Come lavare i vestiti a mano

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ci troviamo in un secolo in cui le invenzione tecnologiche hanno la meglio. Molte di queste sono davvero utili e hanno contribuito a migliorare la qualità della vita. Una di queste è la lavatrice, che ci permette di risparmiare tempo e fatica. Ma cosa succede se questa si è rotta o se ci troviamo impossibilitati ad usarne una? Se siete in una situazione simile, per evitare di andare nel panico, occorre che sappiate come lavare i vestiti a mano. Si tratta di un'operazione relativamente semplice, basterà seguire dei piccoli accorgimenti ed il gioco è fatto. Iniziamo!

26

Occorrente

  • Bacinella
  • lavandino
  • smacchiatore
  • detersivo liquido o in polvere
  • ammorbidente
  • candeggina delicata
36

Come accennato precedentemente, occorre seguire delle piccole regole per non avere spiacevoli sorprese, come lo scolorimento o il restringimento dei vostri capi d'abbigliamento. I capi chiari, ovvero tutte quelle nuances pastello che hanno gradazioni chiare, vanno lavate separatamente da quelli scuri, per non avere delle dispersioni spiacevoli di colore. Occorre avere una bacinella o un lavandino e riempirlo di acqua, alla quale sarà aggiunto circa un misurino di detersivo in polvere o liquido. Se alcuni capi presentano delle macchie difficili, è bene smacchiarli prima con un apposito prodotto smacchiante.

46

Messi in ammollo per circa dieci minuti, potrete smacchiare i punti più difficili del vostro vestiario: per le camicie i colletti ed i polsi, per i pantaloni l'orlo, per i calzini le punte e così via. Lasciate agire il detersivo per circa 10 minuti, dopodiché sciacquate i panni. Riempite nuovamente la bacinella o il lavandino con dell'acqua tiepida ed aggiungete l'ammorbidente. Lasciate agire per altri 10 minuti, quindi risciacquiate con abbondante acqua per evitare che si formino fastidiosi aloni. I vestiti bianchi di cotone, possono essere smacchiati senza problemi anche con della candeggina delicata.

Continua la lettura
56

Per quanto riguarda i capi in lana ed in seta, bisognerà avere maggiori accortezze ed utilizzare dei prodotti specifici adatti a lavaggi delicati. Solitamente, i vestiti dai colori più accesi come i rossi, i gialli, i verdi, vanno lavati separatamente dagli altri, perché sono quelli che tendono a perdere maggior colore. I vestiti neri possono essere lavati con i grigi topo, i blu ed i marroni. Se avete dei dubbi riguardo a tessuti particolari, consultate le etichette interne degli stessi. Per l'asciugatura e quindi la stesura dei panni, vi consiglio di appenderli al rovescio per evitare che essi sbiadiscano. Infine, non esporre i bianchi alla luce diretta del sole per evitare che ingialliscano.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggete bene le etichette dei capi di abbigliamento per evitare spiacevoli inconvenienti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare a mano i capi delicati senza rovinarli

Lavare a mano i capi delicati è il modo migliore per non rovinarli e, nella maggior parte dei casi, il più indicato per mantenere le fibre sempre perfettamente elastiche e per mantenerle più a lungo nel tempo. Come sappiamo benissimo, infatti, la lavatrice...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi a mano

Su tutti i capi che acquistiamo, è presenta una piccola etichetta che ci indica quando l'abito può essere lavato in lavatrice, e quando invece si deve necessariamente lavare a mano, per non rovinare il tessuto delicato o anche per non danneggiare qualche...
Pulizia della Casa

Come lavare le coperte di lana a mano e in lavatrice

Dopo un'intera stagione invernale e dopo aver dormito decine e decine di notti con le vostre coperte di lana arriverà il momento in cui dovrete lavarle. Quando le temperature cominceranno ad aumentare e sarà il momento del cambio di stagione sarà molto...
Pulizia della Casa

Come lavare i panni bianchi a mano

La lavatrice, che grande invenzione! Il genio che l'ha ideata ha semplificato e ridotto notevolmente il lavoro di molte casalinghe, migliorando senza dubbio la qualità della vita. Quando però l'elettrodomestico non è perfettamente funzionante o si...
Pulizia della Casa

Come lavare i vestiti a secco

Il lavaggio a secco è il processo di lavaggio di tessuti e capi d'abbigliamento che utilizza un solvente anziché l'acqua. I solventi più usati sono il tetracloroetilene, miscele di idrocarburi, e i silossani.In questa guida vi spiego come fare per...
Pulizia della Casa

Come lavare i piatti a mano

Non tutti hanno la fortuna di avere in casa la famosa lavastoviglie, oppure può capitare che la stessa si sia rotta, e siamo costretti a dover ricorrere al lavaggio dei piatti, che abbiamo utilizzato per pranzo e per cena, completamente in modo tradizione...
Pulizia della Casa

Come lavare vestiti in pelle

Come tutti i vari capi d'abbigliamento, anche quelli il cui materiale è la pelle, necessitano di un lavaggio alquanto accurato ed una giusta manutenzione, essi infatti come anche altri abiti, rientrano tra quelli più in voga nella moda attuale e del...
Pulizia della Casa

Come usare il bicarbonato per lavare i vestiti

Il bicarbonato di sodio, utilizzato per svariati motivi in diversi ambiti, si può usare efficacemente pure per lavare i vestiti. L' acido di sodio noto come bicarbonato, rappresenta un ottimo rimedio casalingo per eliminare dagli indumenti sia le macchie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.