Come lavare i piatti in modo ecologico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Se sei una persona attenta all'ambiente e al risparmio delle risorse utili, queste indicazioni per lavare i piatti ti saranno gradite. Ti permettono, in modo semplice ed ecologico, di risparmiare sul consumo dell'acqua e dell'energia per scaldarla. In più, puoi ridurre o eliminare l'uso del detersivo. Il primo mito da sfatare è la convenienza della lavastoviglie considerando che il consumo dell'acqua non risulta inferiore a quello del lavaggio a mano. Ecco come lavare i piatti in modo ecologico.

27

Occorrente

  • Acqua di cottura della pasta
  • Aceto di vino
  • Detersivo per piatti (eventualmente)
  • Acqua e bicarbonato
37

Per soddisfare il desiderio di abbandonare il detersivo tradizionale si possono utilizzare materie prime più ecologiche come aceto, limone, bicarbonato, aceto e sale. Con questo tipo di sostanze è bene non dimenticare l'uso dei guanti in quanto, a differenza dei detersivi tradizionali, non conosciamo il pH dei prodotti che usi.

47

Se hai cucinato della pasta non buttare l'acqua: dopo aver cotto la pasta, abbi l'accortezza di raccogliere in una pentola l'acqua di cottura, quando la scoli. Quando è il momento di lavare i piatti, prendi l'acqua di cottura che avevi tenuto da parte e che sarà ancora calda. Il suo utilizzo è perfetto sotto il profilo igienico, perché ha bollito e perché è servita semplicemente per cuocere la pasta.

Continua la lettura
57

Lavare i piatti utilizzando solo l'acqua di cottura è un'ottima soluzione ma se le stoviglie sono troppo unte è meglio aggiungere anche un po' di aceto di vino (quello molto economico va bene), che rinforza il potere sgrassante ed è anche deodorante.

67

Puoi avvalerti di altri trucchi che ti diano la possibilità di usare la minor quantità possibile di detersivo. Un altro espediente ecologico è ad esempio usare i tovaglioli di carta avanzati dalla tavola per rimuovere dai piatti grasso, sughi e residui di cibo. Altra efficace tecnica è applicare con l'ausilio di uno spruzzino del limone o una miscela di acqua e bicarbonato.

77

In alternativa per lavare i piatti in maniera ecologica, puliscili con dei fogli di carta e lavali sotto l'acqua corrente. Riempi la vaschetta del lavello con acqua calda e limone e metti i piatti all'interno. Attendi circa mezz'ora, in modo che si disincrostino. Metti dell'aceto biaco su una spugna epassalo all'interno dei piatti. Sciacqua i piatti sotto l'acqua fredda e lasciali scolare. Infine lucidali con un tovagliolo di cotone o un panno in microfibra. Volendo al posto del limone, è possibile utilizzare il succo di arancia oppure il bicarbonato. Spremi le arance e versa il succo all'interno dell'acqua calda.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare i piatti a mano

Non tutti hanno la fortuna di avere in casa la famosa lavastoviglie, oppure può capitare che la stessa si sia rotta, e siamo costretti a dover ricorrere al lavaggio dei piatti, che abbiamo utilizzato per pranzo e per cena, completamente in modo tradizione...
Pulizia della Casa

Come lavare piatti e stoviglie senza detersivo

In una società che è sempre più attenta a salvaguardare gli ecosistemi e l'ecologia, anche una piccola azione quotidiana, come lavare piatti e stoviglie senza usare detersivo chimico, eseguita da una moltitudine di persone, apporta un notevole aiuto...
Pulizia della Casa

Come lavare i piatti con bicarbonato di sodio e aceto

L'utilizzo del bicarbonato di sodio e dell'aceto è un modo conveniente e rispettoso dell'ambiente per ottenere stoviglie pulite e brillanti. Il bicarbonato di sodio è molto efficace sulle macchie e può essere usato sui piatti sporchi per aiutare a...
Pulizia della Casa

Come lavare i piatti senza detersivo

Se abbiamo deciso di preparare una cena per gli amici, alla fine della serata ci ritroveremo sicuramente con molti piatti sporchi da lavare, che richiedono l'uso di un buon quantitativo di detersivo, soprattutto se sono particolarmente unti. Se vogliamo...
Pulizia della Casa

Come lavare i piatti con il limone

Oggi giorno, si sa, vengono utilizzati centinaia di prodotti chimici per la pulizia della casa (e non solo), creando così un danno ambientale non indifferente e provocando problemi di salute su noi stessi tramite l'inalazione di vapori chimici e tossici....
Pulizia della Casa

Come lavare i piatti in ferro smaltato

Nelle cucine si sa che si può trovare di tutto e di più: pentole di ogni forma e di diversi materiali, stoviglie, utensili, elettrodomestici e tantissimo altro. Saper pulire ognuno di questi in modo adeguato, è indispensabile e necessario, infatti,...
Pulizia della Casa

Come lavare i piatti in polpa di cellulosa

I piatti in polpa di cellulosa sono biodegradabili, in quanto sono realizzati con degli elementi naturali (come ad esempio la canna da zucchero), presenti nel tronco degli alberi di alcune piante; questi tipi di piatti presentano svariate proprietà come...
Pulizia della Casa

Come lavare i piatti con prodotti naturali

Ogni giorno vengono utilizzati per la pulizia della casa numerosi detersivi, ricchi di sostanze chimiche, nocive per la salute. Inoltre, questo alto consumo di prodotti comporta anche lo smaltimento, attraverso le fognature, di rifiuti potenzialmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.