Come lavare le bambole

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Le bambole sono degli oggetti molto utilizzati anche dai bambini, quindi necessitano della massima pulizia ed igiene. In taluni casi si può inoltre verificare che le bambole, soprattutto quelle molto antiche e per questo conservate in luoghi polverosi, necessitino di una pulizia che le riconduca a nuovo splendore. In questa guida vogliamo illustrarvi come lavare nel modo più corretto le bambole.

25

Verificate il materiale

Le bambole più semplici da lavare sono quelle composte da un unico tipo di materiale per cui è più semplice trovare la giusta strategia per pulirle al meglio. Le bambole di pezza possono essere lavate a mano in acqua tiepida con del sapone neutro. Aggiungendo alcune gocce di ammorbidente prima del risciacquo renderemo il tessuto più morbido e profumato. Facciamo attenzione alle informazioni riportate sull'etichetta e leggiamo se è possibile bagnare o meno a bambola. I modelli più semplici possono essere lavati in lavatrice, magari mettendoli all'interno di una fodera per non rovinarli. Se l'imbottitura è composta da materiali naturali deperibili, come i semi o fiori secchi profumati, non dovremo assolutamente bagnarla ma limitarci a sfregare la superficie con un panno umido.

35

Utilizzate acqua e detersivo

Le bambole in plastica, gomma o vinile si possono lavare con acqua e sapone, lasciandole eventualmente in ammollo per alcune ore in modo da sciogliere lo sporco. Alcuni modelli, soprattutto i più vecchi, possono avere all'interno degli elastici oppure dei meccanismi elettronici che con l'acqua potrebbero rompersi, in questo caso è preferibile pulire solo l'esterno con acqua e detersivo oppure con dell'alcool. Lo stesso discorso vale per le bambole con arti in plastica e corpo in tessuto, se possibile è meglio evitare di inzuppare l'imbottitura, cercando invece di pulire il tessuto sfregando energicamente.

Continua la lettura
45

Applicate il balsamo

I capelli sono una delle parti più difficili da pulire: innanzitutto cerchiamo di districare le ciocche con le dita, quindi bagniamoli e insaponiamoli con dello shampoo. Massaggiamo a fondo fino a eliminare lo sporco, quindi sciacquiamo e applichiamo del balsamo per capelli o dell'ammorbidente, poche gocce sono sufficienti. Con un pettine sciogliamo i nodi senza tirare troppo per non staccarli. Dopo l'ultimo risciacquo lasciamo asciugare al sole oppure soffiamo dell'aria tiepida con il phon, restando a distanza: il calore eccessivo potrebbe rovinarli. Ultimiamo il lavaggio lavando a mano anche i vestiti e gli accessori, facendo attenzione a parti delicate come piume, glitter o decorazioni incollate.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggete sull'etichetta se è possibile lavare con acqua la bambola o meno

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire le bambole di porcellana

Tra le tante passioni che accomuna molte donne, vi è sicuramente il collezionismo delle bambole di porcellana. Le bambole rappresentano un qualcosa di estremamente bello da vedere, tuttavia richiedono una cura costante. Se non sapete assolutamente come...
Arredamento

Come arredare la cameretta con materiale di riciclo

Arredare casa non è sempre facile. Le difficoltà aumentano specie quando si hanno pochi soldi e poco spazio. Bisogna ottimizzare gli ambienti a disposizione con poche risorse. Tuttavia, con un pizzico di buon gusto e di fantasia potrai ottenere dei...
Economia Domestica

Come fare la pasta di bicarbonato e maizena

Se amate le decorazione fai da te, sicuramente conoscete la lavorazione del das e dell'argilla. Avete mai provato, a modellare invece una pasta di bicarbonato e maizena? Esso è un metodo parecchio più economico per creare oggi meravigliosi oggetti prodotti...
Arredamento

Come arredare la cameretta della bambina

Quando si organizza uno spazio non troppo ampio come quello occupato da una cameretta, le idee da mettere in pratica possono essere molteplici. Soprattutto se la stanza è da destinarsi ad una bambina, esistono numerose varianti. Innanzitutto è importante...
Ristrutturazione

Idee per arredare casa con le pareti rosa

Il rosa è un colore molto particolare, disponibile in diverse sfumature che viene utilizzato molto spesso per dipingere le pareti di casa. Pur essendo molto gradevole alla vista non è molto semplice da abbinare all'arredo. Di seguito Vi daremo alcune...
Arredamento

Come costruire bacheche per collezionare oggetti

Capita di avere in casa tanti oggetti a cui teniamo particolarmente oppure delle collezioni di bambole o souvenir acquistati nei nostri viaggi e non sappiamo come custodirli al meglio. In tutti questi casi, molto spesso non abbiamo tempo o voglia di andare...
Economia Domestica

Come tenere in ordine i sacchetti della spesa

Anche se oramai avete tutti la vostra borsa in stoffa o plastificata oppure il carrellino per andare a fare la spesa, vi ritrovate spesso la casa sommersa da una miriade di sacchetti che vi vengono regalati (una volta era così, oggi si comprano) al...
Arredamento

Come rendere armonioso l'ingresso di casa

La nostra casa è il luogo in cui ci sentiamo più al sicuro, a nostro agio e rilassati. È il luogo in cui dimoriamo, riposiamo, condividiamo la vita con chi ci è più caro. Per questa ragione sentiamo l'esigenza di arredarla al meglio per sentirla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.