Come lavare i ricami a punto croce

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tra le tecniche di ricamo più utilizzate vi è sicuramente il punto croce. Chi ama dilettarsi in questo hobby molto rilassante e particolare è solito decorare capi di biancheria, corredi, coperte e altri tessuti con questo genere di ricami. Il punto croce richiede molta abilità manuale, pazienza e soprattutto concentrazione. Questi piccoli capolavori però hanno bisogno di una tipologia specifica di stoffa, ovvero la tela aida. Molte volte, dopo aver terminato i ricami, non sappiamo come lavare il capo. In questa guida vedremo insieme come fare a lavare questi tessuti ricamati a punto croce senza rischiare di rovinarli.

27

Occorrente

  • acqua fredda
  • sapone neutro
  • asciugamano
  • canovaccio
  • bacinella
37

La prima cosa da fare per facilitare il lavaggio dei ricami a punto croce è mantenere pulito il tessuto. Dovremo lavarci spesso le mani mentre effettuiamo i ricami. Così eviteremo di sporcare la tela aida. Evitiamo di utilizzare creme per le mani durante il ricamo, perché potrebbero macchiarlo. Proteggiamo la tela aida anche dalla polvere, mettendola dentro una scatola quando non la utilizziamo. Il metodo di lavaggio dei ricami a punto croce varia a seconda se il tessuto è bianco o colorato.

47

Se i ricami sono su una tela bianca, dovremo metterla all'interno di una bacinella pulita. Bagniamo abbondantemente con acqua fredda corrente. Versiamo poi una piccola quantità di sapone neutro per bucato. Dopo averlo lasciato in ammollo per qualche minuto, laviamolo delicatamente. Non dovremo ne strofinare o torcere il tessuto, altrimenti si potrebbero rovinare i ricami. Sciacquiamo finché l'acqua non sarà limpida. Mettiamo il tessuto tra due asciugamani puliti, tamponando senza strizzare né piegare i ricami. Dovrà asciugare all'ombra, steso su un piano, e non alla luce diretta del sole. Quando lo stireremo, ricordiamo sempre di mettere un panno pulito tra la tela e il ferro da stiro, mantenendo una temperatura moderata.

Continua la lettura
57

Se invece la tela aida dei nostri ricami a punto croce è colorata, dovremo prestare maggiore attenzione alle operazioni di lavaggio. Possiamo procedere come abbiamo fatto nel caso precedente della tela bianca, ma facendo attenzione alle macchie. Infatti se ci sono delle macchie, bisogna rispettare il divieto assoluto di strofinare. Tamponiamo delicatamente con un panno pulito e un detergente delicato sulla parte da trattare. Ad ogni modo, se mentre effettuiamo i ricami a punto croce manterremo il più possibile le mani pulite, non avremo bisogno di alcun tipo di di intervento e pulizia.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitiamo di sfregare per eliminare eventuali macchie dal tessuto e dal ricamo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare il pizzo

Il pizzo è un tessuto da sempre utilizzato per l'abbellimento di lenzuola in cotone (o in lino), centrini e biancheria intima. Considerata la sua estrema delicatezza, si rende necessario l'uso di precise precauzioni per evitare di maltrattare o rovinare...
Pulizia della Casa

Come lavare correttamente il pavimento di casa

Lavare il pavimento di casa è l'attività più temuta dalle casalinghe, nello stesso tempo è necessario per tenere la casa pulita. Non dobbiamo però limitarci a lavare il pavimento di casa, ma a pulirlo correttamente. Infatti potrebbero accadere degli...
Pulizia della Casa

Come lavare le federe dei cuscini

Lavare le federe dei cuscini può essere a volte abbastanza difficile. Tutto dipende dalla tipologia delle macchie e dal tessuto con cui è fatta la federa stessa. Le federe possono essere dei tessuti più disparati, si va dal cotone fino alla seta passando...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi a mano

Su tutti i capi che acquistiamo, è presenta una piccola etichetta che ci indica quando l'abito può essere lavato in lavatrice, e quando invece si deve necessariamente lavare a mano, per non rovinare il tessuto delicato o anche per non danneggiare qualche...
Pulizia della Casa

Come lavare i maglioni di lana più delicati

A volte si è indecisi su come lavare i maglioni di di lana più delicati. Un ottimo sistema per far durare più a lungo questi maglioni è quello di eseguire il giusto lavaggio. Inoltre è fondamentale il modo con cui si fanno asciugare e si stirano....
Pulizia della Casa

Come lavare le coperte in lavatrice

Quando la stagione fredda è ormai lontana e il caldo sta bussando alle porte, è giunto il momento di lavare e riporre negli armadi tutte le coperte che ci hanno tenuto al caldo durante la stagione invernale. Lavare le coperte, specie quelle di lana,...
Pulizia della Casa

Come lavare a secco i vestiti in casa

Quando si devono lavare dei vestiti realizzati con tessuti delicati, per evitare i costi della lavanderia, dei detersivi e il consumo di energia elettrica (quando si utilizza la lavatrice), è possibile farlo in casa seguendo però delle specifiche linee...
Pulizia della Casa

Come lavare le lenzuola di cotone

Eccoci qui, pronti a proporvi una guida, veramente molto utile ed anche interessante, per imparare come poter lavare, nella maniera più corretta possibile, le lenzuola di cotone.Eseguire il lavaggio delle lenzuola della nostra camera da letto o anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.