Come lavare il raso

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Abbiamo pensato di proporre in questa guida, degli aiuti davvero concreti, mediante i quali, essere in grado di capire ed imparare, come poter lavare, nel modo corretto e senza grossi problemi, il raso.
Si sa che il raso è un tipo di tessuto, davvero molto particolare e proprio per questo motivo, necessita di cure diverse dai normali tessuti ed anche di specifiche attenzioni, in modo particolare durante il lavaggio. Se anche noi abbiamo un capo di raso ed intendiamo lavarlo, bisogna prestare molta attenzione poiché lo stesso è composto da fibre, che sono davvero molto delicate e che vanno quindi trattate in modo diverso rispetto agli altri tessuti. Il raso infatti è composto da fibre lucide, che potrebbero scolorirsi ed opacizzarsi senza un trattamento adeguato, per cui di primaria importanza è il lavaggio con dei prodotti che siano specifici. Vediamo in questa guida quali sono i passaggi fondamentali per lavare il raso.
Mettiamoci subito al lavoro!

26

Occorrente

  • detersivo giallo
  • acqua
  • bacinella
  • capi in raso
  • spazzola
  • sapone grattuggiato
  • panno bianco
  • ferro da stiro
36

Lavaggio in casa come in lavanderia

Se abbiamo deciso di non affidare il lavaggio del nostro capo o oggetto in raso, ad una lavanderia, dobbiamo sapere che possiamo farlo comodamente in casa nostra, acquistando l’occorrente necessario in un semplice supermercato. Si tratta di detergenti che dovranno essere davvero poco aggressivi per le fibre delicate, e tra questi troviamo il sapone giallo, che non contiene additivi chimici, se non il potassio.
Dobbiamo ricordare che sui tessuti lucidi (come il raso), questo prodotto è particolarmente indicato.

46

Primo passaggio: sapone in scaglie e in ammollo

Prima di iniziare il lavaggio, è consigliabile fare un’accurata pulizia delle mani, dopodiché prendiamo una bacinella di plastica in cui versiamo dell’acqua fredda ed aggiungiamo il detersivo o il sapone grattugiato. A questo punto possiamo immergere il capo di raso e lasciarlo in ammollo per almeno dieci minuti, risvoltandolo in modo da poterlo lavare sia all’interno che all’esterno. Per pulire a fondo le fibre del tessuto bisogna frizionare ed emulsionare delicatamente la schiuma con il palmo della mano, dopodiché sciacquarlo in abbondante acqua fredda per eliminare tutta la schiuma.

Continua la lettura
56

Asciugatura

Adesso il passaggio successivo è l’asciugatura che va eseguita stendendo il tessuto al sole, ma non ai raggi diretti e per evitare che possa scolorirsi, è meglio utilizzare un panno di cotone bianco come base di appoggio sui fili. Il tessuto di raso è così perfettamente pulito e per completare l’operazione bisogna stirarlo, senza però appoggiare il ferro direttamente sul capo, ma utilizzando un panno di cotone come intermezzo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare le federe dei cuscini

Lavare le federe dei cuscini può essere a volte abbastanza difficile. Tutto dipende dalla tipologia delle macchie e dal tessuto con cui è fatta la federa stessa. Le federe possono essere dei tessuti più disparati, si va dal cotone fino alla seta passando...
Pulizia della Casa

Come lavare ed asciugare i capi di lino

In genere i tessuti pregiati in commercio sono di raso e lino, e quest'ultimo in particolare è una fibra tessile molto morbida, flessibile e resistente. Dato il suo alto prezzo spesso le persone preferiscono altri tessuti più economici come ad esempio...
Pulizia della Casa

Come lavare correttamente il pavimento di casa

Lavare il pavimento di casa è l'attività più temuta dalle casalinghe, nello stesso tempo è necessario per tenere la casa pulita. Non dobbiamo però limitarci a lavare il pavimento di casa, ma a pulirlo correttamente. Infatti potrebbero accadere degli...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi a mano

Su tutti i capi che acquistiamo, è presenta una piccola etichetta che ci indica quando l'abito può essere lavato in lavatrice, e quando invece si deve necessariamente lavare a mano, per non rovinare il tessuto delicato o anche per non danneggiare qualche...
Pulizia della Casa

Come lavare i maglioni di lana più delicati

A volte si è indecisi su come lavare i maglioni di di lana più delicati. Un ottimo sistema per far durare più a lungo questi maglioni è quello di eseguire il giusto lavaggio. Inoltre è fondamentale il modo con cui si fanno asciugare e si stirano....
Pulizia della Casa

Come lavare le coperte in lavatrice

Quando la stagione fredda è ormai lontana e il caldo sta bussando alle porte, è giunto il momento di lavare e riporre negli armadi tutte le coperte che ci hanno tenuto al caldo durante la stagione invernale. Lavare le coperte, specie quelle di lana,...
Pulizia della Casa

Come lavare piatti e stoviglie senza detersivo

In una società che è sempre più attenta a salvaguardare gli ecosistemi e l'ecologia, anche una piccola azione quotidiana, come lavare piatti e stoviglie senza usare detersivo chimico, eseguita da una moltitudine di persone, apporta un notevole aiuto...
Pulizia della Casa

Come lavare a secco i vestiti in casa

Quando si deve lavare dei vestiti realizzati con tessuti delicati, per evitare i costi della lavanderia, dei detersivi e il consumo di energia elettrica (quando si utilizza la lavatrice), è possibile farlo in casa seguendo però delle specifiche linee...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.