Come lavare il raso

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Abbiamo pensato di proporre in questa guida, degli aiuti davvero concreti, mediante i quali, essere in grado di capire ed imparare, come poter lavare, nel modo corretto e senza grossi problemi, il raso.
Si sa che il raso è un tipo di tessuto, davvero molto particolare e proprio per questo motivo, necessita di cure diverse dai normali tessuti ed anche di specifiche attenzioni, in modo particolare durante il lavaggio. Se anche noi abbiamo un capo di raso ed intendiamo lavarlo, bisogna prestare molta attenzione poiché lo stesso è composto da fibre, che sono davvero molto delicate e che vanno quindi trattate in modo diverso rispetto agli altri tessuti. Il raso infatti è composto da fibre lucide, che potrebbero scolorirsi ed opacizzarsi senza un trattamento adeguato, per cui di primaria importanza è il lavaggio con dei prodotti che siano specifici. Vediamo in questa guida quali sono i passaggi fondamentali per lavare il raso.
Mettiamoci subito al lavoro!

25

Occorrente

  • detersivo giallo
  • acqua
  • bacinella
  • capi in raso
  • spazzola
  • sapone grattuggiato
  • panno bianco
  • ferro da stiro
35

Lavaggio in casa come in lavanderia

Se abbiamo deciso di non affidare il lavaggio del nostro capo o oggetto in raso, ad una lavanderia, dobbiamo sapere che possiamo farlo comodamente in casa nostra, acquistando l’occorrente necessario in un semplice supermercato. Si tratta di detergenti che dovranno essere davvero poco aggressivi per le fibre delicate, e tra questi troviamo il sapone giallo, che non contiene additivi chimici, se non il potassio.
Dobbiamo ricordare che sui tessuti lucidi (come il raso), questo prodotto è particolarmente indicato.

45

Primo passaggio: sapone in scaglie e in ammollo

Prima di iniziare il lavaggio, è consigliabile fare un’accurata pulizia delle mani, dopodiché prendiamo una bacinella di plastica in cui versiamo dell’acqua fredda ed aggiungiamo il detersivo o il sapone grattugiato. A questo punto possiamo immergere il capo di raso e lasciarlo in ammollo per almeno dieci minuti, risvoltandolo in modo da poterlo lavare sia all’interno che all’esterno. Per pulire a fondo le fibre del tessuto bisogna frizionare ed emulsionare delicatamente la schiuma con il palmo della mano, dopodiché sciacquarlo in abbondante acqua fredda per eliminare tutta la schiuma.

Continua la lettura
55

Asciugatura

Adesso il passaggio successivo è l’asciugatura che va eseguita stendendo il tessuto al sole, ma non ai raggi diretti e per evitare che possa scolorirsi, è meglio utilizzare un panno di cotone bianco come base di appoggio sui fili. Il tessuto di raso è così perfettamente pulito e per completare l’operazione bisogna stirarlo, senza però appoggiare il ferro direttamente sul capo, ma utilizzando un panno di cotone come intermezzo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come togliere le macchie di sudore dai tessuti acrilici

Se abbiamo dei tessuti realizzati con fibre acriliche oltre che attenerci alle istruzioni riportate sulle etichette che riguardano principalmente il lavaggio e la stiratura, è importante sapere quali prodotti usare per togliere ad esempio le macchie...
Pulizia della Casa

Come lavare le pareti di casa

Per vivere bene ogni casa bisogna che la stessa sia sempre ben pulita e lavata. In una casa possono sporcarsi non solo i pavimenti ed i mobili, ma anche le pareti di tutte le camere, soprattutto quelle della cucina e del bagno. Le pareti della cucina...
Ristrutturazione

Come scegliere le tapparelle

State costruendo una nuova casa e siete indecisi su quale tapparelle montare o, più semplicemente, quelle già esistenti sono talmente usurate da aver bisogno di essere sostituite? Qualunque sia il vostro caso, dovrete stare ben attenti al tipo di tapparella...
Pulizia della Casa

Come Lavare Le Ciabattine Di Spugna

Le ciabattine di spugna, che di solito utilizziamo in bagno dopo la doccia sono molto utili ma normalmente sono anche molto delicate sia per il lavaggio sia, successivamente, per l'asciugatura. Occorre perciò stare attenti a non sformarle o lasciare...
Esterni

Guida alla manutenzione del campo da tennis

Il campo da tennis, specialmente quello esterno, ha bisogno di una regolare manutenzione in quanto col tempo può subire diversi danni. Questi ultimi possono verificarsi per l'accumulo di rifiuti organici, muschi e licheni, senza dimenticare le crepe...
Pulizia della Casa

Come evitare di fare stingere i panni in lavatrice

A volte, dopo aver fatto una lavatrice, può succedere di trovare i propri capi scoloriti oppure di altri colori rispetto a quelli originali. Se si vogliono avere delle indicazioni per la risoluzione di questo problema questa guida è l'ideale. Infatti,...
Esterni

Come scegliere il colore della facciata di casa

Dipingere la facciata di casa è una necessità, specialmente quando il tempo ha ormai rovinato la vernice. Certo occorre organizzarsi bene, sia dal punto di vista economico che dal disagio che comporta. Infatti se la facciata è molto grande, allora...
Pulizia della Casa

Come avere strofinacci senza macchie

Gli strofinacci sono tovagliati molto importanti in cucina, da tenere sempre a portata di mano: nei momenti più critici, si ricorre al salvifico canovaccio, per asciugarsi velocemente le mani gocciolanti o le stoviglie appena lavate. Il risultato, a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.