Come lavare i panni bianchi a mano

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La lavatrice, che grande invenzione! Il genio che l'ha ideata ha semplificato e ridotto notevolmente il lavoro di molte casalinghe, migliorando senza dubbio la qualità della vita. Quando però l'elettrodomestico non è perfettamente funzionante o si utilizza un detersivo di seconda scelta, i capi (soprattutto quelli bianchi) non sempre escono profumati e brillanti come vorremmo; con il passare del tempo, possono anche deteriorarsi, e dovremo dire addio alla maglietta preferita o al top portafortuna. Per evitare disastri, è consigliabile effettuare qualche lavaggio a mano di tanto in tanto. Questo accorgimento, manterrà integre le fibre dei tessuti ed i colori, allungandone la durata. Lavare i panni bianchi a mano, non è un'impresa dell'altro mondo: in questa guida, vi spiegheremo come fare, rievocando gli antichi metodi delle nostre nonne.

26

Occorrente

  • una bacinella
  • sapone per lavaggi a mano
  • due bicchierini di aceto
36

I panni bianchi, essendo molto delicati, vanno lavati a mano. Nonostante disponiamo di una lavatrice ultramoderna, intelligente, che separa e tratta sapientemente i colori ed i tessuti, nulla può comparare l'efficacia del metodo tradizionale delle nostre nonne. Per cominciare, prendiamo una bacinella capiente e riempiamola con una decina di litri d'acqua (calda ma non bollente, per la biancheria, fredda e non gelida, per gli altri capi d'abbigliamento). Versiamo, poi, una quantità ragionevole di detersivo, in polvere o liquido, per lavaggi a mano.

46

Assicuriamoci che il detersivo utilizzato sia completamente diluito in acqua, in questo modo eviteremo che i vestiti ne rimangano impregnati o peggio macchiati; immergiamo i panni e lasciamo in ammollo per 30 minuti circa (2 ore per le macchie più ostinate). Trascorso il tempo consigliato, infiliamo un paio di guanti e strofiniamo i panni ad uno ad uno con delicatezza.

Continua la lettura
56

Cambiamo l'acqua ed aggiungiamo un paio di bicchierini di aceto: ciò permetterà di ammorbidire le fibre, rendere brillanti i nostri bianchi, senza lasciare cattivo odore. Sfreghiamo ancora una volta i panni e risciacquiamo accuratamente, fino a completa rimozione dei residui di sapone. Strizziamo i capi ma senza troppa veemenza per evitare di avere problemi durante la stiratura. A questo punto, afferriamo i panni premendoli contro la parete della vaschetta e stendiamoli su un filo, in modo che rimangano distesi. Evitiamo di creare grinze o pieghe e fissiamo con due mollette alle estremità: abbiamo appena imparato una tecnica semplice per lavare i capi bianchi a mano senza troppi sforzi.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare i vestiti a mano

Ci troviamo in un secolo in cui le invenzione tecnologiche hanno la meglio. Molte di queste sono davvero utili e hanno contribuito a migliorare la qualità della vita. Una di queste è la lavatrice, che ci permette di risparmiare tempo e fatica. Ma cosa...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi bianchi con la candeggina

Il lavaggio di un capo di biancheria è una cosa molto seria. Un errore di valutazione può compromettere irrimediabilmente il colore e la qualità del tessuto. Per garantire il candore ai capi bianchi si ricorre alla candeggina. Si tratta di una soluzione...
Pulizia della Casa

Come lavare correttamente i capi bianchi

Prima di prendere in considerazione come lavare correttamente i capi bianchi è fondamentale sapere la qualità del tessuto con cui sono stati confezionati: cotone, lana oppure fibre sintetiche. Logicamente i capi in cotone sono molto semplici da trattare;...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi a mano

Su tutti i capi che acquistiamo, è presenta una piccola etichetta che ci indica quando l'abito può essere lavato in lavatrice, e quando invece si deve necessariamente lavare a mano, per non rovinare il tessuto delicato o anche per non danneggiare qualche...
Pulizia della Casa

Come lavare i panni con il sapone d'alga

Ai giorni nostri, seguendo i vari problemi ed argomenti giornalieri, sentiamo spesso parlare di sostenibilità. È presente in ogni settore, perché l’uomo di oggi, avverte la necessità di ritrovare nella natura quel che gli serve per la sua sopravvivenza....
Pulizia della Casa

Come lavare il bucato a mano

La lavatrice è stata inventata solo nel 1874, prima di questa invenzione per avere i capi belli puliti si faceva a mano. Molto spesso però alcuni capi di abbigliamento vengono più puliti se lavati a mano o possiamo trovarci con la lavatrice rotta e...
Pulizia della Casa

Come lavare i piatti a mano

Non tutti hanno la fortuna di avere in casa la famosa lavastoviglie, oppure può capitare che la stessa si sia rotta, e siamo costretti a dover ricorrere al lavaggio dei piatti, che abbiamo utilizzato per pranzo e per cena, completamente in modo tradizione...
Pulizia della Casa

Come lavare a mano i capi delicati senza rovinarli

Lavare a mano i capi delicati è il modo migliore per non rovinarli e, nella maggior parte dei casi, il più indicato per mantenere le fibre sempre perfettamente elastiche e per mantenerle più a lungo nel tempo. Come sappiamo benissimo, infatti, la lavatrice...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.