepida. Se riscontrate ancora delle macchie, potete aiutarvi con uno spazzolino da denti. Ricordate di esercitare una lieve pressione per evitare di rigare le posate. Indipendentemente dal metodo che sceglierete, otterrete dei risultati eccellenti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ripetete periodicamente questi trattatmenti per preservare il rame.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare le posate di plastica

Se avete delle posate di plastica che intendete lavare, e quindi riutilizzare dopo l'uso quotidiano specie se si tratta di quelle con cui mangia il vostro bebè, potete usare dei prodotti specifici per ottimizzare il risultato. In pratica basta procurarvi...
Pulizia della Casa

Come lavare una pentola in rame bruciata

In realtà, oggi le pentole in rame vengono poco usate. In genere queste pentole si trovano come ornamenti nei locali dallo stile rustico o nelle cucine che vogliono dare un tocco personale all'ambiente. Qualcuno però, utilizza ancora queste pentole...
Pulizia della Casa

Come pulire le posate in ottone

L'ottone è un materiale molto pregiato e resistente; questa lega particolare si riconosce dalla superficie lucente e dorata ed è perfetta per il servizio più importante. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette...
Pulizia della Casa

Come pulire le posate in legno

All'interno di una cucina non possono mai mancare i vari utensili che fanno parte degli accessori per apparecchiare correttamente una tavola e mangiare comodamente. Le posate sono tra gli utensili indispensabili all'interno di una cucina e possono essere...
Pulizia della Casa

Come pulire gli oggetti in rame

Gli oggetti in rame hanno un fascino senza tempo, ma per far sì che siano sempre evocativi, hanno bisogno di essere sottoposti a periodica pulizia. La pulizia del rame non serve solo per un fattore estetico, ma evita anche che con il passare del tempo...
Pulizia della Casa

Come pulire le posate in acciaio

Le posate moderne sono realizzate in acciaio inossidabile, un materiale che resiste nel tempo senza reagire alle condizioni esterne di umidità, oppure di corrosione. Alle volte, può capitare di avere in casa delle vecchie posate d'acciaio normale, non...
Pulizia della Casa

Come pulire e sterilizzare piatti e posate

Durante la vita di tutti i giorni utilizziamo più volte le stoviglie. Piatti, posate e bicchieri sono oggetti immancabili in casa. Sono necessari per mangiare in tranquillità e sicurezza, mantenendo alta l'igiene. Trattandosi di utensili per il cibo...
Pulizia della Casa

Come pulire le pantole di rame

Chi ha la passione per la cucina conosce le qualità delle pentole in rame. Esse sono più "calde" dell'acciaio, cioè hanno una capacità termica molto più elevata e sono un ottimo conduttore. Nelle pentole di rame il calore si diffonde uniformemente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.