Come lavare i capi fatti a mano

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La lavatrice è un elettrodomestico comodissimo perché fa risparmiare tempo e fatica. Per molti capi è davvero efficiente perché elimina anche lo sporco più ostinato. La centrifuga inoltre strizza bene i panni e si asciugano prima. Ma cosa succede se abbiamo un capo delicato, magari fatto a mano? È necessario sapere anche il modo corretto di lavare questi preziosi oggetti che molte volte sono un ricordo. Sapere bene come effettuare il lavaggio, ne aumenterà notevolmente la durata del tessuto ma anche dei colori Ecco una guida su come lavare i capi fatti a mano con i ferri da calza.

26

Occorrente

  • Acqua
  • Aceto di vino
  • Acqua ossigenata
  • Una bottiglietta con lo spruzzino
36

Anche se il programma della vostra lavatrice vi segnala quello per lana o capi delicati, cercate di non commettere errori che potrebbero risultare fatali. I capi delicati, specialmente se lavorati con le vostre mani, vanno trattati con cautela! La lana potrebbe infeltrirsi e rovinarsi irrimediabilmente e non tornare più a posto. Inoltre potrebbe avvenire la formazione di antiestetici nippoli che rovinerebbero l'estetica del capo. Conviene per questi motivi, usare particolari attenzioni che richiedono solo un poco di tempo in più.

46

Cominciate a mettere in uno spruzzino dell'aceto bianco che userete spruzzando la zona ascellare del capo per evitare di strofinarlo perché potrebbe infeltrirsi. Lasciate stare il capo per 15 minuti facendo agire l'aceto. Immergetelo poi in una bacinella nella quale avrete sciolto del sapone di Marsiglia che è il più delicato. Non strizzate il capo se è di lana perché questa fibra non va strizzata ma agitate l'acqua di tanto in tanto. Fate stare il capo in ammollo per circa 15 minuti poi prendetelo e lasciate andar via il sapone sotto lo scroscio dell'acqua fredda senza mai strizzarlo. Adesso stendete il capo non sui fili altrimenti col peso dell'acqua la lana si allunga, ma mettetelo possibilmente su una tavoletta di legno appoggiata sullo stenditoio. Il capo va posizionato ben aperto e senza far pendere le maniche e tra il capo e la tavoletta, posizionerete un asciugamano di cotone.

Continua la lettura
56

Si può usare questo tipo di lavaggio non soltanto per i capi in lana ma anche per quelli delicati in generale. Se si presentano della macchie molto ostinate, non bisogna strofinare insistentemente. Si deve invece tamponare lentamente con una pezza, possibilmente di cotone, immersa in acqua ossigenata. Non utilizzare ma il bicarbonato, della soda o del detersivo in polvere, ma solo sapone di Marsiglia sui capi in lana. Non stendere mai i vestiti sotto il sole per evitare che si rovinino in poco tempo. Metterli invece all'ombra del balcone anche se ci vorrà un po' di più.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Immergere prima una sola parte del tessuto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare a mano i capi delicati senza rovinarli

Lavare a mano i capi delicati è il modo migliore per non rovinarli e, nella maggior parte dei casi, il più indicato per mantenere le fibre sempre perfettamente elastiche e per mantenerle più a lungo nel tempo. Come sappiamo benissimo, infatti, la lavatrice...
Pulizia della Casa

Come lavare il bucato a mano

La lavatrice è stata inventata solo nel 1874, prima di questa invenzione per avere i capi belli puliti si faceva a mano. Molto spesso però alcuni capi di abbigliamento vengono più puliti se lavati a mano o possiamo trovarci con la lavatrice rotta e...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi di velluto in lavatrice

Il velluto è un tessuto che si presta a moltissimi usi: dai capi d'abbigliamento fino ai rivestimenti di sedie e poltrone. Ultimamente sono state create anche diverse borsette con questo tipo di stoffa. Il velluto è sofisticato ed estremamente elegante,...
Pulizia della Casa

Come lavare correttamente i capi bianchi

Prima di prendere in considerazione come lavare correttamente i capi bianchi è fondamentale sapere la qualità del tessuto con cui sono stati confezionati: cotone, lana oppure fibre sintetiche. Logicamente i capi in cotone sono molto semplici da trattare;...
Pulizia della Casa

Come lavare al meglio i nostri capi

Fare il bucato è un rito molto antico che si è evoluto nel tempo, ma farlo al meglio senza incappare in errori che possono rovinare il maglione preferito o il vestito che piace tanto al proprio bambino richiede conoscenza ed organizzazione. Successivamente...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi bianchi con la candeggina

Il lavaggio di un capo di biancheria è una cosa molto seria. Un errore di valutazione può compromettere irrimediabilmente il colore e la qualità del tessuto. Per garantire il candore ai capi bianchi si ricorre alla candeggina. Si tratta di una soluzione...
Pulizia della Casa

Come lavare i panni bianchi a mano

La lavatrice, che grande invenzione! Il genio che l'ha ideata ha semplificato e ridotto notevolmente il lavoro di molte casalinghe, migliorando senza dubbio la qualità della vita. Quando però l'elettrodomestico non è perfettamente funzionante o si...
Pulizia della Casa

Come lavare le tende di lino a mano

Anche se tutti i capi di lino sono in genere dotati di un talloncino con le istruzioni per il lavaggio, è importante attenersi ad alcune regole ben precise quando l’operazione deve essere effettuata a mano anziché in lavatrice. In riferimento a ciò,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.