Come lavare la verdura dell'orto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le verdure che utilizziamo per preparare i nostri cibi vanno pulite con cura, sia quelle acquistate al supermercato che quelle provenienti dall'orto della nostra casa. Anche se non usiamo pesticidi per crescerle dovremo comunque fare attenzione per disinfettarle con cura prima di consumarle, ecco come lavare la verdura dell'orto eliminando tutti i germi.

26

Acquistata e coltivata

La frutta e la verdura, sia quella acquistata che quella coltivata, va lavata con cura prima di essere consumata per limitare il rischio di ingerire batteri ed eventuali intossicazioni. Si consiglia in generale di recintare l'orto in modo da impedire ad animali selvatici di entrare: questi potrebbero infatti contaminare con feci o saliva gli ortaggi, tuttavia non è possibile isolare completamente il giardino per cui usare il giusto metodo per lavare la verdura è la soluzione migliore.

36

La pulizia

Quando raccogliamo la verdura dall'orto cerchiamo innanzitutto di pulirla da terra e foglie prima di portarla in casa. Sciacquiamo quindi con acqua fredda per eliminare lo strato superficiale di sporco, soprattutto terra e piccoli insetti. Laviamoci accuratamente le mani con il sapone dopo questa prima fase, sfregando con energia e pulendo anche le unghie, soprattutto nella parte inferiore.

Continua la lettura
46

Il lavaggio

Procediamo quindi alla seconda fare del lavaggio: gli ortaggi più duri o con pelle morbida, come patate e pomodori, vanno sciacquati uno alla volta sotto al getto d'acqua fredda, ricordiamoci di rimuovere piccioli e radici in modo da poter lavare con cura tutta la superficie, anche le parti nascoste. Le verdure a foglia, come l'insalata, vanno sfogliate e le singole foglie vanno messe in ammollo in una bacinella d'acqua e sfregate con delicatezza, quindi possiamo buttare l'acqua e sostituirla fino a quando non sarà completamente limpida.

56

L'acqua

Ricordiamo infine, che quando laviamo le verdure, facciamolo sotto l'acqua corrente e strofiniamole sempre sotto il getto d'acqua. E 'sempre consigliabile lavare tutta la verdura prima di mangiarla, per assicurarci che sia pulita e per contribuire a rimuovere i batteri dall'esterno. Laviamoci sempre accuratamente le mani prima e dopo aver maneggiato le verdure. Utilizziamo diversi taglieri, coltelli e utensili per le verdure crude e pronte per il consumo. Rimuoviamo via il terreno asciutto prima del lavaggio, in quanto questo procedimento può aiutare a ridurre la quantità di lavaggio necessario per pulire a fondo le verdure. È anche importante pulire taglieri, coltelli e altri utensili dopo aver preparato le verdure, per evitare una contaminazione incrociata.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Aggiungi del bicarbonato per disinfettare la verdura

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come risparmiare acqua nell'orto

Soprattutto durante il periodo estivo, diventa una priorità il risparmio dell'acqua. Nel rispetto della collettività dunque, è necessario attuare una serie di comportamenti che conducano in questa direzione. L'esigenza si fa ancora più pressante per...
Esterni

Come curare l'orto con la paglia

In questa guida vedremo insieme come curare l'orto con la paglia: essa ha numerosi utilizzi in ambito agricolo, può essere sfruttata per la pacciamatura, per far crescere colture sane e per proteggerle dalle gelate invernali. La paglia è anche un ottimo...
Economia Domestica

Come curare il giardino e l'orto

Il giardino e l'orto non sono solo un luogo di produzione di ortaggi, ma costituiscono una finestra aperta sulla natura. Se si impara a seguire l’evoluzione delle piante, a conoscere il terreno e le sue varietà si può coltivare al meglio un orto familiare....
Esterni

Come creare un orto sul balcone

Oggigiorno possiamo coltivare un piccolo orto anche comodamente a casa nostra, in questo modo potremmo sempre avere a disposizione le piante aromatiche e le verdure che più amiamo. Tuttavia, se non abbiamo la possibilità di creare il nostro orticello...
Esterni

Come fare un orto in casa

Negli ultimi anni mangiare prodotti sani e biologici sta diventando una vera e propria moda. Ormai in molti, un po' per risparmiare un po' per mangiare sano tentano di fare l'orto. Anche chi nn ha giardini e terrazze si adatta. Infatti oggi è di moda...
Ristrutturazione

Come costruire una serra per l'orto

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, se sei un amante del verde e del fai da te, costruire determinati strumenti apparentemente difficili può rivelarsi semplice e veloce, oltre a non richiedere il ricorso ad investimenti economici...
Esterni

Orto sul balcone: la pianta delle zucchine in vaso

Negli ultimi anni sempre più persone decidono di coltivare frutta e ortaggi in maniera autonoma. Appena impatto, questo potrebbe sembrare un qualcosa di fattibile soltanto per coloro che abitano in campagna, oppure che hanno un piccolo giardino davanti...
Esterni

Come coltivare verdura sul balcone

Sembra incredibile ma l'uso di coltivare verdura sui balconi viene dalle metropoli, dove spesso i prezzi della materia prima diventano proibitivi mentre abbondano gli spazi sui tetti piani dei grattacieli che prima rimanevano inutilizzati. In questa guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.