Come lavare l'abbigliamento sportivo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Effettuare il bucato è un operazione che può nascondere tantissime insidie e trappole. Esistono tantissime tipologie di abbigliamento che necessitano di specifici metodi di lavaggio. In questa guida avremo modo di focalizzare l'attenzione ad una particolare tipologia di abbigliamento. Vedremo, infatti, come lavare l'abbigliamento sportivo in maniera molto semplice, senza alcun tipo di ostacolo di sorta.

25

Qualora si praticasse il salutare running, la reale insidia del post-allenamento si configurerebbe nell'eccessivo sudore, in grado di procurare sgradevoli aloni sugli indumenti e nauseanti odori persistenti. L'unico rimedio per scongiurare l'incomodo, è la detersione immediata dei capi in lavatrice, ad una temperatura non inferiore a 40 gradi, avvalendosi anche dell'ausilio di detersivi specifici e dell'ammorbidente. Anche per le adeguate calzature, è previsto l'uso di un panno umido e ben strizzato, per eliminare completamente tracce di terra o di elementi polverosi, al termine di ogni corsa.

35

Gli appassionati delle affascinanti moto, conoscono perfettamente la facilità con cui il proprio specifico abbigliamento riesca a sporcarsi. Nel caso in questione, il consiglio è di procedere alla pulizia tempestiva dopo ogni singola uscita. Per i capi in pelle (materiale alquanto resistente ma al contempo delicato), è raccomandabile munirsi di un lembo di stoffa morbido e leggermente inumidito, strofinando con cautela le zone maggiormente imbrattate ed impiegando un modico quantitativo di prodotto sgrassante, con lo scopo di agevolare l'intervento. Ogni dodici mesi circa, è doveroso rivolgersi a lavanderie specializzate, che procederanno ad un lavaggio particolareggiato, stendendo poi un leggero strato di crema apposita, per ammorbidire il pellame.

Continua la lettura
45

Anche l'avvincente gioco del tennis, richiede procedure specifiche per la ripulitura delle vesti indossate. L'imperativo, è sempre quello di detergere sollecitamente i capi al termine delle partite svolte, in particolar modo dopo aver battuto campi in terra rossa, che potrebbero macchiare irreversibilmente le fibre tessili. Il delicato lavaggio a mano in ogni caso risulta il più confacente, al fine di proteggere gli indumenti, salvaguardando la loro validità nel corso del tempo. Tempismo ed accortezza, si rivelano dunque le sole mosse vincenti per preservare il prezioso guardaroba sportivo. Per cui vi auguro buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come eliminare le macchie gialle sui capi d'abbigliamento

Con il passare degli anni, i nostri capi di abbigliamento mostrano i segni del tempo, soprattutto quando sono soggetti ad umidità oppure all'invecchiamento del tessuto. Principalmente sono i capi di colore chiaro a risentirne maggiormente. Infatti, possiamo...
Economia Domestica

Come stirare un capo d'abbigliamento in seta

Nonostante la sua ottima reputazione, la seta possiede delle fibre abbastanza dure che richiedono un lavaggio a secco e possono non resistere alla stiratura, specialmente alle alte temperature. Per stirare un capo fatto di tale materiale, potete utilizzare...
Economia Domestica

Come lavare le tende in base al tessuto

La cura della casa comincia dalla pulizia delle tende, un accessorio indispensabile che completa l'arredamento della casa, dando quel tocco in più proteggendo la casa dalla luce e dagli sguardi indiscreti. Perché si mantengano belle come appena acquistate,...
Economia Domestica

Come lavare frutta e verdura

Al giorno d’oggi non si può più essere sicuri di quello che si mangia, è per questo che risulta molto importante l’igiene quando si tratta alimenti, soprattutto per quanto riguarda la frutta e la verdura. Non di rado infatti succede che i vari...
Economia Domestica

Come lavare un giubbino in ecopelle

Sembra la cosa più facile del mondo, ma lavare un indumento richiede spesso molta attenzione. Non solo riguardo alle modalità di lavaggio, ma anche per ciò che concerne i prodotti da utilizzare. Il problema diventa ancora più consistente quando si...
Economia Domestica

Come lavare gli zaini

Gli zaini sono la prima cosa che generalmente acquistiamo prima di iniziare l'anno scolastico. Grandi, capienti e colorati, saranno proprio loro ad accompagnarci nel nostro percorso formativo, tra quaderni, libri di scuola e non solo. Gli zaini contengono...
Economia Domestica

Come lavare i tessuti in seta

La seta è un tipo di tessuto molto delicato e deve essere maneggiato con cura. Tuttavia, è abbastanza facile da lavare perché ha la tendenza naturale a rilasciare lo sporco rapidamente e non richiede il lavaggio a secco per mantenere la sua qualità....
Economia Domestica

Come lavare e stirare il pizzo

I ricami di pizzo sono in grado di conferire ai capi di abbigliamento una grande eleganza. I centrini ed i merletti di pizzo sanno donare alle case ed all'arredamento un tocco di accurata raffinatezza e ricercatezza. Questo tipo di ricamo è però molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.